LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

A Busto Arsizio in via Biancardi angolo via Pisacane pregiudicata la sopravvivenza della Ca Bianca
18-10-2011
Giovanni Ferrario

A Busto Arsizio in via Biancardi angolo via Pisacane pregiudicata la sopravvivenza della Ca Bianca per un progetto edilizio miope ed attento alla sola speculazione edilizia.

Perch cercare di salvare la Ca Bianca o vecchi o antichi edifici ricchi di storia?
Non certo per una sorta di immobilismo che precluda linnovazione, un futuro rinnovamento e possibilit alternative a cui qualcuno potrebbe (pi o meno maliziosamente) pensare.

Intervenire in luoghi dove la sedimentazione storica ha lasciato tracce importanti attraverso i decenni e i secoli trascorsi estremamente difficile e in casi come questi si rischia molto spesso di rovinare lambiente urbano senza apportarne evidenti migliorie.
Credo (anche in accordo con le attuali teorie sulla conservazione dei beni architettonici) che lo spazio per la sperimentazione architettonica sia da lasciare al di fuori di quello che il centro storico (o meglio i centri storici, visto che Busto Arsizio comprende ormai anche quelli di Sacconago e di Borsano) e non debba interessare (con stravolgimenti o demolizioni insensate) anche quegli edifici sparsi nella citt che rivestono un notevole valore stilistico.
Cancellare edifici che per la loro storia, il loro stile, il loro contributo alla creazione di un ambiente urbano di alta qualit hanno caratterizzato lepoca in cui sono stati costruiti, certamente una perdita di valori materiali, di ricchezza comune della citt, insomma una perdita di Cultura.

Ledificazione attuale della citt ricopre una superficie di territorio molte volte superiore a quella dei nuclei storici; in questo enorme ambiente urbano che si venuto a creare essenzialmente dalla met del secolo scorso ci sarebbero enormi possibilit per creare il nuovo e sperimentare anche ardite visioni architettoniche, dal momento che la maggior parte di questa edificazione non ha un valore architettonico significativo.

La Ca Bianca nasce invece in una zona caratterizzata da ville ed edifici dei primi del Novecento fino agli anni 50, dove interventi massivi sarebbero proprio corrosivi di una qualit ambientale che ancora la ricchezza del nostro tessuto urbano.

Sarebbe auspicabile, vista la fase di redazione del PGT attualmente in corso, un serio censimento dei valori architettonici cittadini che possa fungere perci da base di partenza per creare nuove regole per il gioco dellArchitettura e dellUrbanistica.
Differenziare le aree dove possibile intervenire solo con seri recuperi restauri ed altre dove invece ci si pu esprimere con Architetture nuove e attuali possibile solo attraverso unindagine su quali edifici tracciati viari interi ambienti urbani meritino dessere conservati.

E recente linteresse per la palazzina liberty di via Biancardi via Pisacane ad imminente rischio di demolizione: sarebbe esclusivamente un ulteriore sfregio a questa citt, una ulteriore perdita di un bene che, proprio in quanto testimone e rappresentante di unepoca passata pur cos ricca di significato, appartiene non solo a chi lha acquistata per demolirla, costruire al suo posto nuovi palazzi speculativi ma anche alla collettivit, a chi quellambiente urbano lo vive tutti i giorni: con questo un bravo progettista eticamente corretto con una sufficiente coscienza professionale, pu conciliare il nuovo con il vecchio e dimostrarsi veramente tale, un responsabile immobiliarista ed unimpresa allavanguardia possono dare lustro ad un intero ambiente urbano senza abbattere la Ca Bianca

Pensare ad unUrbanistica dove anche la qualit del vivere e non solo le volumetrie realizzabili siano linteresse prevalente ancora possibile.


Arch. Giovanni Ferrario

per Comitato per la Conservazione dellIdentit Culturale, Artistica ed Ambientale

di Busto Arsizio



news

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

15-10-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 OTTOBRE 2017

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini domani in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini: Musei italiani verso il record di 50 milioni di ingressi

25-07-2017
COLOSSEO, oggi conferenza stampa di Franceschini

20-07-2017
Questa legge contro i parchi e le aree protette, fermatela: appello di Italia Nostra alla Commissione Ambiente del Senato

18-07-2017
CAMERA DEI DEPUTATI - COMMISSIONE PERIFERIE - Audizione esperti (Bovini e Settis)

15-07-2017
Ricordo di Giovanni Pieraccini, di Vittorio Emiliani

12-07-2017
Comunicato di API-MIBACT sui Responsbili d'Area nelle Soprintendenze Archeologia, Belle Arti, Paesaggio

11-07-2017
Rassegna Stampa di TERRITORIALMENTE sul patrimonio territoriale della Toscana

10-07-2017
Il tradimento della Regione Toscana nella politica sui fiumi

06-07-2017
Per aderire all'appello sul Parco delle Alpi Apuane

05-07-2017
Appello al Presidente Enrico Rossi per la nomina del Presidente Parco regionale delle Alpi Apuane

Archivio news