LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sul restauro delle mura di Pisa
05-01-2013
Massimo Carmassi

Gentile redazione di Patrimonio Sos,

Il restauro delle mura urbane di Pisa, monumento di straordinario valore storico e architettonico, non sembra essere stato vincolato dalle regole della conservazione e del restauro, come se la funzione di guida e di controllo degli enti preposti allo scopo sia stata vacante per un lungo periodo. Le immagini dimostrano da sole che si tratta di un intervento di una gravit inaudita, ancora pi grave se si considerano gli elevati livelli a cui oggi sono giunte le tecniche di conservazione. Le pietre sono state stuccate con malta bianca, una stuccatura invasiva quanto inutile, pesante e irreparabile. A questa operazione disinvolta stato aggiunto il tamponamento dei merli, riempiti per circa una met della loro altezza, con un intervento che ha fatto perdere snellezza alla muratura. Normalmente, in un quadro di cos elevato valore storico, non si modifica il profilo di un monumento.
Esiste poi il problema delle ringhiere, sul quale vorrei citare lo sfogo di Emilio Tolaini (Le mura del XII secolo ed altre fortificazioni nella storia urbana di Pisa; Bandecchi e Vivaldi editori, 2005 pp. 142-144). Sulla sommit del tratto pi puro delle mura, quelle che delimitano la piazza del Duomo, sono state inserite ringhiere di protezione in ferro che potrebbero andare bene per uno stadio e che modificano pesantemente la percezione di questo antichissimo monumento. Ci per delimitare un camminamento pensato ad uso e consumo dei turisti, che poi non mi risulta essere mai stato aperto. Nei vari tratti a nord e a est della cerchia muraria sono state adottate ringhiere a tessitura verticale pi sobrie rispetto alle altre, anche se approssimative e troppo sottili. Questo percorso pedonale, denominato , ha la lunghezza di 2 chilometri e 700 metri ed stato realizzato con blocchi di scale ed 'ascensori accesso' che il sindaco ha dichiarato sul sito del Comune. Tutto questo che, oltretutto, a causa dello spazio limitato, non ha grandi possibilit di essere fruito dai turisti, ha obbligato la realizzazione di un pavimento a cui stata data una pendenza verso l'esterno delle mura. Con la conseguenza che le piogge provocano un dilavamento della pietra sottostante la parte non merlata, evidenziato dalle strisce nere che appaiono in tutto il tratto di recente restaurato.
Un numero, il 118, della rivista edita dall' Istituto universitario di Architettura di Venezia, totalmente dedicato ai molti progetti di innumerevoli studenti, ingegneri, geometri e architetti, tra cui il sottoscritto, che si sono prodigati nel disegnare la citt di Pisa, purtroppo nel pi sordo disinteresse, portando, a pi di dieci anni dal mio progetto per le mura del 1998, ad una soluzione pasticciata e approssimativa che ha prodotto forti menomazioni ad un documento storico da conservare per tramandarlo alle generazioni future. L'obiettivo principale del progetto doveva infatti essere il recupero della vista delle mura, dall'esterno e dall'interno, come recupero dell'identit urbana, attraverso la liberazione delle aree adiacenti, e non certo la realizzazione di un percorso in quota dal quale si pu ammirare, se si esclude il breve tratto corrispondente al Duomo, soprattutto la brutta periferia.

Arch. Massimo Carmassi



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news