LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Colosseo versus Domus Aurea ?
27-07-2015
Fedora Filippi

L'intervento di P. G. Guzzo su patrimoniosos.it (11.07.2015) mi spinge a qualche osservazione sul tema della conservazione e della prospettiva di vita della Domus Aurea.
Ha ragione Guzzo a porre in relazione i programmi d'intervento sul Colosseo (20 milioni per la nuova platea, a quanto si legge) e il progetto di risanamento definitivo della Domus Aurea (31 milioni progettati in via definitiva)?
Colosseum versus Domus Aurea ? In un certo senso s, se si intende con questo due modi di agire, il primo, attuale e vincente, che ha come cardine l'uso di un Monumento gi oggi "utilizzato" al massimo; il secondo, sempre pi desueto, ha come fulcro un piano organico di tutela (concetto che comprende in s conoscenza, conservazione e valorizzazione), un progetto complesso e cronologicamente programmato per la Domus Aurea, un altro Monumento di interesse nazionale, grandioso e unico, quali solo Roma riesce a concentrare in poche centinaia di metri.

Il 18 giugno 2014 il Ministro Dario Franceschini, davanti alla stampa di tutto il mondo convocata nella Domus Aurea, ne presentava il Progetto di risanamento firmato dai tecnici del Suo Ministero, con la collaborazione di alcuni specialisti, lanciando la sfida a finanziatori privati (ArtBonus) e affermando che in ogni caso lo Stato avrebbe fatto la sua parte. Non risulta che ad oggi si siano proposti finanziatori privati, n per ora siano stati destinati i finanziamenti pubblici necessari.

Eppure nell'ottobre 2014 la Domus Aurea stata riaperta (dopo tanti anni, con cautela, impegno e ottimismo) nei fine settimana (anche per sottolineare che durante la settimana si lavorava nei cantieri) con un grandissimo successo di visitatori, che continuano a partecipare alla raccolta di fondi (crowfunding) aperta on line dalla Soprintendenza sul blog www.cantieredomusaurea.it (anche in inglese) creato e realizzato all'interno dello staff tecnico-scientifico del Monumento. Tali attivit di informazione e di promozione hanno avviato un benvenuto processo di fidelizzazione da parte dei cittadini.

Nel novembre 2014 il Ministro chiese un cronoprogramma per destinare alla Domus Aurea un cospicuo finanziamento che avrebbe davvero dato una forte accelerazione alla realizzazione dei lavori indispensabili alla sua salvezza. Era da poco iniziato il Cantiere pilota del primo dei 22 bacini previsti nel Progetto del Sistema Integrato di Protezione del Monumento. In quegli stessi giorni fu lanciata l'idea della platea del Colosseo.

Il 1 aprile 2015 la Soprintendenza ha presentato alla stampa i risultati del Cantiere pilota (il primo settore del nuovo giardino sull'Oppio con il suo sottostante sistema di protezione) che continua ad essere monitorato.

Per realizzare l'intera opera in 4 anni, servono ca. 7/8 mil. ogni anno ( poco pi di 2.000 Euro a mq per 16.000 mq di estensione del monumento). Questo impegno garantirebbe la conservazione a lungo termine del patrimonio architettonico e pittorico interno, scongiurando nuove perdite.
Al ritmo attuale, con i soli fondi ordinari, i lavori proseguiranno con caparbiet (come la Soprintendenza sta continuando a fare) per non meno di 20/25 anni. Nel frattempo l'acqua continuer a entrare, il terreno a pesare, le radici a penetrare, scongiurando, in questa mia amara previsione, l'evenienza di un nuovo crollo. In ogni caso i benefici degli interventi di consolidamento fatti negli ultimi 4 anni all'interno (hanno raggiunto ca. il 70%) sarebbero messi a dura prova, fino al determinarsi della loro inutilit, anche sotto il profilo dell'investimento economico.

Si sempre criticata l'incapacit di programmazione e di progettazione, ma questa volta i tecnici hanno fatto la loro parte. Progetto e cronoprogramma esistono, il test a scala 1:1 stato concluso. Il recupero conservativo e alla conoscenza pubblica della Domus Aurea, dovrebbero costituire - senza discussioni - una priorit strategica dello Stato, anche solo per il significato che questo monumento ha avuto per lo sviluppo cultura artistica europea a partire dal Rinascimento italiano.

Sarebbe davvero triste che Colosseo e Domus Aurea dovessero concorrere tra loro per aggiudicarsi fondi pubblici. Tanto pi che non si tratta certo di interventi tra loro paragonabili.

Fedora Filippi
(gi Direttore del Monumento e Coordinatore del Progetto di risanamento della Domus Aurea)



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news