LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Colosseo versus Domus Aurea ?
27-07-2015
Fedora Filippi

L'intervento di P. G. Guzzo su patrimoniosos.it (11.07.2015) mi spinge a qualche osservazione sul tema della conservazione e della prospettiva di vita della Domus Aurea.
Ha ragione Guzzo a porre in relazione i programmi d'intervento sul Colosseo (20 milioni per la nuova platea, a quanto si legge) e il progetto di risanamento definitivo della Domus Aurea (31 milioni progettati in via definitiva)?
Colosseum versus Domus Aurea ? In un certo senso sí, se si intende con questo due modi di agire, il primo, attuale e vincente, che ha come cardine l'uso di un Monumento già oggi "utilizzato" al massimo; il secondo, sempre più desueto, ha come fulcro un piano organico di tutela (concetto che comprende in sé conoscenza, conservazione e valorizzazione), un progetto complesso e cronologicamente programmato per la Domus Aurea, un altro Monumento di interesse nazionale, grandioso e unico, quali solo Roma riesce a concentrare in poche centinaia di metri.

Il 18 giugno 2014 il Ministro Dario Franceschini, davanti alla stampa di tutto il mondo convocata nella Domus Aurea, ne presentava il Progetto di risanamento firmato dai tecnici del Suo Ministero, con la collaborazione di alcuni specialisti, lanciando la sfida a finanziatori privati (ArtBonus) e affermando che in ogni caso lo Stato avrebbe fatto la sua parte. Non risulta che ad oggi si siano proposti finanziatori privati, né per ora siano stati destinati i finanziamenti pubblici necessari.

Eppure nell'ottobre 2014 la Domus Aurea è stata riaperta (dopo tanti anni, con cautela, impegno e ottimismo) nei fine settimana (anche per sottolineare che durante la settimana si lavorava nei cantieri) con un grandissimo successo di visitatori, che continuano a partecipare alla raccolta di fondi (crowfunding) aperta on line dalla Soprintendenza sul blog www.cantieredomusaurea.it (anche in inglese) creato e realizzato all'interno dello staff tecnico-scientifico del Monumento. Tali attività di informazione e di promozione hanno avviato un benvenuto processo di fidelizzazione da parte dei cittadini.

Nel novembre 2014 il Ministro chiese un cronoprogramma per destinare alla Domus Aurea un cospicuo finanziamento che avrebbe davvero dato una forte accelerazione alla realizzazione dei lavori indispensabili alla sua salvezza. Era da poco iniziato il Cantiere pilota del primo dei 22 bacini previsti nel Progetto del Sistema Integrato di Protezione del Monumento. In quegli stessi giorni fu lanciata l'idea della platea del Colosseo.

Il 1 aprile 2015 la Soprintendenza ha presentato alla stampa i risultati del Cantiere pilota (il primo settore del nuovo giardino sull'Oppio con il suo sottostante sistema di protezione) che continua ad essere monitorato.

Per realizzare l'intera opera in 4 anni, servono ca. 7/8 mil. ogni anno ( poco più di 2.000 Euro a mq per 16.000 mq di estensione del monumento). Questo impegno garantirebbe la conservazione a lungo termine del patrimonio architettonico e pittorico interno, scongiurando nuove perdite.
Al ritmo attuale, con i soli fondi ordinari, i lavori proseguiranno con caparbietà (come la Soprintendenza sta continuando a fare) per non meno di 20/25 anni. Nel frattempo l'acqua continuerà a entrare, il terreno a pesare, le radici a penetrare, scongiurando, in questa mia amara previsione, l'evenienza di un nuovo crollo. In ogni caso i benefici degli interventi di consolidamento fatti negli ultimi 4 anni all'interno (hanno raggiunto ca. il 70%) sarebbero messi a dura prova, fino al determinarsi della loro inutilità, anche sotto il profilo dell'investimento economico.

Si è sempre criticata l'incapacità di programmazione e di progettazione, ma questa volta i tecnici hanno fatto la loro parte. Progetto e cronoprogramma esistono, il test a scala 1:1 è stato concluso. Il recupero conservativo e alla conoscenza pubblica della Domus Aurea, dovrebbero costituire - senza discussioni - una priorità strategica dello Stato, anche solo per il significato che questo monumento ha avuto per lo sviluppo cultura artistica europea a partire dal Rinascimento italiano.

Sarebbe davvero triste che Colosseo e Domus Aurea dovessero concorrere tra loro per aggiudicarsi fondi pubblici. Tanto più che non si tratta certo di interventi tra loro paragonabili.

Fedora Filippi
(già Direttore del Monumento e Coordinatore del Progetto di risanamento della Domus Aurea)



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news