LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Per i Beni culturali e per i Musei provvedimenti senza una ragione etica e scientifica riconoscibile
29-08-2015
Licia Vlad Borrelli

Per i Beni culturali e per i Musei provvedimenti senza una ragione etica e scientifica riconoscibile. Il Ministero rischia la dissoluzione.

Seguo con sempre maggiore apprensione quello che mi sembra il deliberato, progressivo disfacimento di una istituzione della quale per tanti anni ho fatto parte. Una istituzione nata male, vissuta peggio e avviata verso un fatale cupio dissolvi Condivido appieno la appassionata battaglia civile che Salvatore Settis e Tomaso Montanari conducono ormai da molti anni con la sola autorevolezza che pu essere unanimemente riconosciuta, quella di una eccezionale competenza professionale. Alla loro protesta se ne sono aggiunte altre (Andrea Emiliani, Fausto Zevi), ugualmente valide, che denotano il profondo disagio di tanti importanti intellettuali di fronte a provvedimenti per i quali si stenta trovare una ragione etica e scientifica.
Nella libera repubblica della cultura non sono mai esistiti confini nazionali; non certo, quindi, contro la nomina di studiosi stranieri a capo di istituzioni italiane che ci si vuole schierare. Le riserve che sono state sollevate, e che condivido, sono di ben altro genere, di ordine scientifico, storico, istituzionale, e investono la riforma stessa del Ministero e la recente legge Madia. Non conosco nessuno dei nuovi studiosi ai quali sar affidata la cura dei pi importanti siti e musei archeologici del nostro paese, ma quanto ho letto dei loro curricula e talune interviste rilasciate alla stampa, non mi fanno sentire troppo colpevole per questa mia ignoranza e mi sembra insensato non aver tenuto conto di altre professionalit e competenze consolidate. A meno di non essere succubi della frivola ricerca di novit e dellottusa esterofilia che uno dei tanti risvolti negativi della nostra insicurezza nazionale.
A prescindere, poi, dalla scelta delle persone, avvenuta, peraltro, con un vaglio che sembra precipitoso, privo di sufficienti e meditati controlli, con un ingiustificato arruolamento di massa, come se vi fossero delle impellenti emergenze, e il quasi totale azzeramento dei dirigenti esistenti, mi sono parsi particolarmente gravi due fatti: 1) che nellillustrazione di questo nuovo corso si parli sempre e solo di valorizzazione e mai di tutela, menzionata, questultima, insieme con lo sviluppo della cultura e della ricerca scientifica e tecnica, nellarticolo 9 della Costituzione fra i precipui compiti della Repubblica; 2) che non si sia sufficientemente tenuto conto della peculiare caratteristica dei nostri musei, molti dei quali si sono formati con la raccolta di collezioni prestigiose, ma che vengono altres alimentati da un dinamico rapporto con il territorio, quale era garantito da un'unica direzione per museo e territorio e dalla continua osmosi di funzionari.
Tutte queste preoccupazioni potranno anche sembrare lo sfogo di un vecchio ex-funzionario restio ai cambiamenti Nellinteresse del nostro patrimonio culturale mi auguro vivamente che possano essere smentite dai fatti. Ne dubito.

Licia Vlad Borrelli gi Ispettore centrale per l'Archeologia



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news