LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Caprino Veronese CERCANSI 12 GAMBE GOTICHE E UNA MADDALENA DEL PIUANTICO COMPIANTO SUL CRISTO MORTO
30-11-2015
Bartolo Fracaroli

Le cercheranno col Georadar al cimitero di Caprino Veronese, nel sottosuolo della Cappella del Camposanto con i raggi ultravioletti o scavando nella collinetta sottostante la bella chiesetta sorta nel 1753 sulla precedente della Compagnia della Buona Morte, la Cappella del Sepolcro. Da qualche parte dovrebbero esserci gli arti inferiori dello stupendo Compianto sul Cristo Morto, sei statue della met del 1300 a grandezza naturale, opera del misterioso Maestro di Santa Anastasia (per lautorevole storico dellarte veronese Gianlorenzo Mellini, Rigino di Enrico), capolavori assoluti del gotico medioevale, senza precedenti in Italia.
E linsieme mortuario cristiano pi antico dEuropa, di una drammaticit struggente, lacerante poesia, l a Caprino Veronese non si sa perch, mutilati dal busto in gi, come per costiparli in un sacello dentro un nicchione (come in effetti erano), ignorandoli per secoli, allumido, ai fumi, alle polveri, ai bruschi sbalzi termici, poggiati sulla nuda terra a perdere le cromie originale, sfaldare le superfici, accrescere le incrinature e le crepe con i sismi (terremoto del 20 maggio 2012) e climi instabili, morire.
Sono di una pietra tufacea: Biocrinite di Tignale, dellaltro Garda bresciano, piuttosto resistente. Dal 1991 dislocate in municipio, a lato della Sala dei Sogni di palazzo Carlotti (XVII sec.), in una collocazione ritenuta dagli esperti non ottimale.
Forse la resecazione delle sacre gambe (e di parte del busto) avvenuta altrove, prima che le sei statue arrivassero a Caprino (Ges supino sul cataletto, integro, la Madonna, due Pie Donne, San Giuseppe dArimatea, il discepolo Nicodemo che ne sostiene il capo e San Giovanni Evangelista). Mancano anche il sarcofago ed il sudario del Cristo e, addirittura, la Maddalena che figura in tutti i Compianti successivi dEuropa.
Per gli studiosi la scelta sembra essere stata brutalmente spaziale: dover costringere tutto il Compianto in un luogo angustissimo, dietro laltare, operando, 300 anni fa, al suo ridimensionamento.
Si dovrebbe trovare, prima o dopo, una stipe, un sacello di lastre di pietra,con dentro quanto manca che andrebbe ricongiunto ai busti del pregevolissimo insieme. Questi, come scritto in una pagina su LArena di Verona il 19 aprile scorso dalla fine del 2013, allOpificio delle Pietre Dure di Firenze, il celebre laboratorio di restauro del Ministero alle Belle Arti e del Paesaggio, che ha gi concluso lintervento salvifico e conservativo, gratuito, come ha potuto verificare una delegazione comunale scaligera ai primi di aprile.
Il comune ha gi scritto ad alcune ditte per le prospezioni sul sottosuolo della cappella del cimitero, certo della bont dellintento concordato con la Soprintendenza. Si cerca anche di attivare interesse nel volontariato per avere personale in grado, opportunamente diretto, di provvedere a saggi anche esterni di scavo, organizzazioni giovanili o di protezione civile per riconnettere la preziosa Lamentazione sul Cristo Morto.
Dal municipio anche un appello allex Ministero ai Beni Culturali ed a sponsor possibili per una spesa di circa 3000 euro, dato che la legge di stabilit impedisce materialmente ogni intervento diretto, pur nellemergenza di unopportunit unica e ricca di prospettive culturali e turistiche. Appello subito raccolto da un professionista concittadino, ling. Giacomo Brunelli promotore degli annuali concerti estivi di musica classica e sinfonica allalpeggio di Sorasengi, un sito magico del monte Baldo dove, a piedi in poco pi di unora, sotto cinque giganteschi querce, arrivano migliaia di persone che ha gi individuato una banca ed alcune industrie disponibili ad assumersi il modesto onere ed anche i futuri interventi di allestimento e valorizzazione dellesclusivo complesso darte sacra medioevale.
C a Caprino un patrimonio inestimabile di storia dellarte, la speranza di completarlo reperendo le parti mancanti e dargli, finalmente, quel decoro, visibilit e lustro che merita. Un tesoro finora dolosamente ignorato.




news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news