LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

A Taranto si inaugura la Riforma Franceschini con lautonomia del Museo archeologico nazionale
29-07-2016
Pierfranco Bruni

A Taranto la riforma sui beni culturali, sottolineata dal Ministro Dario Franceschini, prende il via con la inaugurazione della autonomia del Museo Nazionale. Una Riforma che pone una questione di fondo riguardante il rapporto tra cultura e territorio. Tra gli articolati posti che hanno una loro valenza proprio sul piano valorizzante dei territori, creare dei Musei autonomi dalle Soprintendenze, con dei dirigenti di II fascia, stato un dato innovativo di estrema importanza e, tra laltro, per la esperienza che ho in questo campo, posso dire che si tratta di una chiave di lettura che apre notevolmente allo sviluppo dialettico e pragmatico tra comunit e museo.

Ha fatto bene il Ministro Franceschini a porre laccento su un tale problema.
I Musei costituiscono, allinterno del contesto nel quale operano e si trovano a vivere una contestualizzazione sia culturale che dialettica con gli altri organismi istituzionali, un punto nevralgico di un sistema culturale combinato tra le attivit, la formazione, la valorizzazione e, chiaramente, la fruizione.
Il Museo se non fruizione resta soltanto un deposito di materiale. Ma la fruizione pu vantarsi soltanto grazie ad una concezione manageriale della cultura stessa. Anche un Museo archeologico non pu puntare i riflettori direttamente e meramente al campo archeologico. Certo, larcheologia deve essere predominante, ma deve essere vissuta dentro una comparazione con le culture altre che costituiscono una visione geo storica del territorio.
Franceschini ha capito molto bene che linteresse di un Museo deve richiamare altri interessi e la cultura deve essere sempre pi considerata come un complesso di culture, attraverso una progettualit articolata pur nella omogeneit di un sapere che diventa molteplicit di nuovi saperi.
I Musei concepiti come sono concepiti oggi non portano ricchezza e non danno un senso comparativo alle culture contestualizzate nella visione moderna del bene culturale, che deve restare legato al rapporto tra economia e turismo. Un Museo pur non smarrendo la sua scientificit deve aprirsi alle economie culturale del territorio e deve creare attrazione.
Il termine giusto. Bisogna fare in modo che la cultura sia attrazione. Un Museo aperto e mai chiuso tra i soli addetti ai lavori, anche perch il bene culturale il bene della cultura e la cultura non un evento soltanto, ma una costante partecipazione tra quotidiane attivit, proposizione progettuale e richiamo di nuove realt e fasce generazionali che vivono su un territorio.
Bene. Questa riforma Franceschini ha un senso e il Museo di Taranto con la sua autonomia ha gi sviluppato un percorso pienamente didattico applicato alle nuove metodologie culturali.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news