LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Matera. SE QUESTA MODERNIT voglio scendere, camminare, riflettere
25-10-2006
Michele Morelli

Negli ultimi giorni sono ripresi, a pieno ritmo, i lavori di sbancamento dellarea antistante il complesso monumentale di SantAgostino sito negli antichi rioni. Non
un bel vedere. I cittadini non si rassegnano allidea che nulla e nessuna istituzione possa fermare e far riflettere la Soprintendenza su quanto sta realizzando. La nostra costituzione, nei suoi principi fondamentali, tutela il
paesaggio, il patrimonio storico e artistico della Nazione e promuove lo sviluppo della cultura. La tutela materia esclusiva dello Stato. E invece materia di legislazione concorrente la valorizzazione dei beni culturali e ambientali, la
promozione e lorganizzazione di attivit culturali. Le Regioni, le Provincie e i Comuni concorrono dunque alla difesa e alla realizzazione di un obiettivo costituzionale fondamentale. E lo fanno attraverso la legislazione regionale e i
regolamenti locali. Tutte insieme collaborano allo sviluppo di politiche attive a favore del nostro patrimonio culturale. Il cittadino sa che lethos pubblica di queste istituzioni svolta ai massimi livelli, con conoscenza e pratiche condivise (il ch significa acquisizione di sapere, consapevolezza, cultura, responsabilit, coerenza e competenza nelle azioni e nei comportamenti). La vicenda del parcheggio di
SantAgostino dimostra esattamente il contrario. Il costume, la pratica di intervento della soprintendenza ancora una volta si manifesta in forte contraddizione ai principi costituzionale e di missione. Invece di restaurare il paesaggio storico consolidato che abbiamo ereditato dal passato, la nostra soprintendenza progetta nei contesti storici immobili moderni, vere e proprie
superfetazioni di pessimo gusto. Ci si meraviglia delle condizioni del nostro mezzogiorno il quale presenta un territorio tra i pi degradati non solo dellEuropa ma dellintero bacino del mediterraneo. Pare evidente che luso/abuso della res (cosa/bene) pubblica (o) fortemente condizionata dallethos della pubblica amministrazione. Di fronte alle
indignazioni pubbliche di cittadini e abitanti degli antichi rioni le istituzioni rimangono in silenzio. Non la prima volta che i cittadini dimostrano una maggiore consapevolezza di ci che significa tutela del proprio patrimonio culturale. Questa potrebbe essere una occasione per ripensare profondamente il
nostro modo di agire e manipolare leredit materiale che ci deriva dal nostro passato.
La modernit, la contemporaneit, pu essere praticata con modalit duso responsabile? O bisogna rassegnarsi al peggio, in quanto inevitabile?
Siamo proprio sicuri che lo scandalo del parcheggio di SantAgostino sia il prodotto degli effetti collaterali del processo di ri-funzionalizzazione degli antichi rioni?

Cinquanta anni fa un nostro concittadino, il pediatra Mauro Padula, il quale non intendeva rassegnarsi allidea che i Sassi dovessero essere cancellati dalla storia, scriveva:
Bisognerebbe invece parlare di restauri perch le opere darte si restaurano e non si distruggono []. Nellapplicare la legge per il risanamento dei Sassi, bisogner studiare seriamente questi interessanti alveari che non sono un museo perch parte vitale di una citt, ma che meriterebbero di essere custoditi
gelosamente e trattati come una gigantesca opera darte.
Noi la pensiamo come il dott. Mauro Padula e come lui non intendiamo rassegnarci.
Chiediamo alle istituzioni locali di pronunciarsi in modo chiaro e netto. Facciano la battaglia se davvero ne sono convinti.
Questo un modo per dimostrare che lamministrazione comunale vicina ai suoi cittadini ed impegnata a riportare nuova qualit negli interventi di recupero allinterno degli antichi rioni sassi. Il silenzio di questi giorni, se perdurasse, potrebbe essere inteso come una dichiarazione di assenso alloperato della Soprintendenza.
E opportuno che i cittadini sappiano.

Ottobre 25 / Michele Morelli



news

23-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news