LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LAZIO: ulteriori ipotesi di riassetto dell'Ufficio
11-04-2006
P.S.A.E. Lazio


APPUNTO per il sottosegretario on. Andrea Marcucci




Il personale della Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico del Lazio, venuto a conoscenza di nuove, ulteriori ipotesi di riassetto dell'Ufficio, esprime la pi viva preoccupazione per lo svolgimento organico ed efficace delle funzioni istituzionali.
Segnala con urgenza che nel corso degli ultimi cinque anni l'Istituto ha continuato a subire pesanti trasformazioni, qui di seguito elencate:

1. Dalla sua storica istituzione negli anni '20 del Novecento e fino al 2001, la Soprintendenza ai Beni Artistici, la pi importante d'Italia, aveva competenza su tutti i Musei e su tutto il territorio di Roma e del Lazio.
2. Dicembre 2001: istituzione del Polo museale Romano, separazione dei Musei romani dal territorio della citt di Roma; ulteriore separazione del territorio di Roma da quello del Lazio; accorpamento dei Beni artistici e storici di Roma ai Beni architettonici di Roma, e accorpamento dei Beni artistici e storici del Lazio ai Beni architettonici del Lazio, con conseguente creazione di due Soprintendenze miste. Da questo conseguono gravi difficolt mai risolte nell'attribuzione del personale e nella gestione degli archivi e della documentazione.
3. Dicembre 2003: la fallimentare esperienza delle Soprintendenze miste conduce alla ricostituzione dell'attuale P.S.A.E. Lazio, che ha competenza sui Beni artistici e storici di tutta la citt di Roma e di tutta la regione Lazio. A tutt'oggi, a seguito delle successive trasformazioni su indicate, l' Istituto non ha una sede sufficiente, essendo il personale ancora ospitato presso le sedi delle Soprintendenze BAP (ex miste) e solo in parte rientrato nella storica sede di palazzo Venezia. L'esperienza di questi mesi ha evidenziato quanto si sia indebolita la tutela sul territorio in questi anni, ma per diversi motivi non ha ancora sciolto gravissime difficolt nello svolgimento del lavoro, anche a causa della mancata assegnazione del personale necessario

Un' ulteriore trasformazione che preveda la separazione della citt di Roma dal resto della Regione romperebbe ancora una volta lo storico vincolo tra la capitale e il suo territorio, tanto faticosamente riguadagnato negli ultimi due anni all'attivit di tutela, conservazione e valorizzazione.
Si perderebbe nuovamente la forza trainante culturale ed economica rappresentata dalla citt nei confronti della Regione, ulteriormente inficiando il lavoro fin qui svolto e riproponendo il problema di assegnazione del personale, che da anni assolve ai compiti istituzionali in situazioni di emergenza ormai note; si porrebbe nuovamente lo spinosissimo problema degli archivi.
Per i motivi esposti chiediamo con forza che non venga separata la competenza territoriale tra citt e Regione. Chiediamo un urgente incontro per poter contribuire positivamente a definire il futuro dell'assetto territoriale della tutela a Roma e nel Lazio.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news