LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Alcune precisazioni
18-01-2007
Franco Faranda

Sento la necessità di puntualizzare le dichiarazioni apparse su diversi quotidiani locali e nazionali in merito alle mie presunte “dimissioni”.
Il tutto è avvenuto a seguito di una domanda di uno dei giornalisti presenti, convocati nella sede dell’ASCOM di Bologna (Associazione Commercianti della Provincia di Bologna) per presentare il calendario delle attività programmate per la prossima primavera dalla Soprintendenza che reggo ormai da due anni. In quella sede e per più di un’ora il sottoscritto, il direttore della Pinacoteca, la dott.ssa Stanzani e il Presidente dell’Ascom hanno illustrato le attività programmate sottolineando che si realizzeranno grazie alla volontarietà del personale della Soprintendenza e all’aiuto di varie sponsorizzazioni.
A fine conferenza stampa alcuni dei giornalisti si avvicinano e mi chiedono a che punto eravamo con la nostra situazione debitoria. Il riferimento era ai debiti con l’ENEL, per altro in parte pagati con il finanziamento straordinario richiesto al Ministero e ottenuto.
In quella sede facevo anche riferimento al fatto che il mio mandato scade il prossimo 8 febbraio e che, anche se mi fosse stato chiesto di prorogarlo, non mi sentivo di farlo perché la situazione debitoria pregressa e l’incertezza stabilizzata non giova a nessuno. Di fatto questo pensiero è più o meno riportato correttamente nel virgolettato dei vari articoli anche se preceduto dal solito titolo ad effetto e fuorviante.
In ogni caso la stampa ha bellamente taciuto delle attività che avevamo presentato sottolineando ancora una volta le situazioni di sofferenza, non discusse in sede di conferenza stampa, frutto di domande apparentemente casuali fatte alla fine della presentazione e fuori dal contesto. Evidentemente non si vuole presentare il positivo, ma pescare necessariamente nel disagio personale perché, evidentemente, fa più notizia del positivo.
Ma il positivo c’è ed è stato presentato in quella sede. Visto che la stampa se ne è dimenticata provo a riassumere le cose che faremo:

Gennaio – Febbraio
Pomeriggio in Pinacoteca – Aperitivi d’arte: mini conferenze e aperitivo offerto ai partecipanti presso il caffè “Dentro Porta” in via Zamboni 74.
Febbraio
Pausa Pranzo in Pinacoteca – visite guidate a tema e buffet offerto ai partecipanti
Marzo:
Domenica pomeriggio a Palazzo Pepoli Campogrande – visite guidate al Museo e aperitivo offerto ai partecipanti presso il “Nu Longue Bar”
Marzo – Aprile – Maggio
Conversazioni, visite guidate e itinerari in pullman alla scoperta del territorio

Per ogni visita e viaggio è stato presentato un programma dettagliato dell’evento a cui la stampa non ha dato alcun rilievo.

Mi permetto qualche altra precisazione. In questi due anni ho puntato su una rinnovata attenzione verso l’utenza e in particolare verso quella fascia di utenza che ha bisogno di sostegno, gestendo al contempo l’attività di tutela e valorizzazione. L’ho fatto discutendone sempre sindacalmente, chiedendo la collaborazione di tutti. Oggi lascio una Pinacoteca accessibile ed è in fase avanzata un progetto di “accoglienza” del disabile perché dopo che è entrato la persona possa anche essere accolta costruttivamente. Dal prossimo mese ci saranno visite guidate a richiesta per non udenti con interprete dei segni e sono stati approntati pannelli a rilevo per consentire una fruizione del patrimonio ai non vedenti.
Non so se sono cose importanti. Io ho ceduto utile “aprire” a chi dal bello può trarre tanti utili suggerimenti. Tutto questo probabilmente non conta niente nella scala dei valori giornalistici, ma per me è un altro passo avanti. Non ho risolto i problemi del mondo, nemmeno quelli della Nazione né del Ministero: ho solo provato a dare il mio contributo per essere più “persone” e meno impiegati. Mi rendo conto che tutto questo non fa un buon Soprintendente e lascio dunque ad altri il compito di andare avanti. Mi piacerebbe che la mia presenza fosse ricordata anche per questo e non solo per debiti e quant’altro. In merito alla situazione finanziaria, c’è stata un’attenzione speciale alla fine dell’anno da parte del Ministero, anche perché pressati dalla minaccia di sospensione del servizio da parte dell’ENEL, ma la situazione relativa alle spese di funzionamento resta drammaticamente al di sotto dei bisogni.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news