LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ALLARME DISCARICA. IN PERICOLO L'OASI NATURALISTICA DI SERRE - PERSANO
07-02-2007
Gerardo Pecci

Dov'è finita la cultura del rispetto verso i nostri beni culturali e ambientali, verso quelle risorse straordinarie e vive che sono le opere d'arte, e di civiltà, e il nostro territorio, verso i nostri preziosi beni ambientali, quelli che ci stupiscono per la loro incontaminata bellezza e integrità? Ancora una volta, come al solito, in Italia, assistiamo quasi impotenti al tragico "balletto" di dati, cifre, numeri e deliranti e
inconcludenti proclami di "indifferibili necessità pubbliche da soddisfare.": tra esse figura la recentissima discarica progettata ai margini dell'Oasi di Serre-Persano, vicina a un'oasi naturalistica protetta, voluta con forza dal
WWF! I non pochi cittadini che vivono in questa straordinaria zona della Campania, nella provincia di Salerno, una volta Campania Felix, ora INfelix, una volta Magna Grecia, ora Misera Grecia., sono allarmatissimi. Ancora una volta inciviltà., ancora una volta arroganza politica e totale disprezzo della vita umana e dell'ambiente in nome di una "pubblica necessità" per trovare un posto dove andare a "depositare" tonnellate e tonnellate di
immondizia prodotta in Campania. ancora una volta si mette in pericolo un bene vincolato dalla Legge Ronchey, cioè proprio l'Oasi naturalistica lungo il fiume Sele. Ma siamo impazziti? Bertolaso ha perduto la testa? Lo vogliamo capire che al problema dei rifiuti vi possono essere altre importanti alternative? Non certamente quella del loro scelleratissimo deposito in una zona floro-faunistica di grande valore. Ancora una volta un colpo bassissimo all'ambiente, voluto da un'allegra brigata di politicanti buontemponi che non hanno la benché minima coscienza del male che farebbero alle popolazioni residenti se dovesse essere realizzata questa nuova discarica. Da giorni la stampa locale registra una straordinaria mobilitazione politica e sociale delle popolazioni residenti tra i comuni di Serre, di Campagna e di Eboli (più direttamente coinvolti) e tra le forze
politiche e sociali più intelligenti contro la miopia di chi vuole, invece, il male delle popolazioni che stanno per essere seppellite sotto tumuli di immondizia (speriamo di no). D'altra parte ci sono anche altri mezzi per ovviare a questi estremi e rozzi rimedi: per esempio, quelli di educare le popolazioni alla raccolta differenziata e al riciclaggio dei rifiuti, eliminando così gran parte dei problemi. Diciamo no alla cultura della morte
e dell'avvelenamento progressivo del suolo. E lo dobbiamo dire a gran voce, convinti che la nostra guerra è una guerra di civiltà contro la miope arroganza e contro la pochezza politica di certi uomini politici da strapazzo e lo dico con convinzione perché solo i folli possono proporre cose inaccettabili. E la discarica a ridosso di un ambiente giuridicamente protetto dalla Legge è uno schiaffo alla Legge stessa. Bisogna lottare, quindi, contro l'arroganza di chi prende decisioni che vanno ben al di sopra
degli interessi delle popolazioni residenti in questi comuni. E' una lotta che deve trovare linfa vitale da chi è capace di vincerla democraticamente: dalle popolazioni residenti che si vedono travolte da decisioni prive di senso logico, e perciò scellerate e idiote, che piovono dall'alto con tutta
la violenza verbale di una cattiva politica che non ha parole se non quelle di imporre regole inaccettabili, con un decisionismo antidemocratico e verticistico che credevamo fosse morto e sepolto da decenni. Ma se così non è allora non ci resta che dare vita a una nuova stagione di resistenza democratica, in nome di valori che quotidianamente vengono calpestati da questi squallidi uomini che di politica si riempiono le loro ampollose e fameliche bocche, ma non ne conoscono minimamente i fondamenti e il senso
epistemologico, semantico e storico.



news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news