LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ancora scempi in Toscana
22-03-2007
Fabio Bessi

Allego per il prof. Asor Rosa, coordinatore dei movimenti e comitati per la tutela del paesaggio toscano, le mie segnalazioni a Suo tempo fatte, relative ad un scempio toscano (per la cronaca eseguito da amministratori appartenenti alla stessa parte politica del professore). Si parla bene e si razzola male! Evviva!




AllIllustrissimo Onorevole Giuliano Urbani Ministro dei Beni Culturali in Italia
pc: Al Presidente della Regione Toscana
Al Presidente della Provincia di Siena
Al Sindaco di San Gimignano
Al Sindaco di Poggibonsi
co: Corriere della Sera - Milano
La Nazione (quotidiano di Firenze) San Donato Milanese, 22/09/2004

Oggetto: Articolo 9 secondo comma - della Costituzione (La Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico ed artistico della Nazione)

Come il bel Paese diventa ogni giorno che passa un ex bel Paese Le racconto un fatto, non perch abbia alcuna speranza di portare un qualche contributo alla salvaguardia delle bellezze dellItalia, ma solo perch Lei possa toccare con mano come nei fatti funzionano le cose, specificatamente in relazione alla tutela del paesaggio, in barba alla Costituzione e a quello che dovrebbe essere uno degli interessi principali di questo Paese e della sua pi bella Regione (mi sia consentito un po di campanilismo). Per inciso faccio presente che nel 2002 segnalai la cosa alla Magistratura - vedi esposto allegato e che tutto quanto poi dico verificabile: basta andare sul posto! La strada provinciale che da Poggibonsi conduce a San Gimignano, nel suo primo tratto in pianura, attraversa una zona, detta Fosci, dalla quale in passato si poteva godere una splendida vista panoramica di San Gimignano, incorniciato fra bellissime colline piene di vigneti, olivi e cipressi, fra le quali spiccava la collina di Pietrafitta con il suo folto di cipressi. Era uno stupendo biglietto da visita dellantica citt, dichiarata patrimonio dellUmanit dallUNESCO, vanto dellItalia e del Mondo intero, e difatti moltissimi turisti, quando passavano di l, andando o tornando da San Gimignano, si fermavano ad ammirare il profilo lontano ed irreale delle Torri, a stupirsi di tanta bellezza, a scattare fotografie per non perdere questo meraviglioso ricordo del loro viaggio in Italia. Tale zona, che mi risulta sia in Comune di Poggibonsi, negli anni scorsi stata dichiarata industriale (non se ne sarebbe potuto trovarne un'altra meno critica dal punto di vista panoramico? Forse, per con diversi interessi da tutelare), con il progressivo sorgere di fabbriche e capannoni adibiti ad attivit commerciali ed industriali, con un particolare concentramento proprio sulla parte sinistra in direzione di san Gimignano, la parte del panorama, per intendersi. Ebbene, se i primi capannoni (quelli pi vicini a Poggibonsi), seppure brutti, non nuocevano al panorama, gli ultimi nuocciono gravemente allo stesso, tanto che la vista di San Gimignano stata totalmente eliminata da orribili strutture, in particolare un capannone verde posto alla fine della strada recentemente rifatta a doppia carreggiata. In tal modo uno dei pi bei panorami della zona andato ormai irrimediabilmente perduto. Ebbene, qualcuno si mai fatto carico del problema e per impedire lo sconcio? La Regione? La Provincia di Siena? LAmministrazione comunale di San Gimignano (che avrebbe dovuto essere la pi sensibile)? LAmministrazione comunale di Poggibonsi? Gli Enti Statali preposti alla tutela del paesaggio (Sovrintendenze o come si chiamano)? Le Associazioni ambientaliste (tutte: FAI, Italia Nostra, Archeo Club, ce ne sono tante)? Risposta: NO, a nessuno importato niente dello scempio in atto. E cos lItalia, quella poca Italia rimasta bella, oggi un po meno bella, e tutti ne sono: o indifferenti (la Regione Toscana, forse perch loro fanno solo lalta politica e non possono perdersi in queste quisquilie; il Comune di San Gimignano, tanto i turisti a spendere i loro soldi ci vanno ugualmente; gli Organi pubblici incaricati della tutela del Paese, perch si sono evitati delle grane, tanto nessuno li premia o li rimprovera per quello che fanno o non fanno, ecc., i cittadini della zona che non si ribellano a questo stato di cose, perch ; ecc.) o addirittura felici e contenti (Poggibonsi perch ha la sua nuova grande zona industriale con le fabbriche, gli operai, i sindacati, le elezioni nelle quali si pu sbandierare quello che si fatto per leconomia della citt, ecc.; la Provincia di Siena probabilmente per motivi analoghi o perch ritiene la questione non di sua competenza; ecc.). Illustre Ministro, solo un esempio piccolo (per me non tanto piccolo, perch ogni volta che passo di l, mi si stringe il cuore) di come vanno le cose nei posti (Italia, Toscana, San Gimignano) che tutti ci invidiano e che godono (o dovrebbero godere) di particolare tutela. Figurarsi negli altri! E cos il bel Paese si avvia ad essere sempre di pi un ex bel Paese. Evviva! Evito ogni ulteriore commento che ci porterebbe lontano. Grazie dellattenzione che Lei vorr riservare a questo episodio.
Fabio Bessi


Allegato 1

AL SIGNOR PROCURATORE DELLA REPUBBLICA DI SIENA Il sottoscritto Fabio Bessi, nato a Pistoia il 20/03/1935 e residente in San Donato Milanese (Milano) , Via Europa 2, cittadino italiano amante del suo Paese, espone alla S.V. quanto segue: la strada provinciale che da Poggibonsi conduce a San Gimignano, nel suo primo tratto in pianura, attraversa una zona, detta Fosci, dalla quale in passato si poteva godere una stupenda vista panoramica di San Gimignano, incorniciato fra bellissime colline piene di vigneti, olivi e cipressi, fra le quali spiccava Pietrafitta. Era uno stupendo biglietto da visita dellantica citt, dichiarata patrimonio dellUmanit dallUNESCO, vanto dellItalia e del Mondo intero. Tale zona, che credo sia in Comune di Poggibonsi, evidentemente stata dichiarata industriale, con il progressivo sorgere di fabbriche e capannoni adibiti ad attivit commerciali ed industriali, in particolare sulla parte sinistra in direzione di san Gimignano. Ebbene, se i primi capannoni non nuocevano al panorama, gli ultimi nuocciono gravemente allo stesso, tanto che la vista di San Gimignano stata drasticamente ridotta da un orribile capannone verde posto alla fine della strada recentemente rifatta a doppia carreggiata separata dalla barriera spartitraffico, e accanto a questo orrore prevista la costruzione di un altro edificio, essendo gi l'area cintata per l'inizio presumibile del cantiere (Lottizzazione I Tigli). In tal modo uno dei pi bei panorami della zona sar irrimediabilmente perduto. Di tutto ci non sembra si siano preoccupati gli amministratori pubblici della Toscana, della Provincia di Siena, dei Comuni di Poggibonsi e di San Gimignano, le Sovrintendenze, le Associazioni ambientaliste e tutti coloro che si professano in qualche modo amanti dellItalia e interessati alla tutela del suo patrimonio naturale, artistico e storico. Come al solito prevalsa la linea della lottizzazione e del dispregio di ogni cultura. Il sottoscritto, pertanto, visto che chi si doveva preoccupare della cosa non lha fatto, richiede allAutorit Giudiziaria, anche allo scopo di fermare altre analoghe sciagurate iniziative, di verificare se in tale vicenda, chiaramente avvenuta in dispregio di ogni forma di civilt, ma soprattutto in aperta violazione dellarticolo 9 secondo comma - della Costituzione (La Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico ed artistico della Nazione): possano rilevarsi i presupposti per fermare lo scempio in atto, quantomeno bloccandone la sua prosecuzione; possano rilevarsi estremi di reato, consistenti nella violazione del citato art. 9 - secondo comma della Costituzione e delle leggi in materia di tutela del paesaggio e rispetto dei vincoli ambientalistici, ecc., a carico degli amministratori pubblici che hanno consentito la costruzione di detta zona industriale ed hanno concesso le relative licenze edilizie senza minimamente curarsi dei suddetti vincoli.
Con osservanza.
Fabio Bessi San Gimignano, 03/09/2002



news

20-11-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 20 NOVEMBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news