LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PIANO STRUTTURALE DI IMPRUNETA: ... OVVERO COME IL P.T.C. PROVINCIALE DIVENTA UN GROVIERA
28-03-2007
Gruppo Consiliare Verdi - Provincia Firenze

In questo modo il Piano Territoriale di Coordinamento diventa un groviera: il commento del consigliere provinciale dei Verdi, Luca Ragazzo, a seguito della votazione da parte del consiglio provinciale, nella seduta di luned 26 marzo, della intesa preliminare tra la Provincia ed il Comune di Impruneta in merito al Piano strutturale che il Comune ha recentemente adottato. Una intesa che si resa necessaria per modificare il Piano Territoriale di Coordinamento (PTC) provinciale, al fine di rendere possibili le previsioni contenute nel Piano Strutturale: una scelta su cui il consigliere Luca Ragazzo ha espresso le proprie critiche ed il suo voto contrario, unico voto contrario di tutto il centro-sinistra. Una delle conseguenze negative della delibera approvata dal Consiglio Provinciale, sar infatti che vaste aree che il PTC intendeva tutelare classificandole come aree fragili da sottoporre a programma di paesaggio o aree di protezione paesistica vengono deperimetrate, ovvero inserite invece allinterno delle zone in cui sar possibile effettuare interventi di nuova edificazione (le cosiddette UTOE); la puntuale localizzazione delledificazione sar definita successivamente, con il Regolamento urbanistico. Addirittura nelle aree di protezione paesistica e storico ambientale il PTC (allart.12) prevedeva il divieto di nuove costruzioni; adesso invece nelle aree deperimetrate tale divieto viene annullato, (come, ad esempio, nella zone intorno a Montecchio, Bagnolo e Pozzolatico). Il PTC consentirebbe agli strumenti urbanistici comunali di precisare i perimetri di queste aree, ma solo a seguito di analisi pi approfondite: qui invece c solo la volont politica del Comune di inserire queste zone allinterno di aree potenzialmente edificabili. Per di pi si tratta di deperimetrazione di aree estese, altro che di precisazione dei perimetri. Lo stesso vale per aree fragili da sottoporre a programma di paesaggio, su cui il TAR regionale intervenuto in passato nel caso di altri comuni (Bagno a Ripoli e Firenze), specificando che eventuali deperimetrazioni debbano essere sottoposte ad una valutazione di merito sulla compatibilit del vincolo esistente nella zona rispetto alle possibili trasformazioni e non costituisce invece un atto puramente discrezionale da parte delle amministrazioni. Di fatto, accettando di modificare il PTC, per adeguarlo alle volont del Comune, la Provincia rinuncia al suo ruolo di pianificazione territoriale rileva Luca Ragazzo - : a che cosa servito dichiarare negli anni scorsi col PTC queste aree come invarianti strutturali, se poi comunque si consente oggi ai comuni di rosicchiare a piacere, come fossero di formaggio, questi vincoli e queste tutele? Non meno negative sono le valutazioni sulleccessivo dimensionamento conseguente al Piano. Rispetto ad unipotesi inizialmente dichiarata dal Comune di stabilizzarsi sopra i 15mila abitanti, la popolazione potenzialmente insediabile potr arrivare anche a 18.000 abitanti, considerando le previsioni del P.S. adottato e quelle del Piano regolatore vigente che sono realizzate, in corso di realizzazione o convenzionate dallavvio del Piano strutturale ad oggi. Cos come per il settore turistico, da una ipotesi iniziale di circa 200 posti letto, nel Piano adottato si arrivati a prevedere 880 posti-letto per sole strutture alberghiere. Per di pi nella relazione del Comune si asserisce che il dimensionamento indicato nel Piano Strutturale da intendersi riferito al 2015: dopo, che si intende fare? Ricominciare con ulteriori previsioni? Ma i Piani Strutturali conclude Ragazzo secondo la legge regionale, non hanno valore a tempo indeterminato ?

Il Capogruppo Verdi, Luca Ragazzo



news

24-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news