LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PIANO STRUTTURALE DI IMPRUNETA: ... OVVERO COME IL P.T.C. PROVINCIALE DIVENTA UN GROVIERA
28-03-2007
Gruppo Consiliare Verdi - Provincia Firenze

In questo modo il Piano Territoriale di Coordinamento diventa un groviera: il commento del consigliere provinciale dei Verdi, Luca Ragazzo, a seguito della votazione da parte del consiglio provinciale, nella seduta di luned 26 marzo, della intesa preliminare tra la Provincia ed il Comune di Impruneta in merito al Piano strutturale che il Comune ha recentemente adottato. Una intesa che si resa necessaria per modificare il Piano Territoriale di Coordinamento (PTC) provinciale, al fine di rendere possibili le previsioni contenute nel Piano Strutturale: una scelta su cui il consigliere Luca Ragazzo ha espresso le proprie critiche ed il suo voto contrario, unico voto contrario di tutto il centro-sinistra. Una delle conseguenze negative della delibera approvata dal Consiglio Provinciale, sar infatti che vaste aree che il PTC intendeva tutelare classificandole come aree fragili da sottoporre a programma di paesaggio o aree di protezione paesistica vengono deperimetrate, ovvero inserite invece allinterno delle zone in cui sar possibile effettuare interventi di nuova edificazione (le cosiddette UTOE); la puntuale localizzazione delledificazione sar definita successivamente, con il Regolamento urbanistico. Addirittura nelle aree di protezione paesistica e storico ambientale il PTC (allart.12) prevedeva il divieto di nuove costruzioni; adesso invece nelle aree deperimetrate tale divieto viene annullato, (come, ad esempio, nella zone intorno a Montecchio, Bagnolo e Pozzolatico). Il PTC consentirebbe agli strumenti urbanistici comunali di precisare i perimetri di queste aree, ma solo a seguito di analisi pi approfondite: qui invece c solo la volont politica del Comune di inserire queste zone allinterno di aree potenzialmente edificabili. Per di pi si tratta di deperimetrazione di aree estese, altro che di precisazione dei perimetri. Lo stesso vale per aree fragili da sottoporre a programma di paesaggio, su cui il TAR regionale intervenuto in passato nel caso di altri comuni (Bagno a Ripoli e Firenze), specificando che eventuali deperimetrazioni debbano essere sottoposte ad una valutazione di merito sulla compatibilit del vincolo esistente nella zona rispetto alle possibili trasformazioni e non costituisce invece un atto puramente discrezionale da parte delle amministrazioni. Di fatto, accettando di modificare il PTC, per adeguarlo alle volont del Comune, la Provincia rinuncia al suo ruolo di pianificazione territoriale rileva Luca Ragazzo - : a che cosa servito dichiarare negli anni scorsi col PTC queste aree come invarianti strutturali, se poi comunque si consente oggi ai comuni di rosicchiare a piacere, come fossero di formaggio, questi vincoli e queste tutele? Non meno negative sono le valutazioni sulleccessivo dimensionamento conseguente al Piano. Rispetto ad unipotesi inizialmente dichiarata dal Comune di stabilizzarsi sopra i 15mila abitanti, la popolazione potenzialmente insediabile potr arrivare anche a 18.000 abitanti, considerando le previsioni del P.S. adottato e quelle del Piano regolatore vigente che sono realizzate, in corso di realizzazione o convenzionate dallavvio del Piano strutturale ad oggi. Cos come per il settore turistico, da una ipotesi iniziale di circa 200 posti letto, nel Piano adottato si arrivati a prevedere 880 posti-letto per sole strutture alberghiere. Per di pi nella relazione del Comune si asserisce che il dimensionamento indicato nel Piano Strutturale da intendersi riferito al 2015: dopo, che si intende fare? Ricominciare con ulteriori previsioni? Ma i Piani Strutturali conclude Ragazzo secondo la legge regionale, non hanno valore a tempo indeterminato ?

Il Capogruppo Verdi, Luca Ragazzo



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news