LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Salone del restauro di Ferrara
06-04-2007
Ercole Noto

Ferrara - Salone del Restauro 2007. Ritenendo di utile interesse per i lettori di conoscere in sintesi lo svolgimento della manifestazione relativa alle giornate della “conoscenza applicata” ai Beni Culturali al Salone del Restauro 2007, trasmetto alla Redazione di codesto sito web, con l’intento e affinché ne venga data la relativa divulgazione per l’importanza della rassegna, il comunicato stampa conclusivo, diffuso dall’Ufficio stampa Delos, per conto della Segreteria organizzativa Acropoli, in collaborazione con l’Istituto Beni Culturali della Regione Emilia Romagna, Bologna Fiere e Ferrarafiere.

(Comunicato trasmesso a cura di: Ercole Noto) RESTAURO 2007.

Salone per la salvaguardia del Patrimonio Culturale. Si è conclusa con grande soddisfazione degli organizzatori [28.910 presenze] la XIV edizione del Salone del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali, l’appuntamento del settore più importante d’Europa, tenutosi nei Padiglioni di Ferrara Fiere dal 22 al 25 marzo. Per quattro giorni restauratori, sovrintendenti, direttori museali, operatori d’azienda, studi di progettazione, architetti, esperti e appassionati hanno affollato gli stand e fatto registrare il tutto esaurito in molti convegni e incontri tecnici. Altrettanto forte la presenza di giovani: chiaro sintomo dell’interesse per il patrimonio artistico del nostro Paese e per lo sbocco professionale che il mondo della conservazione dei beni culturali ed ambientali può rappresentare per le nuove generazioni. “L’Italia è riconosciuta a livello mondiale come destinazione privilegiata del turismo culturale e in questo gioca un ruolo fondamentale la conservazione dei giacimenti artistici - ha dichiarato Carlo Amadori, ideatore e organizzatore del Salone – ma per questo è necessario conoscere e disporre di manualità, di tecniche e di tecnologie di restauro, oggi sempre più sofisticate”. “Ecco perché – continua Amadori – la nostra formula fieristica, che affronta a 360 gradi tutti i temi e gli aspetti legati al mondo del restauro conservativo, riscuote ormai da 16 anni un indiscusso successo”. Con 11 mostre, 30 convegni, 85 incontri tecnici e 280 espositori, il Salone del Restauro è un rendez-vous imprescindibile per un settore che sta rivelando grandi opportunità di traino nell’ambito tecnico scientifico ed economico e capace di agire sulla leva dello sviluppo urbanistico per promuovere lo sviluppo sociale. Ne sono prova diversi interventi di quest’edizione 2007, come quello dell’associazione “L’Altra Napoli”. Con un convegno e una mostra di sculture in metallo realizzate dal laboratorio per ragazzi diretto dall’artista e designer di fama internazionale Riccardo Dalisi, ha presentato una straordinaria iniziativa per la rinascita del Rione Sanità. Un progetto molto articolato che prevede il restauro delle facciate prospicienti piazza San Severo, la realizzazione di un nuovo e più diretto accesso alla basilica di Santa Maria e al contempo la nascita di un’agenzia di servizi, unicamente formata d giovani, per far uscir il quartiere da una situazione di grave degrado. Altro esempio già concretizzatosi di connubio tra restauro architettonico e valorizzazione paesaggistica è quello della piemontese Venaria Reale, il più grande cantiere i recupero paesaggistico a livello europeo, testimonianza del ruolo cruciale che il restauro può avere per far rinascere un territorio. Motivo d’attrazione sono state le mostre culturali, che hanno offerto ai visitatori la possibilità di vedere per esempio dal vivo la ricostruzione di una sezione della celebre Sala Rossi presso il Teatro veneziano La Fenice, la cui parete di fondo riproduce un modello di architettura palladiana; gli affreschi originali di Andrea Mantenga provenienti dalla Cappella Ovetari della chiesa degli Eremitani a Padova recentemente restaurati dopo i bombardamenti del 1944, ed anche la presenza della monumentale ruota del mulino di grano recuperata e restaurata dall’Istituto Beni Culturali della Regione Emilia Romagna. Restauro è anche il vicolo di comunicazione principale scelto dai grandi protagonisti del settore, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali all’ICR-Istituto Centrale per il Restauro, all’Opificio delle Pietre Dure, per presentare i risultati dei prestigiosi interventi, come quello in via di conclusione, ma durato oltre 20 anni, sulla Porta del Paradiso di Lorenzo Ghiberti, opere ritrovate come il “Bambin Gesù delle Mani” del Pinturicchio e i tanti progetti per il futuro. Come già avvenuto in precedenza, dal Salone sono stati lanciati degli appelli agli operatori del settore: quest’anno l’accento è stato posto sulla necessità di una maggiore attenzione alla conservazione delle architetture e dell’arte moderna e contemporanea, un tema di cui solo in tempi recenti si sta acquisendo consapevolezza. Un convegno, moderato da Giuseppe Basile e organizzato dall’Associazione Amici di Cesare Brandi, ha fornito una mappa di quanto enti pubblici e privati hanno attualmente in cantiere e ha delineato linee guida per la diffusione di una matura coscienza salvaguardista delle opere del Novecento. Gli obbiettivi e i modi del restauro del Moderno sono stati oggetto di discussione anche nel convegno organizzato da De Lettera Editore, Acropoli e Assorestauro; Vittorio Sgarbi, in qualità di assessore alla cultura del Comune di Milano, ha preannunciato alcuni progetti d’intervento milanesi tra ci il restauro della Fontana “I Bagni misteriosi” di De Chirico. Illustrato anche il restauro della chiesa di Gio Ponti all’Ospedale S.Carlo a Milano come esempio di corretto approccio progettuale e analizzati numerosi interventi di restauro di architetture moderne eseguiti dagli anni ’50 ad oggi, ritenuti sbagliati o discutibili. Per gli addetti ai lavori, spazio anche per approfondimenti normativi su temi di forte attualità come la certificazione energetica nell’edilizia storica, a cura dell’Università di Ferrara, Facoltà di Architettura –Diaprem, argomento strettamente legato al controllo dell’impatto ambientale e della sostenibilità degli interventi. Il respiro internazionale è stato, infine, garantito dalla presenza dell’Istituto per il Commercio Estero ICE che ha organizzato la partecipazione alla fiera di 73 delegati stranieri provenienti da Algeria, Arabia Saudita, Argentina, Brasile, Cile, Cina, Giordania, India, Israele, Perù, Polonia, Russia, Siria e Turchia. Per la prossima edizione, sentito il parere di moltissimi Espositori, si è deciso di anticipare al mercoledì l’inizio della manifestazione ed escludere la domenica, dato il carattere eminentemente professionale della Rassegna e pertanto la XV Edizione del Restauro si svolgerà dal 2 al 5 aprile 2008.

Ulteriori informazioni sul sito www.salonedelrestauro.com



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news