LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LAVORI A BAIA CADDINAS, QUALCOSA NON TORNA !
05-05-2007


La Soprintendenza per i beni architettonici ed il paesaggio di Sassari ha svolto i suoi accertamenti in relazione alla richiesta di informazioni a carattere ambientale ed adozione di opportuni provvedimenti (esposto del 15 marzo 2007) inoltrata dalle associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d'Intervento Giuridico riguardo i lavori in corso a Baia Caddinas, a Golfo Aranci (OT) da parte della S.T.U. Golfo Aranci s.p.a.
Il responso stato chiaro: "relativamente alla concessione edilizia n. 34/05 .. relativa a lavori di sbancamento e recinzione in loc. Baia Caddinas e rilasciata dal Comune di Golfo Aranci alla STU di Golfo Aranci - secondo quanto riportato dal cartello di cantiere - non risulta alcuna autorizzazione paesaggistica. .
L'autorizzazione paesistica costituisce atto distinto e presupposto della concessione edilizia ed i lavori non possono essere iniziati in difetto di essa"


Secondo il Comune di Golfo Aranci, invece, le opere sarebbero legittime e regolari (nota prot. n. 45230 del 17 aprile 2007).
Le associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d'Intervento Giuridico avevano inoltrato l'esposto del 15 marzo scorso alle amministrazioni pubbliche (Ministero per i beni e attivit culturali, Ministero dell'ambiente, Assessorati regionali dell'urbanistica, dei beni culturali, della difesa dell'ambiente, Comune di Golfo Aranci, Soprintendenza ai beni ambientali di Sassari), al Corpo forestale e di vigilanza ambientale ed alla Magistratura competenti in relazione ai lavori in corso per la realizzazione di un complesso di interventi edilizi di carattere residenziale e ricettivo da parte della societ di trasformazione urbana - S.T.U. (artt. 17, comma 59, della legge n. 127/1997 e 120 del decreto legislativo n. 267/2000 e successive modifiche ed integrazioni) Golfo Aranci s.p.a. (Pirelli Real Estate s.p.a., capofila, Pirelli Project management s.p.a., Centrale Immobiliare s.p.a., Silec s.p.a., Mec s.r.l., Comune di Golfo Aranci) in un'area di circa 48 ettari in loc. Baia Caddinas, in Comune di Golfo Aranci (OT)
Tale intervento immobiliare risulterebbe fornito di concessione edilizia n. n. 34/2005.
Le societ di trasformazione urbana - S.T.U. sono societ immobiliari a capitale misto pubblico-privato previste dagli articoli. 17, comma 59, della legge n. 127/1997 e 120 del decreto legislativo n. 267/2000 e successive modifiche ed integrazioni (testo unico degli Enti locali) per la realizzazione di comparti previsti dagli strumenti urbanistici, nel caso di Golfo Aranci dal piano urbanistico comunale - P.U.C. Golfo Aranci ha anche acquisito un finanziamento ai sensi della legge n. 21/2001 pari a 284.825,98 euro per l'avvio della S.T.U.

La S.T.U. di Golfo Aranci vede il 99,99 % di capitale in mano alla Pirelli Real Estate s.p.a. ed alle sue controllate Pirelli Project management s.p.a., Centrale Immobiliare s.p.a., Silec s.p.a., Mec s.r.l.
Lo 0,01 % in mano al Comune di Golfo Aranci, che, per, ha facolt di aumentare la sua quota fino al 30 %.
L'area tutelata con specifico vincolo paesaggistico (decreto legislativo n. 42/2004 e successive modifiche ed integrazioni), in quanto fascia costiera con ambiti dunali e macchia mediterranea evoluta (ginepro fenicio, lentischio, la rara Anchusa litorea, ecc.), mentre la fascia dei mt. 300 dalla battigia marina tutelata anche con vincolo di conservazione integrale (legge regionale n. 23/1993).
Nel piano paesaggistico regionale - P.P.R., recentemente approvato con deliberazione Giunta regionale n. 36/7 del 5 settembre 2006, l'area appare ricompresa nell'ambito di paesaggio costiero n. 18 "Golfo di Olbia" (art. 14 delle norme tecniche di attuazione) ed classificata, pro parte, "area naturale e sub naturale" e "insediamenti turistici".
Pur essendo il Comune di Golfo Aranci provvisto di P.U.C. definitivamente approvato ed in vigore, si applicano per tale ambito di paesaggio costiero le disposizioni cautelari provvisorie (art. 1 della legge n. 1902/1952 e successive modifiche ed integrazioni) di cui all'art. 15, comma 3, delle norme tecniche di attuazione del P.P.R. In particolare sembrerebbe che nella zona sia stata approvata una specifica variante al P.U.C. sotto la vigenza della legge regionale n. 8/2004.
Si rimane, quindi, in attesa degli sviluppi della vicenda e, soprattutto, dei conseguenti provvedimenti da parte della Soprintendenza sassarese in quanto emergono diversi aspetti legali ed ambientali che necessitano dei doverosi accertamenti, necessari per salvaguardare un patrimonio ambientale continuamente a rischio a causa di una trasformazione immobiliare arrembante.

p. Gruppo d'Intervento Giuridico e Amici della Terra
Stefano Deliperi

ulteriori informazioni su http://gruppodinterventogiuridico.blog.tiscali.it/ Scarica come file



news

20-04-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 aprile 2019

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

Archivio news