LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La "torre in tufo" di Montefiascone
19-06-2007
Luca Bellincioni

L'orribile nuova "torre in tufo" di Montefiascone conferma la tendenza al degrado di questo comune, oramai da anni sempre più evidente. Abusivismo edilizio attorno al Lago di Bolsena, incongrui capannoni e agglomerati industriali-artigianali sparsi ed isolati nella campagne, costruzioni moderne impattanti e assolutamente in contrasto con l'estetica e la storia dei luoghi, scheletri di edifici mai compiuti sulla Cassia per Viterbo, la Via Francigena circondata da case e abbandonata a se stessa: il territorio di Montefiascone sta diventando davvero il più degradato della Tuscia (peggio anche di Viterbo, Orte e Montalto), e ciò che più sconvolge è che la vocazione di questa zona è palesemente e notoriamente turistica ed agricola, peraltro con una produzione vinicola di grande pregio. In confronto, il territorio di Civita Castellana, che pure ha avuto un consistente sviluppo industriale, è stato gestito in maniera assai più ordinata, nel rispetto delle valenze ambientali e della vocazione turistica della Valle del Treja! Davvero triste, insomma, constatare la pochezza culturale e la scarsa lungimiranza delle amministrazioni di Montefiascone negli ultimi anni. Oltretutto, tornando alla torre di tufo, perché non è stata almeno rivestita di peperino? Incredibile: è stato usato il tufo proprio in uno dei pochi luoghi della Tuscia in cui questa roccia non fa parte del tessuto edilizio storico! Credo inoltre che le brutture del territorio di Montefiascone, trovandosi sulla Via Cassia, siano gravissime poiché vanno ad impattare sull'immagine turistica dell'intera Tuscia e in particolare del comprensorio volsino, già aggredito negli ultimi anni da devastanti fenomeni di abusivismo e speculazione edilizia (basti guardare intorno a tutti i paesi del comprensorio, a partire - oltre che dalla stessa Montefiascone come già detto - da Bolsena, Marta, Capodimonte, Piansano, Grotte di Castro). La stessa tanto celebrata "strada del vino est est est" si riduce - in pratica, almeno sulla Cassia - ad un triste girovagare tra capannoni, sobborghi, villini e costruzioni pseudo-avveniristiche. Qualcosa credo che a questo punto dovrebbe essere fatta per invertire questa tendenza, come ad esempio l'istituzione del Parco Regionale del Lago di Bolsena, progetto da troppo tempo ancora scandalosamente rimandato e che invece è ormai l'unica vera speranza per ostacolare l'incombente degrado di questa parte così pregiata della Tuscia e del Lazio.
E non si lamentino a questo punto gli amministratori della zona (e della provincia) se il turismo non è ancora all'altezza delle aspettative. Non si accolgono i visitatori col degrado ma con la valorizzazione dei luoghi. In altre località dove è presente una viticoltura di grande pregio (come ad esempio Montalcino, Montepulciano, Montefalco, Asti, Chianti, Orvietano, ...) si sono fatti o si stanno facendo ristrutturazioni e restyling dei centri storici, e sono in atto seri e significativi progetti sulla tutela del paesaggio rurale tradizionale, con straordinario riscontro in termini turistici e quindi economici. Qui, invece, i centri storici sono quasi tutti cadenti, deturpati, talvolta mal ristrutturati, semiabbandonati e tuttavia con periferie sempre crescenti ed invadenti! A quando, insomma, l'uscita della Tuscia dal Terzo Mondo del Turismo?

http://www.canino.info


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news