LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Restauro urbano: allo sdegno di Asor Rosa per Monticchiello l’ansia di tutela del territorio non può bastare
19-07-2007
Sandro Ranellucci

Gent.mo Prof. Asor Rosa

sono veramente lieto che lei sia di questi tempi adirato nero.
Spero anzi che il suo stato d’animo, comprenderà che si tratta di un paradosso, si prolunghi sulla base di numerose altre concretizzazioni intollerabili nei suoi territori. A Monticchiello, e magari a Capalbio. Fortunatamente anche nella sua amata Toscana le occasioni non mancano. E’ transitato recentemente a Magliano in Toscana dove i locali ex-piranesiani della falegnameria accanto alle mura senesi sono stati suddivisi in miniappartamenti. Dove nella pavimentazione (direi meglio nella piastrellatura) della piazza davanti alla chiesa centrale appare inciso pomposamente in bronzo per i posteri: design arch.vitiello, ecc.ecc.ecc.? E’ bene che lei sia adirato nero, e ne gioisco, perché anch’io sono adirato nero. Perché essendo l’autore di un doppio volume edito da un paio d’anni da DEI Tipografia del Genio Civile, dal titolo Manuale del Recupero della Regione Abruzzo, contenente una ricerca durata qualche anno, costruita nel coordinamento di oltre cinquanta laureandi, ospitante oltre settecento particolari costruttivi disegnati in autocad di edilizia tradizionale premoderna raccolti uno per uno in tutte le province e in tutti i comuni d’Abruzzo, senza nessun contributo pubblico, laddove l’amministrazione regionale per non ottenere nulla verso lo stesso obiettivo ha speso oltre seicentomilioni delle vecchie lire, non sono riuscito a destare proporzionale attenzione dagli amministratori e dai politici regionali.
Il che vuol dire che, a parte i politici di destra, che purtroppo notoriamente non prestano grande attenzione alle cose della cultura, neppure l’ultimo dei consiglieri e degli assessori di sinistra ha mai compreso le potenzialità politiche del mio bivolume. Non la vorrei annoiare, ma in breve ritengo utile informarla che da diversi anni con la metodologia messa a punto, criticamente fondata eppure fertile persino nelle mani dei miei non sempre colti laureandi, ottengo dei meravigliosi rammendi nei tessuti storici delle regioni del centrosud (la mia facoltà d’architettura avendo sede a Pescara). In pratica, tralasciando qualunque dotta premessa, nelle conseguenze riesco a far mettere le mani su borghi preziosi agli studenti inebetiti dall’università dei crediti e dei trienni. Miracolo: borghi storici contaminati da crolli, da villette ignoranti e da palazzine decostruttiviste progettate da architetti formatisi in una cultura da grande fratello tornano a sorridere prive di inestetismi come sotto lo sguardo inebriato di Stendhal.
Il progetto di ripristino lo faccio disegnare abitualmente all’acquerello, perché i miei stimabili allievi, rimbambiniti da centinaia di siti e di documentari televisivi su piano e gehry, recuperino un po’ di sensibilità per i materiali, per le soluzioni premoderne, per il colore.
Naturalmente ho provato in tutti i modi a far pervenire il mio bivolume al governatore Ottaviano del Turco, Presidente della Regione Abruzzo, tramite posta ordinaria e persino tramite le mani di comuni conoscenze. Ebbene: non ho mai ricevuto alcun biglietto di risposta.
Per questo, in un perfido godimento da mal comune, sono veramente lieto che lei di questi tempi sia adirato nero. E spero che codesto stato d’animo si prolunghi in rapporto al suo interesse intaccato. Forse capitandole di incontrare il Presidente Del Turco in un qualche convegno a Capalbio potrebbe attirare la sua attenzione sulla non inutilità di studioli come il mio Manuale del Recupero d’Abruzzo, e sulla possibilità che passando per percorsi e verifiche (mi permetta la parolaccia) scientifiche, si possa conseguire (volendolo) qualcosa di più che non continuando a blaterare dell’avanzata del cemento.

Suo Sandro Ranellucci (prof.arch.)

http://www.sandroranellucci.it/blog/30


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news