LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Tutela dei Beni paesaggistici
24-08-2007
Alvaro Ancisi - Ercole Noto

Mezza Italia brucia per il fuoco dei piromani e per gli scandali e la violenza che dilaga da nord a sud. Se l’abusivismo affligge e deturpa gli angoli più belli e suggestivi del Bel Paese, se dalla vicina Bologna arrivano segnali di sconfitte burocratiche contro il pericolo di cementificazione della collina (il tribunale amministrativo cancella la delibera del Comune che aveva bloccato la costruzione di un residence), da Ravenna non mancano richiami a un maggior rispetto e tutela dei Beni paesaggistici. Per spirito di servizio si “rilancia” quindi la notizia pubblicata sul sito web ‘ravennanotizie.it’ a proposito della salvaguardia delle dune, patrimonio naturale costiero di Marina di Ravenna. Per Alvaro Ancisi, capogruppo di Lista per Ravenna in Consiglio comunale, nelle zone demaniali di Marina di Ravenna rigore e inflessibilità vanno applicati ovunque e non solo agli stabilimenti balneari. Premesso che "è giusto che gli stabilimenti balneari che non rispettano i termini delle concessioni demaniali ricevute siano sanzionati, anche quando, a seguito di norme oggi per lo meno desuete, propongono agli utenti una spiaggia più attraente, più dotata di servizi, più sicura, e comunque ordinata e pulita", Ancisi aggiunge che "è scandaloso e vergognoso che, sul medesimo demanio, peraltro su quanto di più prezioso e protetto sia stato preservato della natura dei luoghi, possa essere tollerato uno scempio”. Ancisi si riferisce alla "celebrata duna-che-vive, oggetto di adorazione ambientalistica. Sul fianco della duna, in mezzo alla vegetazione spontanea e alle specie floreali protette, stazionano, infatti, veri e propri accampamenti di fortuna, con giacigli, bivacchi, suppellettili di ogni genere, servizi (per niente) igienici. Ma tutta la duna è un ricettacolo immondo di rifiuti sparsi ovunque". La duna, tra l'altro, è a fianco dello stabilimento balneare Hookipa, due volte sotto sequestro quest'estate per alcuni abusi al demanio marittimo. E proprio per questo Ancisi sottolinea: "Forse che questi accampamenti occupano il demanio marittimo regolarmente o costituiscono innovazioni consentite? E se sono abusivi, giustamente, i cestini porta rifiuti messi fuori dei limiti di concessione, non lo sono i rifiuti sparsi liberamente a pochi metri? Per Ancisi, lo scempio della "duna che vive" rappresenta: "1° questo sì, una grave lesione del bene demaniale, 2° ma anche uno spettacolo disonorevole e repellente per i turisti, 3° un rischio per la sicurezza dei bagnanti (causa i vetri rotti sparsi, le lattine taglienti e arrugginite, ecc.) e dell’ambiente e degli insediamenti circostanti (a rischio di incendio: notare la foto con una graticola) 4° e, non ultimo, una zona franca per delinquenti e spacciatori di spiaggia e dintorni. Basti pensare che l’articolo 1161 del Codice della navigazione, quello in base a cui gli stabilimenti balneari subiscono multe, denunce penali e sequestri, punisce (testualmente) le occupazioni arbitrarie di spazi e le innovazioni non autorizzate del demanio marittimo. C’è qualcosa che non va - conclude il capogruppo - e che ricorre spesso in questa città: da un lato rigore e inflessibilità, dall’altro tolleranza e condiscendenza. Noi chiediamo un metro unico di osservazione e valutazione e un’azione di prevenzione e ripristino della legalità a 360 gradi. Amministrazione comunale, forze dell’ordine e magistratura collaborino a perseguire questo obiettivo di “giustizia ovunque”.



news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news