LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Abbattimento alberi della rimembranza a Firenze
00-00-0000
On. Guglielmo Picchi

"Non pensavamo che la sinistra a Firenze per costruire la
tramvia potesse arrivare fino a violare e offendere la
memoria dei caduti per la patria nella grande guerra del
1915-18". Cos Guglielmo Picchi, deputato fiorentino di
Forza Italia, annuncia una interrogazione al Ministro della
Difesa e al Ministro dell'Ambiente per denunciare che il
taglio degli alberi nel Viale Morgagni per permettere
lacostruzione della Tramvia viola le disposizioni della
legge 60/98 che tutela e valorizza gli alberi monumentali e
dettanorme per lindividuazione delle piante di alto
interessenaturalistico, storico, paesaggistico e culturale
esopratutto. L'interrogazione prende spunto da una denuncia
del consigliere comunale Jacopo Bianchi e da una
petizione popolare che verr presentata in parlamento
dallassociazione nazionale Famiglie caduti e
dispersiin guerra che si anche rivolta ieri al
Prefetto diFirenze. "E' indubitabile come emerge dalla
documentazione presentata da alcuni cittadini e dal
consigliere Bianchi che gli alberi di viale Morgagni siano
dedicati ai caduti della grande guerra e come tali devono
essere tutelati e anzivalorizzati secondo quanto previsto
dalle disposizioni dilegge. Con la mia interrogazione -
continua Picchi - voglio rispondere alle sollecitazione dei
cittadini la cui memoria storica, unitamente alle notizie e
foto contenute nel libro Il comune del Pellegrino di
Angelo Uleri pubblicato nel 2006, testimonia che gli alberi
del Viale Morgagnifurono messi a dimora nel 1907 e nel 1922
deputati adalberi della Rimembranza, ciascuno
corredato di unatarga, realizzata probabilmente dalla
Fonderia Marinelli diFirenze, che riportava il nome dei
caduti per la libertdel nostro paese. Inoltre un articolo
pubblicato sulquotidiano La Nazione in data 24 maggio
1927 riportache nel 1922 in conformit a disposizioni
del governonazionale inizi, come in tutti i Comuni, la
formazione diparchi, monumenti viventi, destinati a
ricordare i cadutidella grande guerra. I resti dei caduti
ricordati nel Viale Morgagni non sono mai stati ritrovati e
la loro memoria veniva e viene affidata proprio a queste
piante sotto le quali i cittadini si recavano a pregare i
propri defunti. Oltre ai danni ambientali e commerciali
adesso ci sono anchequelli alla memoria degli uomini che
sacrificarono la lorovita per costruire il nostro paese.
Credo sia doverosoassociarsi alla richiesta del consigliere
Bianchi e deicittadini al Sindaco Domenici - conclude il
deputato azzurro - di fermare lo scempio del taglio degli
alberi della rimembranza e le offese alla memoria dei caduti
anche in considerazione della retorica della sinistra per
nondimenticare"



news

20-11-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 20 NOVEMBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news