LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Piano di riordino del Ministero per i Beni e le Attivit culturali
13-12-2007
Il Personale della Sezione PSAE della Soprintendenza BAP.PSAE di Napoli e Provincia

Condividendo pienamente la protesta dei colleghi della soprintendenza di Lucca in relazione al piano di riordino del ministero , si precisa quanto segue:
Con lentrata in vigore del D.P.R. di riordino del Ministero spariscono le Soprintendenze miste in tutta Italia e vengono costituite in Campania la Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico per le province di Napoli, (con esclusione della citt) Caserta e Benevento con sede a Caserta, e la Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Napoletano, che assume le competenze sui beni mobili della citt di Napoli denominandosi Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della citt di Napoli.
Diversamente che in altre regioni la Soprintendenza per il patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico non regionale, ma frammentata in due (Provincia di Napoli,Caserta,Benevento e Salerno,Avellino) e tutta loperazione, pi che piano di riordino, pu definirsi unazione di scardinamento di strutture di tutela che esistono da diversi anni (in Campania dal 1980) ed hanno conseguito risultati positivi.
A Napoli la Soprintendenza mista, costituita nel settembre 2002, in un quinquennio di attivit ha condotto una tutela integrata che non sar pi possibile attuare, e si verificher inoltre la separazione tra capoluogo e provincia, che non ha alcuna giustificazione culturale se non, forse, quella di generiche opportunit politiche.
I funzionari Storici dellarte distaccati dallattuale Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Napoletano in servizio presso la Soprintendenza BAP PSAE, ritengono pertanto che i criteri con i quali stato realizzato questo piano di riordino non rispondono a requisiti di organicit ed ottimizzazione delle funzioni di tutela e valorizzazione del PSAE; inoltre tale operazione, definita a costo zero, deve, al contrario, prevedere la copertura economica necessaria a garantire la dignit del lavoro al personale, e cio sede e attrezzature; infine, non sono in alcun modo chiare le scelte con le quali sar costituito lorganico delle due Soprintendenze sopra dette.
E pertanto, da parte del personale tutto interessato al piano di riordino si ribadisce il totale dissenso per lintero progetto, nel quale, peraltro, a fronte della nascita di nuove Soprintendenze per il PSAE corrisponde labolizione della Direzione Generale competente; si sottolinea inoltre la totale indisponibilit allo spostamento della propria sede di servizio fuori da Napoli; infine, si chiede di conoscere le modalit relative al passaggio dalla Soprintendenza BAP-PSAE ad altro Ufficio e, contestualmente, si chiede la pi piena assicurazione che le competenze acquisite nel settore della tutela e valorizzazione del patrimonio vengano conservate ed in alcun modo penalizzate da strategie non condivisibili.




Il Personale della Sezione PSAE della Soprintendenza BAP.PSAE di Napoli e Provincia.



news

22-10-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 22 OTTOBRE 2017

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l\'esperto:INTERVISTA - \"Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati\"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini domani in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini: Musei italiani verso il record di 50 milioni di ingressi

25-07-2017
COLOSSEO, oggi conferenza stampa di Franceschini

20-07-2017
Questa legge contro i parchi e le aree protette, fermatela: appello di Italia Nostra alla Commissione Ambiente del Senato

18-07-2017
CAMERA DEI DEPUTATI - COMMISSIONE PERIFERIE - Audizione esperti (Bovini e Settis)

15-07-2017
Ricordo di Giovanni Pieraccini, di Vittorio Emiliani

12-07-2017
Comunicato di API-MIBACT sui Responsbili d'Area nelle Soprintendenze Archeologia, Belle Arti, Paesaggio

11-07-2017
Rassegna Stampa di TERRITORIALMENTE sul patrimonio territoriale della Toscana

10-07-2017
Il tradimento della Regione Toscana nella politica sui fiumi

Archivio news