LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sulla riforma del Ministero: le soprintendenze miste
20-12-2007
Antonia d'Aniello, Maria Teresa Filieri, Glauco Borella, Alba Macrip

Crediamo sia utile, ai fini della discussione sulla minacciata riforma delle strutture territoriali del Ministero BAC, fare alcune doverose precisazioni: le Soprintendenze cosiddette miste, che si occupano del paesaggio e dei beni architettonici, storici, artistici ed etnoantropologici, tradizionalmente sono state sempre affidate alla guida di un architetto che, di consuetudine, si avvaleva della stretta collaborazione di un funzionario anziano nel ruolo degli storici dellarte, con compiti di coordinamento delle attivit afferenti al settore dei beni storico artistici. Un'unica eccezione nel panorama nazionale stata in passato la Soprintendenza mista di Arezzo dove allinverso al dirigente storico dellarte si affiancava con compiti di coordinamento un funzionario architetto. Attualmente, a quanto risulta, non sono certo numerose le Soprintendenze miste affidate a dirigenti storici dellarte che si riducono soltanto alla Soprintendenza mista di Perugia e a quella di Lucca, affidata ad interim e quindi in via provvisoria, ad un, fra laltro ottimo, dirigente storico dellarte. In uno spirito di vero rinnovamento sarebbe stato auspicabile, anche in considerazione del ruolo diverso che hanno assunto nel tempo le soprintendenze, certamente pi aperte che in passato a forme di collaborazione con gli enti locali, alla condivisione di progetti e maggiormente indirizzate verso la programmazione, che la selezione dei dirigenti fosse basata, al di l delle specificit professionali, proprio sulla verifica delle capacit gestionali e organizzative. Rimaniamo quindi della nostra personale opinione circa linsensatezza di concorsi per laccesso alla dirigenza che di fatto sottopongono i funzionari a prove del tutto simili a quelle affrontate per lingresso nel Ministero e che non hanno lobiettivo di verificare le capacit indispensabili per la conduzione degli uffici periferici, la cui efficacia in termini di tutela, in condizioni di cronica insufficienza di risorse umane e finanziarie, deve misurarsi anche su modalit di coinvolgimento del personale e sul riconoscimento e la valorizzazione dei funzionari. La notizia di un ripensamento da parte del Ministro relativamente alla proposta riorganizzativa ci sembra dunque unottima notizia, soprattutto se la frenata data ad unulteriore frettolosa riforma servir ad analizzare, prima di ogni altra iniziativa, la situazione generale, tenendo ben presente peraltro che il concetto di bene culturale elaborato in Italia a partire almeno dagli ultimi decenni ha il suo punto di forza proprio in una visione organica di paesaggio, architetture e opere darte, come sembra del resto ribadire la recentissima riunificazione in un'unica direzione generale delle competenze in sede centrale sui beni architettonici e storico- artistici e etnoantropologici.

Antonia d'Aniello (storico dell'arte), Maria Teresa Filieri (storico dell'arte), Glauco Borella (architetto), Alba Macrip (storico dell'arte).



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news