LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Un autosilo dietro il liceo
07-01-2008
Edoardo Meoli

Duecento box auto privati, ottanta posteggi pubblici, un ascensore tra via Marconi e via Milite Ignoto (nella foto) e quattro grandi aule a disposizione del liceo scientifico Nicoloso da Recco. Prevista dal piano urbanistico comunale, da ieri è partita l’operazione destinata a risolvere problemi di viabilità, parcheggio e capienza scolastica in un colpo solo. Il progetto, portato avanti in silenzio da Giuseppe Rotunno, assessore all’Urbanistica, prevede la costruzione di un silo in parte interrato, di sette piani alle spalle del liceo scientifico.
Ogni piano ospiterà 40 box auto privati, per un totale di duecento. L’autosilo, che potrebbe essere pronto già nel 2009, avrà due accessi stradali e pedonali: dal piano terreno all’altezza di via Marconi e dall’alto con una rampa d’accesso in via Milite Ignoto. La vendita dei box rappresenterà il business per l’Immobiliare Lago di Milano e per l’Istituto diocesano di sostentamento del clero, proprietari dell’area in questione e proponenti del progetto. Con questa operazione, calcolando un valore medio di 40 mila euro per box, si arriva a una cifra complessiva di 8 milioni di euro.
Ovviamente l’opera avrà un costo elevato (almeno un paio di milioni di euro), ma i privati sono soprattutto chiamati a mettere a disposizione una contropartita pubblica di notevole valore finanziario. Alla città andranno 80 posti auto in via Milite Ignoto, dove sorgerà un posteggio pubblico a due piani. Inoltre sarà costruito un ascensore che collegherà via Marconi a via Milite Ignoto, offrendo così una comoda alternativa alla scalinata che unisce le due strade.
La novità più rilevante è rappresentata dalle nuove aule per il liceo: «Sono previste quattro grandi aule da 75 metri quadrati ciascuna, su quattro diversi piani – conferma Rotunno – Questi locali saranno organizzati in modo da essere a loro volta suddivisi in due classi da 37 metri quadrati ciascuno. Toccherà alla dirigenza scolastica, a seconda delle sue esigenze, decidere se dimezzare o meno le aule».
Nei giorni scorsi, Rotunno ha presentato il progetto al dirigente scolastico Caterina Sommella, che ha ovviamente apprezzato la possibilità di ottenere nuovi spazi. Tra l’altro l’edificio scolastico è già di proprietà comunale e quindi l’operazione non coinvolge altri enti pubblici.
Per quanto riguarda i posti auto, sul lato levante dell’incrocio tra via Milite Ignoto e via Montefiorito, alle spalle del liceo scientifico e in linea con il livello stradale, sorgerà una copertura su due livelli. Con questi ottanta nuovi parcheggi pubblici si potrà finalmente sgomberare la carreggiata di via Milite Ignoto.
«Chi abita in zona sa bene quali sono le difficoltà di transito lungo la strada, che è inevitabilmente regolamentata a doppio senso, visto che non ci sono alternative – dice Rotunno – Con il parcheggio pubblico potremo togliere le auto in sosta lungo la strada, migliorando di molto la viabilità». Grazie a questo intervento si risponderà alle richieste della Provincia, che in merito alle lottizzazioni collinari di Megli e Maggiolo aveva messo in evidenza le difficoltà viarie rappresentate dalla presenza della “strozzatura” in via Milite Ignoto.
In quest’ottica, l’operazione autosilo-liceo allontana di molto la possibilità che i progetti di edilizia collinare vengano bloccati da problemi di viabilità. Per quanto riguarda la terza opera in contropartita, l’ascensore pubblico permetterà di accedere con minori difficoltà alla collina di Megli.


(05 ottobre 2007)



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news