LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Apre la Villa romana del Tellaro. O è solo propaganda?
17-03-2008
Ercole Noto

Allelujah! Il tam-tam informatico informa che sabato 15 marzo, alle ore 12,00, dopo decenni di oblio, sarà visitabile la villa romana del Tellaro con la ricca decorazione musiva. Un risultato acquisito dopo circa quarant’anni dalla prima segnalazione, grazie anche alla pressione popolare che i cittadini di Noto e le loro associazioni hanno esercitato sulle autorità scientifiche e su quelle amministrative. Bisogna dire che il risultato è stato raggiunto soprattutto per l’impegno profuso dall’amministrazione provinciale di Siracusa e dalla determinazione del suo presidente, il mio concittadino Bruno Marziano. Come egli ha dichiarato, “senza l’impegno finanziario, a copertura totale dei costi, da parte della Provincia, tutto questo non sarebbe stato possibile. Se avessimo scelto, otto anni fa, di attendere i fondi finanziari regionali, statali o europei, ora non potremmo sicuramente celebrare questo evento”, mostrare questo patr imonio che appartiene alla città di Noto, alla Sicilia, al mondo intero. Per chi approfittando delle vacanze pasquali volesse vedere i mosaici della villa romana, deve percorre un tratto della strada nazionale Noto-Pachino; dopo circa otto Km., in contrada Caddeddi, appena superato il ponte sul Tellaro, vede a destra della carreggiata, su una leggera sopraelevazione del terreno, una masseria, al cui interno si trovano i resti della villa romana. “Le strutture pertinenti all’impianto antico sono state individuate in un’area abbastanza estesa all’interno e all’esterno della fattoria. Lo scavo, avviato dalla Soprintendenza di Siracusa nel 1972, non è stato ultimato e manca un’edizione scientifica dei dati emersi dalle indagini” [Carla Sfameni, “Ville residenziali nell’Italia tardoantica”, 2006]. L’organizzazione non sarà certamente al massimo dell’efficienza, ma speriamo che almeno non vengano deluse le aspettative di quanti vorranno visitare l’area archeologica. Non ci saranno supporti audiovisivi e neanche pubblicazioni scientifiche di corredo, ma i mosaici meritano di essere visti. Auguriamoci di non dovervi raccontare un film già visto, ovvero una “prova tecnica” di apertura, dal solito annuncio propagandistico. Le associazioni sono già in stato d’allerta.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news