LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ancora sul Museo di Cuneo e il suo bando
16-07-2008
Fulvio Cervini

Prendo atto delle precisazioni fornite dalla Sig.ra Brignone Anna
Maria - Comune di Cuneo - in merito al bando di concorso per un posto di conservatore del locale Museo Civico, che tuttavia non fanno che confermare il giudizio di perplessit del mio precedente intervento.
Da un lato mi rallegro nel constatare che il concorso non sia
riservato in senso stretto a militari ed ex militari - cosa che
favorisce una partecipazione sicuramente larga di giovani
meritevoli - perch la riserva scatta se vi sono militari nella
graduatoria degli idonei. Il che tuttavia significa, se non ho male inteso, che se in una graduatoria di venti idonei c' un militare o ex militare al ventesimo posto, questi passa davanti agli altri diciannove per il solo fatto di essere un militare o ex militare. Come se si intendesse non gi selezionare il migliore, ma uno qualsiasi degli idonei (fosse anche
l'ultimo, con idoneit risicata), purch militare. Non propriamente una gara leale, insomma, e col sapore della beffa. La cosa mi sembra assai grave: specie quando in gioco un solo posto che richiede un'alta qualificazione tecnico-scientifica, e dunque l'applicazione in sede concorsuale di una deontologia meritocratica ancor pi rigorosa: laddove, cosa non meno discutible, non si valutano n titoli scientifici, n pubblicazioni. Del perch di questa anomalia discriminatoria la Sig.ra Brignone nulla dice, aggiungendo per che nessun militare ha presentato domanda di partecipazione. Naturalmente le crediamo; ma, allora, perch inserire una riserva cos mirata e
cos poco pertinente alla tipologia del posto messo a bando? Che
bisogno c'era di "riservare" il concorso? Per inciso, il concetto della riserva etc. si sarebbe potuto esprimere con altra chiarezza ed altra efficacia. Un bando di concorso deve risultare inequivocabile, come una legge o qualsiasi altro atto ufficiale. Se ha bisogno di telefonate chiarificatrici, un cattivo bando (o una cattiva legge, o un cattivo atto) perch scritto male. Forse chi ha scritto quel bando avrebbe fatto meglio, prima di pubblicarlo, a rileggerlo e a farselo rileggere. Magari si sarebbe accorto per tempo di quanto sia illogico (e controproducente per l'ente pubblico, che rischia cos di
mandare a casa il candidato migliore).



Fulvio Cervini
Universit di Firenze



news

08-12-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 08 DICEMBRE 2017

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

Archivio news