LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Compattatori rifiuti piazza delle Erbe
23-07-2008
Maria Letizia Panajotti (Italia Nostra Padova)

Al Sindaco di Padova Flavio Zanonato

All’assessore all’Ambiente
Francesco Bicciato

All’assessore al Beni Monumentali
Luisa Boldrin

All’Assessore alla Cultura
Monica Balbinot

Al presidente AcegasAps
Cesare Pillon

Al Soprintendente ai Beni Architettonici e al Paesaggio
Guglielmo Monti

Alla Stampa

Quando si cominciò a ventilare l’ipotesi di realizzare due compattatori interrati per i rifiuti in Piazza delle Erbe, quasi a contatto con il Salone, in un primo momento fummo tranquillizzati dal parere negativo espresso dalla Soprintendenza ai Beni Architettonici e al Paesaggio. Ma, come succede per i fiumi carsici, questo progetto scomparve per riapparire qualche mese dopo corredato dalle debite autorizzazioni.
Non può che lascare interdetti la scelta di posizionare due compattatori per rifiuti, che funzioneranno dalle 6 del mattino alle 4 del pomeriggio, di fronte al Salone, l’edificio civile più importante e significativo della città, in una delle più preziose piazze che costituiscono un sistema monumentale che non ha pari in nessuna città italiana.
Pertanto ribadiamo le nostre gravi perplessità che non sono state in alcun modo chiarite dalla relazione tecnica che dovrebbe stare alla base di questo progetto, che se pur richiesta e più volte sollecitata, non ci è stata mai fornita.
Se pertanto non possiamo contestare puntualmente le considerazioni che hanno suggerito di far confluire anche parte dei rifiuti civili dell’Insula del Centro Storico nei contenitori del mercato proprio in piazza delle Erbe, ma sicuramente possiamo contestare la scelta della localizzazione nella piazza.
Ammesso che fosse necessario e indispensabile la scelta di piazza delle Erbe, non si capisce per quale ragione si è scelto di posizionarli proprio davanti al Salone (situazione A nel disegno allegato) proprio davanti al loggiato, in modo tale che i turisti, fino alle 16 del pomeriggio, potranno assistere alla processione dei camioncini e allo sversamento dei rifiuti nei compattatori. Non ci è stata fornita alcuna giustificazione logica per cui i compattatori non si potevano collocare sul lato opposto, più o meno dove sono situati oggi di fronte al lato novecentesco del Municipio (situazione B). Certamente la scelta non è stata condizionata dal “rischio archeologico” che presumibilmente è omogeneamente spalmato su tutta la piazza
I vantaggi della seconda soluzione sono evidenti: nessun problema visivo per chi si affaccia dal loggiato, minor tragitto lungo la piazza dei furgoncini che portano le immondizie e così pure per i camion che devono prelevare e sostituire i compattatori riempiti.
Infine la soluzione lato Municipi avrebbe l’indubbio vantaggio di realizzare lo scavo per i compattatori (ml.5 di profondità per ml.6x20 circa) ben lontano dalle fondazioni del Salone e non come nella soluzione A a soli ml 4,00 dalle fondazioni stesse, cosa che preoccupa gravemente.
Appare quindi evidente che la scelta avrebbe dovuto ricadere su questa seconda ipotesi se non altro per un prudente principio di precauzione.
Se Padova aspira a continuare ad essere annoverata fra le città d’Arte dovrebbe dimostrare una maggiore attenzione nell’evitare di mortificare l’immagine del proprio patrimonio storico artistico.

Distinti saluti
La presidente

Maria Letizia Panajotti



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news