LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LETTERA APERTA A TUTTI I CROTONESI
08-08-2008
Giorgio Greco


Una sorta di aneddoto sulla natura dei crotonesi parla di due persone che trovano una lampada magica e, dopo averla strofinata, il genio chiede a colui che lha trovata di esprimere un desiderio, ma sappi che allaltra persona dar il doppio di quello che chiedi tu.

Dopo aver pensato a tutte le ricchezze possibili e al fatto, per, che lamico avrebbe avuto il doppio, luomo che trov la lampada disse al genio: cacciami un occhio in modo da levarne due allaltra persona.

Forse non il modo migliore per iniziare a esprimere, da crotonese e da appassionato di archeologia, cultura, letteratura e turismo, lo sconforto per quanto accaduto in queste settimane al Museo archeologico di Capocolonna.

Se andate sul sito www.patrimoniosos.it trovate una lettera dellassessore comunale alla Cultura (scusate ma non uno scherzo), Giovanni Capocasale, che quasi quasi stava per stappare una bottiglia alla notizia che il Ministero aveva interrotto la gestione del museo da parte della Provincia di Crotone.

Come pu un rappresentante istituzionale di una citt gloriosa come Crotone esprimersi su quanto sta accadendo a Capocolonna con interventi del tipo: Il provvedimento del ministero, che ne l'esclusivo titolare, un chiaro e forte segnale di contrasto allapprossimazione e alla accondiscendenza, sia politica che amministrativa passata e segna uninversione di rotta per favorire una gestione legittima dei beni culturali, siti nella citt di Crotone.

Che vuole dire lassessore Capocasale con queste parole. Che il suo unico e principale obiettivo da quando diventato assessore era quello di demolire quanto di buono stava costruendo la Provincia di Crotone attraverso la Fondazione Odyssea a Capocolonna?

Che normale che una istituzione possa andare cos, senza alcun criterio se non quello dellautodistruzione, contro unaltra istituzione che tanto ha fatto perch il museo di Capocolonna riaprisse?

Scusate, ma non uno scherzo. Siamo allassurdo. Lassessore alla Cultura del comune Capoluogo che infonde in tutti il sospetto che dietro il provvedimento del Ministero sul museo di Capcolonna ci sia lazione dellAmministrazione comunale, o meglio dellassessore Capocasale. Come pu definirsi istituzione costui. Come pu definirsi crotonese e amante di Crotone e dello sviluppo di questo territorio. Chi rappresenta lassessore Capocasale se non i Saraceni che arrivano sulle coste crotonesi per prendere il bottino e distruggere tutto quello che trovano? E ancora, come si fa a parlare di forte segnale di contrasto allapprossimazione e allaccondiscendenza politica e amministrativa.inversione di rotta per favorire una gestione legittima dei beni culturali. Non abbiamo capito bene: una gestione legittima dei beni culturali, cosa vuole dire ancora lassessore Capocasale? Su gestione legittima e non solo di beni culturali forse i crotonesi avrebbero da dire altre cose, magari in quali palestre si possa giocare liberamente a pallavolo. Magari. Ma queste sono altre storie. E poi chiedo ancora allassessore alla Cultura, Capocasale di spiegare cosa significa: I ripetuti interventi e le richieste di questa amministrazione comunale verso il ministero dei Beni culturali e la direzione regionale puntano alla fruibilit permanente e non occasionale dei beni culturali, proprio ora che iniziata la stagione estiva e la citt accoglie, come ogni anno, importanti e numerosi flussi turistici. E perch la stessa solerzia che ha avuto Capocasale per il museo di Capcolonna non lha avuta per il museo nazionale di via Risorgimento? Forse quello non rientra nei beni culturali e nel livore polemico che meritano lattenzione dellassessore Capocasale?
Ho letto della conferenza stampa del presidente Iritale che stato fin troppo galantuomo nel non usare altra terminologia che quella che lo stile istituzionale impone. Poi, ho seguito, dalle colonne di un giornale, tutta la cronistoria della revoca della gestione del Museo. Quasi come si faceva una volta con lanteprima al cinema, loro sapeva tutto prima. E forse non solo loro sapevano prima. Poi, dincanto, sulle colonne dello stesso giornale, cambiano i toni cambia lo stile, e Capocolonna torna ad essere un luogo incantato e suggestivo dove i corbezzoli nascono spontanei e il profumo invade ecc.ecc. Si torna poeti e si scopre una vena artistica che fino a qualche settimana prima era repressa e soffocata. Cos come repressa e soffocata la libert di alcuni personaggi che per coprire le proprie magagne parlano di guardiani della libert contro il malaffare del potere, ma sono solo pretoriani al servizio di conto terzi. Per! Tra laltro vorrei far notare sia allassessore Capocasale che ai suoi megafoni, che quello di Capocolonna non un anfiteatro, ma un teatro, classico. La differenza esteriore tra un anfiteatro e un teatro che l'anfiteatro di forma ellittica mentre il teatro semicircolare vocabolario della lingua italiana. Il Colosseo un anfiteatro, infatti, il suo vero nome anfiteatro Flavio. Ma cosa volete che importi ad un assessore alla Cultura e ai suoi megafoni questa differenza.

La rinascita culturale di Crotone non pu attuarsi se personaggi istituzionali manovrano per demolire e poi sventolano la bandiera della crotonesit e della legittimit. Lei assessore Capocasale dovrebbe spiegare ai suoi concittadini in che stato si trova oggi il Museo di Capocolonna e che servizi offre. E lo dovrebbe spiegare proprio ora che iniziata la stagione estiva e la citt accoglie, come ogni anno, importanti e numerosi flussi turistici.

Ai miei concittadini chiedo scusa per i toni e per lo sfogo, ma la delusione davvero tanta quando passi giornate intere a lavorare per far fare un mezzo passo in avanti al nostro territorio e poi qualcuno lavora per fartene fare dieci indietro. Come al solito a perderci sono Crotone e i crotonesi, e a farli perdere sono coloro che dovrebbero rappresentare questo territorio. Perci assessore forse farebbe bene a dimettersi prima da crotonese.
p.s. A fine agosto farete leggere il registro con i commenti dei visitatori? E si potrebbe fare una verifica dei numeri?

Giorgio Greco
Laurea in Conservazione dei Beni culturali



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news