LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Enel: ma che fai - la replica
21-10-2008
Isabella Teresi

Caro Gueli,

contrariamente a quanto lei sostiene, in tutto il mondo si costruiscono rigassificatori. Dalla Spagna alla Francia, dall'Inghilterra al Giappone, dagli Stati Uniti al Portogallo. Non è certo una balzana idea dell'Italia. Semmai in Italia abbiamo una ragione in più per costruire rigassificatori; evitare di dipendere solo dai gasdotti che ci collegano a Paesi che non sono tra i pià stabili del mondo. Il 70% del gas che serve al Paese arriva dalla Russia o dal Nord Arfrica:
basta che una di queste arterie per una ragione o per l'altra si occluda e rischiamo di restare al freddo e al buio. Stabilito quindi che non si tratta solo di "cieco" business, ma di infrastrutture essenziali per la sicurezza energetica dell'Italia,
resta da valutare se la localizzazione a Porto Empedocle sia corretta o meno. Deve sapere che le procedure per ottenere l'autorizzazione a costruire un impianto simile sono in Italia particolarmente lunghe e severe. Decine di esperti giudicano la
qualità del progetto dal punto di vista della sicurezza, dell'ambiente, dell'impatto sul paesaggio e sulle attività del territorio. Nonostante quello che lei pensa siamo in una democrazia. Se le istituzioni autorizzano un progetto è perché lo ritengono valido e necessario per la sicurezza energetica del Paese. Del resto, se nemmeno il parere favorevole del ministro Pecoraro Scanio, del presidente del Fai, dei soprintendenti ai beni culturali e archeologici la convincono, non ci riusciremo
certo noi. Sono queti i "potenti" arroganti e spregiudicati di cui parla nella sua lettera?
Guardi che l'unico rigassificatore esistsnete in italia non sorge certo in una zona "povera". Sorge a Panigaglia, presso Lerici, nel Golfo dei poeti. Un territorio conosicuto e amato in tutto il mondo per la sua bellezza. Il rigassificatore è lì da decenni e non ha mai creato problemi al turismo, alla navigazione, alla pesca. E tanto meno alla sicurezza degli abitanti di una delle
Regioni più avanzate d'Italia. E lo stesso posiamo dire per i rigassificatori in Bretagna o in Cantabria o nella rada del porto di Tokyo. Chi è che offende con superficialità e insensibilità e arroganza il lavoro di tanti ingegneri e tecnici
che hanno progettato uno degli impianti di rigassificazione tra i più sicuri e "belli" al mondo? Chi è che offende il giudizio ben meditato di tanti ambientalisti, politici, giornalisti italiani e non che ritengono la nuova infrastruttura un'occasione per la bonifica e lo sviluppo di un territorio da altri devastato e
deturpato?



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news