LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Decreto legge sulla competitivit. Arroganza infinita e spregio totale delle leggi e del buon senso
09-05-2005
Gerardo Pecci, storico dell'arte

Ancora una volta! Ancora un'improponibile vergogna del governo italiano, ancora un attacco al patrimonio culturale, condito di ignobile arroganza politica e di profondissima insensibilit culturale e civile. Questo il senso di alcune norme contenute nel decreto-legge sulla competitivit che conferisce ai "commissari straordinari" il diritto di vita o di morte dei nostri Beni Culturali e Ambientali, in spregio totale a quanto previsto dalla normativa e dalla stessa tradizione storica di tutela del nostro patrimonio di arte, cultura e civilt. Ancora una volta il prof. Settis ha dovuto intervenire duramente e necessariamente, e ha fatto
benissimo, contro una posizione politica indegna di un paese civile, indegna di una tradizione culturale e storica di grandissimo prestigio, penalizzante per un popolo che vede sempre di pi la propria classe dirigente cadere verso un fondo che non ha mai fine, sempre pi in basso, senza alcun briciolo di dignit. Mi dispiace dire queste cose, ma fa male sentirsi beffati da una classe "dirigente" che non sa dirigere se non i propri interessi, sintetizzati magistralmente nella nuova versione del comma 11 dell'Art.5 del Disegno di Legge numero 3344 in cui il Commissario
Straordinario diventa l'unico arbitro dei destini delle opere pubbliche, a scapito del nostro patrimonio di arte e civilt, attraverso la famigerata norma del silenzio-assenso, che tanto scalpore aveva suscitato sulla stampa poco tempo fa. Si tratta di un vile attentato alla nostra Carta Costituzionale, si tratta di un ennesimo atto di profonda e incivile arroganza contro la storia e contro il popolo italiano. E' noto, infatti che l'Art. 9 della Costituzione comporta la primariet
del valore estetico-culturale su quelli meramente economici e di profitto. Si tratta, quindi, di un vero e proprio tradimento alla Costituzione della Repubblica Italiana e di un' ennesima marcia indietro rispetto a quanto era stato assicurato
dal ministro Urbani, segna la carta d'identit di un nuovo ministro, Rocco Buttiglione, "filosofo" al potere, che si presenta alla ribalta della cronaca
politica dei martoriati beni culturali e ambientali in veste ancora pi aggressiva del proprio predecessore. La timida, elusiva e vaga e fumosa risposta del ministro Lunardi all'articolo del prof. Settis del 7 maggio 2005, su "La Repubblica" del 9 maggio, non consente di stare tranquilli, ma di insistere e vigilare perch venga immediatamente cancellata tutta la normativa prevista dal suddetto Decreto-Legge in materia di silenzio-assenso sulle opere che possono concretamente mettere in pericolo i nostri beni culturali, archeologici, artistici e storici e ambientali. In ci concordo con quanto ha scritto Lorenzo Misuraca a nome di "Italia Nostra": che il governo faccia immediata marcia indietro! E' ora di far sentire forte e chiara la nostra decisa e ferrea opposizione a una generale politica cos miseramente squallida da far rivoltare nella tomba grandi studiosi come, per esempio, Ranuccio
Bianchi Bandinelli, Giulio Carlo Argan e Federico Zeri, infangando in tal modo la loro memoria e il loro pensiero di ferrei difensori della nostra arte e della nostra storia culturale e civile.
9 maggio 2005



news

15-02-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 febbraio 2019

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

Archivio news