LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Fiumedinisi Project: i soldi americani e le istituzioni italiane
01-12-2008
Pietro Villari

Gentile Redazione,

scrivo nella qualita’ di direttore degli scavi nell’ambito di un progetto di ricerca statunitense a Monte Belvedere di Fiumedinisi, area archeologica siciliana di eccezionale interesse scientifico. Ormai noto a livello internazionale quale “Fiumedinisi Project”, il programma ha progressivamente coinvolto a vario titolo numerosi colleghi Americani ed Europei appartenenti a vari settori delle discipline applicate alla moderna ricerca archeologica, in buona parte svolte con metodologie e strumentazioni sino ad oggi mai impiegate in Sicilia. Cio’ nonostante, ci troviamo in una situazione che non possiamo sostenere oltre, schiacciati da una parte dalla irresponsabile assenza delle locali amministrazioni comunali e dell’intera classe politica siciliana; dall’altra la Soprintendenza ai BB.CC.AA. di Messina, le cui attivita’ avrebbero dovuto essere commissariate gia’ da diversi anni e che di tutto ha sinora tentato per farci desistere dal continuare nel nostro impegno, sino a richiedere la revoca della concessione di scavo triennale. Non possiamo quindi biasimare i nostri finanziatori privati Statunitensi, che compresa la situazione si sono dileguati assieme al loro milione di dollari, all’entusiastica proposta di acquistare l’intera area per costituire un parco archeologico, di sostenere la ricerca scientifica, e collaborare con le Istituzioni per creare un importante centro di attivita’ turistiche. Di fatto, la nostra opera benefattrice e’ stata progressivamente soffocata dai meccanismi che determinano e regolano il locale degrado sociale, da una serie di eventi anomali verificatisi in relazione all’esistenza nel territorio di un “sistema” di stampo criminale che controlla e spesso tende alla diretta gestione anche delle attivita’ d’interesse culturale. Per quanto possa sembrare incredibile, il quadro e’ questo: un gruppo di studiosi internazionali si trova alla merce’ di un sistema criminale (“white collar crimes”) gretto e arrogante nella sua provata certezza di impunibilita’. Lo diciamo per esperienza: queste consorterie non hanno nulla da invidiare, se non addirittura peggiori, a quelle presenti nella maggioranza degli Stati del cosidetto Terzo Mondo. Qualcuno, forse mosso da un rigurgito di pieta’, ci ha in via amichevole consigliato di cospargerci il capo di ceneri e ammettere pubblicamente la nostra colpevolezza, ripudiando il nostro sistema di ricerca totalmente esente da scelte politiche clientelari, incompatibile con il meccanismo degli appalti pubblici che oggi regolano gli scavi archeologici siciliani, tutti gestiti dalle locali Soprintendenze. Daltronde, cosa ci si puo’ aspettare da un ambiente ove gli esempi eroici sono rappresentati da casi come quello, purtroppo noto ai colleghi dell’Italia Settentrionale, di quei dirigenti del Servizio Archeologico della Soprintendenza di Messina, tra cui una pluripregiudicata, i quali anziche’ essere garantiti al regime carcerario, sono stati temporaneamente trasferiti (firmatario il ministro Rutelli) a soprintendere ad alcune importanti regioni del Nord Italia. Facevano parte di una cinquantina di personaggi (funzionari, politici, imprenditori, professionisti) elencati in una ben circostanziata informativa di reato inoltrata alcuni anni orsono al Tribunale di Messina da un nucleo speciale della Guardia di Finanza. Altri loro colleghi sono ancora ben saldi nelle loro poltrone e anzi qualcuno e’ anche avanzato di grado nell’assoluta locale omerta’ e connivenza. E’ questo l’ambiente innanzi al quale quale stiamo soccombendo. Ringraziando per l’ospitalita’, invio i piu’ cordiali saluti.

Pietro Villari
Direttore degli Scavi dell’Universita’ della South Florida a Fiumedinisi



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news