LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ancora sulla Valle del Giovenzano: idee per una riqualificazione paesaggistica
23-12-2008
Luca Bellincioni

Il problema della Valle del Giovenzano, oggi, che non c' n la volont politica n la capacit imprenditoriale e culturale di avviare uno sviluppo ecocompatibile di questo territorio, non soltanto partendo dalle sue specificit ma anzi migliorandone le qualit e amplificandone le potenzialit. Invece di cementificare banalmente e ottusamente il territorio, non si mai pensato ad esempio di introdurre - almeno a livello sperimentale -coltivazioni estensive di lenticchie e seminativi. Tutti conoscono lo splendore dei Piani di Castelluccio di Norcia, ove, grazie al mantenimento e alla valorizzazione di una coltura economicamente remunerativa ed esteticamente spettacolare al momento della fioritura, si raggiunto un duplice risultato positivo: da un lato lo sviluppo rurale e dall'altro un eccezionale sviluppo turistico, attratto dalla bellezza dei luoghi che proprio l'agricoltura ha reso tali. Anche in Provincia di Rieti, sul vastissimo Altopiano di Rascino, stato promosso un intervento di riqualificazione agro-paesaggistica di questo tipo con risultati sempre pi positivi sotto tutti gli aspetti.
Ebbene, in una vallata cos scarsamente urbanizzata come quella del Giovenzano - e cos ampia, soprattutto nel punto in cui essa si allarga nel grosso pentagono formato dai centri di Ciciliano, Cerreto, Gerano, Pisoniano e la Mentorella - un esperimento del genere potrebbe essere certamente promosso. Ed anche qui si raggiungerebbe il duplice risultato di Castelluccio: da un lato tutta l'agricoltura (decadente o gi decaduta) dell'area ne risulterebbe assai risollevata; dall'altro il paesaggio (oggi costituito per lo pi da pascoli ed incolti) ne uscirebbe completamente riqualificato e migliorato e offrirebbe uno spettacolo talmente superbo da attirare un numero via via crescente di turisti, anche contando la vicinanza con Roma. Ed un peccato che un'idea simile ancora non sia balenata nelle menti di chi amministra la vallata.
E sempre parlando di "riqualificazione", dovendo poi attutire l'impatto delle strutture industriali gi esistenti ai piedi di Cerreto Laziale potrebbe in questo caso essere una soluzione l'installazione di coperture fotovoltaiche sui tetti dei capannoni. Esistono in tal senso gi tecnologie (per lo pi basate sul silicio amorfo) che coniugano la resa estetica e l'efficienza energetica: tali strutture - i cui proprietari dovrebbero essere aiutati dalle amministrazioni locali e non (oltre che dagli incentivi gi esistenti a livello regionale e nazionale) nell'affrontare il costo degli impianti - ridurrebbero sensibilmente il proprio impatto sul paesaggio circostante (soprattutto se viste dall'alto, dalla Mentorella in primis) e realizzerebbero un auto-efficientamento energetico basato su energie rinnovabili, nel pieno rispetto dell'ambiente e delle nuove normative europee (senza contare il sensibile ritorno economico nel giro di vent'anni grazie al sistema del Conto Energia promosso dal GSE).
Va da s che questi progetti - quello della riqualificazione agro-paesaggistica della conca e quello della riqualificazione architettonico-energetica delle strutture impattanti - avrebbero fra l'altro un ritorno di immagine non trascurabile per i Comuni interessati. Si tratterebbe infatti di uno dei progetti di valorizzazione del territorio pi moderni e avanzati del Lazio e non solo. Speriamo dunque che il nostro contributo, che vuol presentarsi prima di tutto come costruttivo e non come una pura e semplice denuncia, possa essere d'aiuto al recupero e allo sviluppo sostenibile della bellissima Valle del Giovenzano e di tutte le aree montane limitrofe.



news

23-09-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 23 SETTEMBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news