LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ancora sulla Valle del Giovenzano: idee per una riqualificazione paesaggistica
23-12-2008
Luca Bellincioni

Il problema della Valle del Giovenzano, oggi, che non c' n la volont politica n la capacit imprenditoriale e culturale di avviare uno sviluppo ecocompatibile di questo territorio, non soltanto partendo dalle sue specificit ma anzi migliorandone le qualit e amplificandone le potenzialit. Invece di cementificare banalmente e ottusamente il territorio, non si mai pensato ad esempio di introdurre - almeno a livello sperimentale -coltivazioni estensive di lenticchie e seminativi. Tutti conoscono lo splendore dei Piani di Castelluccio di Norcia, ove, grazie al mantenimento e alla valorizzazione di una coltura economicamente remunerativa ed esteticamente spettacolare al momento della fioritura, si raggiunto un duplice risultato positivo: da un lato lo sviluppo rurale e dall'altro un eccezionale sviluppo turistico, attratto dalla bellezza dei luoghi che proprio l'agricoltura ha reso tali. Anche in Provincia di Rieti, sul vastissimo Altopiano di Rascino, stato promosso un intervento di riqualificazione agro-paesaggistica di questo tipo con risultati sempre pi positivi sotto tutti gli aspetti.
Ebbene, in una vallata cos scarsamente urbanizzata come quella del Giovenzano - e cos ampia, soprattutto nel punto in cui essa si allarga nel grosso pentagono formato dai centri di Ciciliano, Cerreto, Gerano, Pisoniano e la Mentorella - un esperimento del genere potrebbe essere certamente promosso. Ed anche qui si raggiungerebbe il duplice risultato di Castelluccio: da un lato tutta l'agricoltura (decadente o gi decaduta) dell'area ne risulterebbe assai risollevata; dall'altro il paesaggio (oggi costituito per lo pi da pascoli ed incolti) ne uscirebbe completamente riqualificato e migliorato e offrirebbe uno spettacolo talmente superbo da attirare un numero via via crescente di turisti, anche contando la vicinanza con Roma. Ed un peccato che un'idea simile ancora non sia balenata nelle menti di chi amministra la vallata.
E sempre parlando di "riqualificazione", dovendo poi attutire l'impatto delle strutture industriali gi esistenti ai piedi di Cerreto Laziale potrebbe in questo caso essere una soluzione l'installazione di coperture fotovoltaiche sui tetti dei capannoni. Esistono in tal senso gi tecnologie (per lo pi basate sul silicio amorfo) che coniugano la resa estetica e l'efficienza energetica: tali strutture - i cui proprietari dovrebbero essere aiutati dalle amministrazioni locali e non (oltre che dagli incentivi gi esistenti a livello regionale e nazionale) nell'affrontare il costo degli impianti - ridurrebbero sensibilmente il proprio impatto sul paesaggio circostante (soprattutto se viste dall'alto, dalla Mentorella in primis) e realizzerebbero un auto-efficientamento energetico basato su energie rinnovabili, nel pieno rispetto dell'ambiente e delle nuove normative europee (senza contare il sensibile ritorno economico nel giro di vent'anni grazie al sistema del Conto Energia promosso dal GSE).
Va da s che questi progetti - quello della riqualificazione agro-paesaggistica della conca e quello della riqualificazione architettonico-energetica delle strutture impattanti - avrebbero fra l'altro un ritorno di immagine non trascurabile per i Comuni interessati. Si tratterebbe infatti di uno dei progetti di valorizzazione del territorio pi moderni e avanzati del Lazio e non solo. Speriamo dunque che il nostro contributo, che vuol presentarsi prima di tutto come costruttivo e non come una pura e semplice denuncia, possa essere d'aiuto al recupero e allo sviluppo sostenibile della bellissima Valle del Giovenzano e di tutte le aree montane limitrofe.



news

08-12-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 08 DICEMBRE 2017

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

Archivio news