LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Val Brenta minacciata
04-03-2009
Paolo Mayr e Salvatore Ferrari*

Il 20 settembre 2008 la sezione trentina di Italia Nostra ha organizzato la Giornata Nazionale Paesaggi Sensibili in Val Brenta (a Malga Brenta Bassa, 1265 m s.l.m.), uno dei luoghi più affascinanti dell’omonimo gruppo dolomitico.
Essa rappresenta, infatti, fin dai tempi dei cacciatori mesolitici la via principale d’accesso al Brenta, descritto dai primi alpinisti dell’Ottocento (Freshfield e Payer), in occasione delle loro ascensioni alle cime del Brenta e dell’Adamello.
La valle è compresa nel Parco Naturale “Adamello-Brenta”, istituito nel 1988 dalla Provincia Autonoma di Trento, dopo decenni di battaglie di naturalisti e protezionisti, ricostruite dal prof. Franco Pedrotti nella sua ultima fatica editoriale (Notizie storiche sul Parco Naturale Adamello Brenta, Temi editrice, 2008).
I valori naturalistici e paesaggistici sono unici, fra i più belli e completi del Trentino e di tutta l’area dolomitica. Costituisce storicamente l’habitat dell’orso bruno alpino e ospita tutte le altre specie alpine prioritarie. Nella vicina area di “Plaza (vasta conca prativa e boscata che segna armoniosamente il connubio tra Uomo e Natura con le sue aree coltivate e con le pregevoli costruzioni tradizionali), situata tra la Val Brenta e l’abitato di Sant’Antonio di Mavignola, è stato autorizzato dalla Provincia Autonoma di Trento il passaggio del “collegamento” funiviario tra gli impianti di Pinzolo e quelli di Madonna di Campiglio. Proprio in “Plaza” è prevista sia la costruzione della stazione di raccordo degli impianti che scendono dal monte di Pinzolo (Grual) e che salgono verso Madonna di Campiglio, che la realizzazione della stazione d’arrivo dell’impianto previsto con partenza da Sant’Antonio di Mavignola. Contro la realizzazione di queste infrastrutture nel cuore di “Plaza”, che se realizzate deturperebbero in maniera irreversibile l’immagine e la funzione paesaggistica della stessa, le associazioni ambientaliste trentine da decenni si battono anche con ricorsi giudiziari al TAR e al Consiglio di Stato ed esposti alla Commissione Europea. Vergognosamente quanto richiesto dagli impiantisti ha ottenuto l’avvallo dell’Ente Parco “Adamello-Brenta” ed è stato furbescamente spacciato quale sistema di mobilità alternativa. Recentemente Italia Nostra e Legambiente hanno inoltrato un ricorso straordinario al Capo dello Stato per scongiurare la realizzazione di questo complesso d’impianti che ricadrebbe in uno dei “paesaggi più sensibili” dell’arco alpino.





* Presidente e Vicepresidente della sezione trentina di Italia Nostra



news

21-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news