LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Attacchi ai beni culturali
17-03-2009
I Docenti della Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali dell’Università della Tuscia di Viterbo

La stampa degli ultimi giorni riporta un rinnovato attacco del Ministro dei BCA, Sandro Bondi, rivolto al collega Salvatore Settis, presidente del Consiglio Superiore dei Beni Culturali, e la notizia delle conseguenti dimissioni di questi ed altri autorevoli membri dello stesso Consiglio; e insieme si leggono rinnovate e ingiustificate critiche all’operato delle Soprintendenze Archeologiche di Pompei e di Roma, alle quali, come è noto, lo stesso Ministro ha annunciato di voler imporre un Commissario straordinario, in nome di una conclamata, ma non verificabile situazione di emergenza.
Nel confermare al Presidente uscente e ai suoi colleghi del Consiglio il più convinto apprezzamento per la preziosa opera sinora svolta, dobbiamo nel contempo rilevare come gli attuali problemi di funzionamento delle Soprintendenze derivino sostanzialmente dal recente susseguirsi di confuse riforme strutturali e organizzative, dalla drammatica riduzione dei finanziamenti ordinari ad esse assegnati, e dal progressivo, ormai drammatico depauperamento dell’organico, conseguenza del blocco del turn over e della rarefazione, giunta ormai ad un blocco di fatto, dei concorsi per l’accesso ai ruoli dei tecnici e dei funzionari, verificatasi negli ultimi anni.
A fronte di questa situazione, la nomina di commissari straordinari non costituisce certo la soluzione ai reali problemi esistenti – come del resto l’esperienza maturata a Pompei ha già dimostrato – bensì concorre in maniera decisiva all’opera di depotenziamento e di delegittimazione delle Soprintendenze stesse che chiaramente l’attuale Governo persegue; deprime e demotiva le indiscutibili e riconosciute professionalità che operano al loro interno, apre la possibilità di una vigorosa ripresa degli abusi sul territorio e sul patrimonio architettonico. Non meno grave, a tal riguardo, risulta anche il recente accorpamento della Soprintendenza Archeologica di Ostia a quella di Roma, accorpamento con il quale viene cancellata, dopo 40 anni, la consolidata ed efficace autonomia amministrativa della storica Soprintendenza Archeologica ostiense, che in questo modo rischia pertanto di ritrovarsi commissariata insieme a quella di Roma.
Infine, la prospettata nomina a direttore generale per i musei e le mostre di un manager del quale non risultano specifiche competenze nel campo archeologico o storico-artistico sancisce infine la definitiva mercificazione del beni culturali, ridotti a “materie prime” destinate allo sfruttamento economico anziché alla promozione culturale.
Riteniamo doveroso pronunciarci con forza contro questa concatenata serie di iniziative che di fatto mortificano un apparato istituzionale nella sua struttura e nelle sue componenti tuttora del tutto valido, trasferendone funzioni e competenze ad organismi esterni, a soggetti privati, ad operatori le cui capacità e le cui finalità non saranno più sottoposte al controllo e all’indirizzo degli enti istituzionalmente creati allo scopo, le Soprintendenze. In questa prospettiva le stesse finalità formative delle Università, nelle quali un attivo settore è impegnato nella preparazione dei futuri funzionari e tecnici, vengono mortificate e l’operato stesso di noi docenti viene destituito di significato.
Chiediamo al Sig. Ministro una ulteriore riflessione sui delicati problemi che le sue iniziative affrontano, e l’adozione di misure che restituiscano alle Soprintendenze e ai loro titolari piena dignità e funzionalità operativa, riattivino i normali meccanismi di accesso in ruolo per i funzionari e i tecnici, consentano il ritorno di quella disponibilità di mezzi che è necessaria alla delicata e responsabile opera ordinaria di tutela, ed insieme alla valorizzazione e al potenziamento di un settore che, pur nel contingente momento di crisi, svolge un ruolo fondamentale per la promozione culturale dei suoi cittadini, oltre che di promozione economica.

I Docenti della Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali dell’Università della Tuscia di Viterbo.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news