LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Castiglioncello: addio macchia mediterranea!
25-03-2009
il GRILLETTO

A Castiglioncello, dalla parte opposta del mare,dove ci sono le colline verdi,vi un monte che si chiama Monte Pelato. Vedendolo da Castiglioncello,ha la forma di un trangolo. In cima c' un ripetitore o qualcosa di simile. Solo due strade mulattiere portano lassu',almeno credo. Una proviene da Castelnuovo. Tutte le volte che ci sono stato mi e' capitato di sentire, sempre, la stessa emozione e cio sensazione di libert, purezza e serenit nel vedere il panorama da lass ma subito dopo una profonda tristezza perch questo posto,prima o poi sar trasformato in peggio. Adesso possiamo vedere le cartucce dei sempre eterni cacciatori o distruttori, fate voi. Qualche bottiglia buttata l da un civile bipede umano amante del degrado. Qualche montagnola di calcinacci perch sempre, in Italia, il verde ricorda la discarica. Ci arrabbiamo ma con lo sguardo verso il mare ci tranquilliziamo.
Avevo ragione nel sentire quella tristezza della futura trasformazione per alcuni,devastazione per me.
In cima,stando alle cronache e al malcontento dei cittadini,sorger un albergo e ristorante, le strade saranno allargate e transitate. Le zone alberate pianeggianti,saranno eliminate e trasformate in parcheggi assolati. Il silenzio dar spazio al rumore.
Bravi amministratori.Perch questa trasformazione non l'avete promessa alle elezioni scorse? Poich fra poco,probabilmente non sarete pi l e andrete a casa,lo fate adesso di sorpresa e all'insaputa dei cittadini che sono gli eterni illusi e pagatori di tasse, questo atto offensivo al paesaggio.
L'aria che tira in questa zona marittima ha sempre pi lo stesso odore e colore. Non il blu o il verde e il profumo di mare,caro sindaco e relativa giunta, ma il grigio del cemento e il puzzo delle marmitte. Voi sareste di sinistra? Voi sareste per l'ambiente? Via, siate pi seri e ditelo francamente che queste cose non vanno di moda e sono costose. Come possiamo tirare avanti con i tagli fatti dal Governo? Senza pi l'ici? L'ambiente una cosa superflua che va trasformata in degrado cementificato come per esempio vedasi il porto senza un albero ma solo cemento e rumore.
Complimenti!

il GRILLETTO



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news