LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

INTERROGAZIONE. Ai Ministri per i Beni e le Attivit Culturali e dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
08-04-2009
Fabio Granata

on. Benedetto Fabio Granata

Roma, 31 marzo 2009

INTERROGAZIONE

Ai Ministri per i Beni e le Attivit Culturali e dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

premesso che:

- il colle di Tuvixeddu, la Montagna Sacra, che incorpora la necropoli punica pi vasta del mediterraneo, un monumento mondiale che fa grande sotto il profilo monumentale, paesaggistico, culturale e identitario la citt di Cagliari, la Sardegna e lItalia tutta. Il complesso morfologico allinterno di Cagliari, comprende due colline, Tuvixeddu e Tuvumannu, ed esteso per oltre 60 ettari, comprende innumerevoli peculiarit ambientali per paesaggi e biodiversit oltre ad una eccezionale testimonianza di storia e di archeologia punica e romana;
- nonostante lattivit di cava della Italcementi, protrattasi fino agli anni settanta, abbia devastato larea archeologica con la distruzione di migliaia di tombe intatte ed inferto delle ferite profonde al paesaggio, ancora visibili, sono evidenti imponenti caratteristiche paesaggistiche ed archeologiche che costituiscono uno dei pi rari e straordinari esempi di paesaggio antico, in cui insistono: la pi grande necropoli fenicio-punica del Mediterraneo con pi di 1000 tombe rilevate; un centinaio di rilevanti sepolcri risalenti al periodo romano; cave antiche di calcare e decine di cisterne; uno straordinario habitat rupestre; villini liberty. Ai sensi della legge 1089/39, larea stata tutelata con vincolo archeologico seppur in maniera insufficiente, e solo nel 1996 il vincolo stato ampliato, pervenendo ad una perimetrazione peraltro non ancora adeguata. Nel 1997 stato apposto il vincolo paesaggistico ai sensi della Legge 1497/39;
- nonostante il doppio vincolo le competenti Soprintendenze hanno autorizzato nel 1999 un progetto edificatorio di ben 273 mila metri cubi, nonch il proposito di realizzazione di una devastante strada di scorrimento veloce a ridosso della necropoli, successivamente inserito in un contestato accordo di programma del 2000 tra Comune di Cagliari e imprese private per la costruzione di un quartiere residenziale con 400 appartamenti,
- bisogna evidenziare, inoltre, che il Decreto Legislativo 42/2004 ha introdotto un nuovo concetto di bene paesaggistico quale lunit contestuale. In questa nuova percezione del paesaggio confermata e rafforzata dalle modifiche al Codice, introdotte con il Decreto Legislativo n 63 del 23 marzo 2008, assume grande importanza il processo di ricostruzione della fisionomia storica del sistema dei Colli prospicienti la laguna di S. Gilla, sulle cui sponde sorse la citt fenicia e punica di Cagliari;
- la Regione Sardegna in applicazione del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, ha elaborato nel 2006 il Piano Paesaggistico Regionale, improntato al nuovo concetto di bene paesaggistico per un recupero dellunit ambientale nel suo contesto, inserendo larea di Tuvixeddu Tuvumannu tra le zone da proteggere. Il 21 febbraio 2007 la Commissione Regionale per il paesaggio ha pronunciato una dichiarazione di notevole interesse pubblico in relazione all'intero contesto. Di conseguenza la Regione Sardegna ha adottato il successivo vincolo paesaggistico ed il necessario provvedimento che ha bloccato gli incombenti progetti edilizi e creato le premesse per una operazione di recupero e valorizzazione ambientale e culturale;
- il Tribunale Amministrativo Regionale della Sardegna, in data 8 febbraio 2008, accogliendo il ricorso avverso tale provvedimento presentato dal Comune di Cagliari e da varie imprese costruttrici, ha annullato i vincoli posti dalla Regione. La delibera del Tribunale Amministrativo Regionale a sua volta stata impugnata dalla Regione Sardegna davanti al Consiglio di Stato, VI sezione;
- Il Ministero dei Beni Culturali intervenuto nel Consiglio di Stato a sostegno dei vincoli apposti dalla Regione Sardegna. La recente sentenza del Consiglio di Stato, ha confermato la precedente sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale della Sardegna dell'8 febbraio 2008;
- i giudici del Consiglio di Stato non sono affatto entrati nel merito della questione del valore paesaggistico - culturale dellarea, non di competenza dei Tribunali Amministrativi, ma hanno eccepito circa lirritualit dei procedimenti seguiti dalla Regione per nominare la citata Commissione Tecnica sulla base delle cui risultanze stato successivamente deliberato il vincolo che stato pertanto censurato:
- importante sottolineare che le due universit di Cagliari e Sassari, le associazioni culturali ed ambientaliste ed eminenti studiosi, hanno espresso da tempo una posizione netta sulla eccezionale rilevanza storico - archeologica e, pertanto, sulla improcrastinabile necessit di imporre una rigorosa tutela del Colle di Tuvixeddu a Cagliari, anche alla luce dei recenti rinvenimenti di un gran numero di sepolture, oltre 1.000, di enorme rilevanza scientifica;


si chiede ai Ministri per i Beni e le Attivit Culturali e dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare di conoscere:


- se non intendano immediatamente emanare, con carattere di urgenza, anche di concerto con la Regione Sardegna, un provvedimento che confermi definitivamente il complesso paesaggistico e culturale di Tuvixeddu e Tuvumannu quale sito di preminente interesse pubblico, vista anche lobbligatoriet, da parte dello Stato, dellapplicazione del principio di tutela e salvaguardia dei beni paesaggistici e ambientali, e alla luce delle suddette scoperte archeologiche, di estenderlo anche alle aree sinora non interessate, che oggi pi che mai, a causa dei progetti di urbanizzazione in corso, rischiano di compromesse irreparabilmente un sito di notevole peculiarit archeologica, ambientale, naturalistica e paesaggistica importante non solo per Cagliari, la Sardegna ma per tutto il nostro Paese.




Fabio Granata



Via del Pozzetto 105 - 00187 Roma
tel 06 67608324 / 06 67608698 - fax 06 67608622
email granata_b@camera.it



news

15-12-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 dicembre 2018

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

Archivio news