LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Riaperta il 30 maggio 2009 la chiesa di San Domenico in Teramo
08-06-2009
Nicola Facciolini

Arrivata la revoca dellordinanza di inagibilit dopo il terremoto del 6 aprile. Lannuncio di Padre Rosario Sammarco: Confidiamo che sia presto cos anche per il Santuario della Madonna delle Grazie cui ci lega, oltre che la devozione alla Madonna, anche il comune senso di fraternit nella stessa Regola, con i Frati Minori. Il pezzo rimosso del campanile sar ricostruito?


O porte, alzate i vostri frontoni; alzatevi, o porte eterne, e il Re di gloria entrer (Salmo 24). Nel giorno dedicato a San Giovanna dArco, sabato 30 maggio 2009, ha riaperto le sue porte la chiesa di San Domenico in Teramo, appena in tempo per la celebrazione dei riti cattolici della Pentecoste. Funestata dal terremoto del 6 aprile che ha sconvolto LAquila e due terzi dei luoghi di culto nel territorio provinciale aprutino, la chiesa riapre al culto dei fedeli. Alla fine arrivata la tanto attesa revoca dellordinanza di inagibilit della chiesa di S. Domenico e degli annessi locali Scouts, compresa ovviamente la Casa della Famiglia Laicale Domenicana. E arrivata venerd 29 maggio, via fax, poco prima delle 13 annuncia Padre Rosario Sammarco (fi), rettore del convento dei frati dellImmacolata di Teramo dopo che in mattinata era arrivata la relazione della ditta che ha curato i lavori di messa in sicurezza del campanile. A Dio piacendo, quindi, con la Santa Messa di sabato sera 30 maggio, ore 18, possiamo riaprire al culto la Chiesa. Ma non stato affatto semplice. Ci sono sembrati, in verit, lunghi come anni i giorni che abbiamo dovuto aspettare per avere la relazione tecnica sui lavori, dalla quale rivela P. Rosario stata poi fatta la suddetta revoca dellordinanza. La burocrazia davvero una delle costanti fondamentali dellUniverso. Anche in questo caso abbiamo dovuto telefonare e telefonare e insistere, spiacenti di doverlo fare, perch ci rendiamo conto che ci sono emergenze pi grandi delle nostre, ma consapevoli anche che non si poteva lasciare una chiesa chiusa solo per un pezzo di carta. I frati speravano di avere quel pezzo di carta gi nei primissimi giorni della settimana, per poter annunciare trionfalmente la riapertura ufficiale della chiesa per la data del 30 maggio. La Provvidenza ha disposto, invece, che avessimo il via libera solo nella tarda mattinata di venerd 29 maggio e con una marea di cose da fare per il pomeriggio. Naturalmente, niente toni trionfalistici. Del resto poco consoni a dei frati francescani quali noi siamo spiega P. Rosario ma la gioia, comunque grande, di poter restituire a Teramo uno dei monumenti che le sono pi cari. Non possiamo che confidare, a questo punto, che sia presto cos anche per il Santuario della Madonna delle Grazie cui ci lega, oltre che la devozione alla Madonna, anche il comune senso di fraternit nella stessa Regola, con i Frati Minori. I problemi non sono finiti, cos come le scosse telluriche. Non possiamo dimenticare che, tanto nel caso di S. Domenico, quanto in quello, speriamo prossimo, della Madonna delle Grazie, riapertura non significa che tutto a posto. Significa solo che non c' pericolo a starci dentro. Ma il terremoto ha comunque lasciato i suoi segni e bisogna ripararli. Quali segni? Solo per citare S. Domenico, pare abbastanza urgente una verifica e sistemazione, peraltro gi prevista anche prima del terremoto, dei coppi del tetto; come pure un'operazione di ricucitura di una crepa sulla facciata (anche questa ante-terremoto, ma che col terremoto si aggravata) e poi altre cose ancora. E il campanile? Sono in molti a chiederci se e quando il pezzo rimosso del campanile sar ricostruito. Prima di procedere ad una eventuale ricostruzione bisogner certamente provvedere a diverse verifiche, e soprattutto bisogner tener presente che non bisogna commettere lo stesso errore di costruzione fatto in precedenza, e cio quello di costruire il pezzo senza ancorarlo al resto. Roba lunga.... Speriamo almeno che la nuova scossa a LAquila di magnitudo 3.5, delle ore 4:55 di questa mattina 30 maggio, sia anche lultima.



news

16-07-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 luglio 2019

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

Archivio news