LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia, Punta della Dogana: animali e arte
08-06-2009
Cristina Romieri

Non vogliamo che il Ragazzo con la rana di Charles Ray rimanga permanentemente in Punta della Dogana, non solo perch deve ritornare loriginale e storica lanterna cara ai veneziani (gi abbastanza espropriati), ma anche perch per noi una scultura profondamente diseducativa nei confronti degli animali (non a caso lanimale viene definito qualcosa da uno dei curatori del museo). La rana un essere vivente e senziente, non un oggetto da tenere appeso in testa in gi, quasi a vivisezionarlo mentalmente. Gi nella quotidiana realt subisce torture (a scopi pseudo-scientifici) e sadismi.
Purtroppo troppo spesso larte utilizza gli animali in maniera sbagliata e anche criminale, come nel caso dellartista sudamericano Habacuc Vargas che ha lasciato morire di fame un cane randagio in una galleria, suscitando per fortuna tanta indignazione. Ma anche opere, esibite in varie esposizioni de La Biennale, come il video della sodomizzazione cane/artista di Oleg Kulik, il toro super-estrogenato penosamente trascinato da Dr. Hugo la mucca e il vitello sezionati a met di Damien Hirst, le formiche imprigionate sotto vetro di Yanagi; le migliaia di scarabei utilizzati per un mappamondo di Jean Fabre, lesibizione attuale in una galleria allAccademia di galline ammassate a formare una sfera, i vari animali impagliati di Maurizio Cattelan, che presenta proprio nel nuovo museo di Punta della Dogana uno sconcertante cavallo che esce dal muro.
Ben vengano creativit e provocazione artistica, ma non vogliamo che perpetuino quella logica antropocentrica che riduce gli animali ad oggetti e non esseri viventi con la loro specifica natura e dignit, continuamente calpestate per ogni sorta di tornaconto (artistico compreso). A nostro avviso la vera trasgressione, le vere frustrate al conformismo e alla pigrizia mentale imperante, sta nel cercare un armonioso equilibrio tra gli esseri umani (anche tra loro), la natura e le altre specie viventi. E nel denunciare le terribili realt di violenza, povert ed ingiustizie sociali esistenti al mondo, che sembrano dimenticate nei vari party che costellano le inaugurazioni di questi giorni.
Ovviamente denunceremo ai sensi delle leggi viventi i responsabili, qualora ravvisassimo nelle varie opere ed esibizioni di questi giorni gli estremi per farlo.
un giovane -ha spiegato Pinault a proposito del ragazzo con la rana- che guarda lontano come fa Venezia. Guardare lontano per noi significa soprattutto rispettare gli esseri viventi, rane comprese.

Cristina Romieri Associazione Vegetariana
Venezia, 6 giugno 2009



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news