LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Civate: una.. .montagna di gente sul monte Cornizzolo
31-03-2009
Antonio Brunetti


Centinaia di persone hanno raggiunto, nella giornata di domenica 5 giugno, le vette del monte Cornizzolo in occasione del Cornizzolo Day, una rassegna promossa dalle associazioni ambientaliste del territorio lecchese, in collaborazione con le Amministrazioni comunali dei comuni di Suello, Civate, Valmadrera, Cesana, Eupilio, Pusiano e Canzo. La prima edizione del raduno si svolse nel 2001, quando migliaia di persone si riunirono sulle cime del monte per opporsi al progetto dellex cementeria di Merone, oggi Holcim, che prevedeva lapertura di una cava adibita ad attivit di scavo, sul versante montuoso di San Pietro. Il clamore della protesta indusse i dirigenti dellex cementeria ad accantonare, almeno momentaneamente, il progetto. Il piano cave della Provincia di Lecco, attualmente prevede il monte Cornizzolo fra le possibili aree idonee ad ospitare nuovi fronti cava per attivit industriali. Bench tale possibilit sia al momento remota, le associazioni ambientaliste del territorio, fra le quali il Cai, hanno ritenuto opportuno riproporre levento del Cornizzolo day dopo quattro anni, per non far cadere il silenzio su una questione delicata, in quanto coinvolge vari enti istituzionali, e sulla quale lopinione pubblica ha pi volte mostrato la propria indignazione. A detta degli ambientalisti il progetto della "Holcim", qualora divenisse attuativo, muterebbe radicalmente la morfologia del territorio montuoso sovrastante la citt di Lecco. Come precedentemente ricordato, la questione vede linteresse di vari enti istituzionali, che ad ogni modo non hanno fatto mancare la propria solidariet agli organizzatori del Cornizzolo day. Regione Lombardia, Provincia di Como, Comunit montane del Triangolo Lariano e del Lario Orientale, i Parchi del Segrino, di San Pietro al Monte e San Tommaso, il Coni e la Federazione ciclistica italiana, hanno aderito in modo convinto alliniziativa, oggi come quattro anni fa. Fra questi vi anche la Provincia di Lecco che, ironia della sorte, solidarizza con gli organizzatori ambientalisti nonostante il proprio piano cave, custodito a Villa Locatelli, preveda la possibile apertura di una cava sul monte Cornizzolo.
Ledizione 2005 del Cornizzolo day, oltre a voler ribadire il no degli ambientalisti rivolto a progetto della Holcim, ha voluto altres esprimere un riavvicinamento della comunit lecchese al Cornizzolo, definito da pi parti come la montagna di Lecco. La giornata ha visto limpegno dei partecipanti in attivit didattico-sportive, allinsegna del rispetto della natura. Decine di persone hanno raggiunto il punto di raccordo previsto dagli organizzatori, in Mountain bike, mentre per i pi coraggiosi, nel pomeriggio si avuta la possibilit di cimentarsi con il parapendio.
La nostra iniziativa tesa a valorizzare il monte Cornizzolo, ha commentato il primo cittadino di Suello, nonch organizzatore dell`evento, Giueppe Mauri, inoltre, grazie al coinvolgimento di vari enti, fra cui la Provincia di Como ed il Parco del Segrino, potremo dare vita ad un Ecomuseo del distretto, dei monti e dei laghi della Brianza. Anche la Provincia di Lecco ha manifestato la propria solidariet alliniziativa, finanziando lopera con 50mila euro. E evidente, continua il sindaco Mauri, come la realizzazione del museo abbia una valenza puramente simbolica, in quanto il nostro primo obiettivo rimane certamente quello di eliminare il Cornizzolo dal piano cave della Provincia. Il sindaco Mauri spera dunque di riuscire a vincere unaltra battaglia contro la Holcim, unimpresa che gli gi riuscita recentemente, quando la multinazionale statunitense riconobbe, dopo una querelle burocratica e legale durata oltre tre anni, il proprio obbligo nel provvedere al recupero della valle "Cepelline" a Suello, area nella quale la Holcim conserva tuttora il diritto ad effettuare attivit di scavo. Al momento, conclude Mauri, la valle presente a Suello consente alla Holcim di non guardare con troppo interesse al Cornizzolo. Per evitare che il monte lecchese diventi nel futuro unarea ad uso della "Holcim", le istituzioni sono chiamate a compiere uno sforzo comune, rivolto alla tutela di uno dei monti pi belli della Brianza.




news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news