LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bronzi di Riace - Segnalazione inesattezze nell'articolo in STRILL
19-08-2009
Luca Pagni

Al Direttore Responsabile di STRILL

p.c. al Presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Calabria

Oggetto: segnalazione inesattezze nell'articolo "Quei guerrieri di bronzo in fondo al Mare Jonio..." di Anna Foti,
pubblicato alla pagina web http://www.strill.it/index.php?option=com_content&task=view&id=45998


Buongiorno,
mi chiamo Luca Pagni e collaboro con il Giornale Periodico Telematico 2duerighe
oltre ad essere il responsabile della pagina web sui Bronzi di Riace http://bronzidiriace.style.it/

Ho letto con attento stupore la pagina web http://www.strill.it/index.php?option=com_content&task=view&id=45998
con l'articolo "Quei guerrieri di bronzo in fondo al Mare Jonio..."
firmato da Anna Foti, ma di cui Lei è responsabile in quanto Direttore Responsabile di STRILL.

Anna Foti offre al lettore una visione della realtà distorta e tal volta assolutamente non rispettosa della verità sostanziale dei fatti,
andando forse a violare i doveri imposti dalla lealtà e della buona fede, previsti dalla Carta dei doveri del Giornalista.

Anna Foti parla di una statua "con il viso ricoperto di barba e riccioli, con braccia aperte e una gamba sopravanzante,
con uno scudo sul braccio sinistro, per altro mai esposto al pubblico" operando un maldestro copia/incolla
dalla denunzia del 17/08/1972 di Stefano Mariottini, che parlava anche di statue in "morellato pulito, privo di incrostazioni evidenti".
Sulla stessa denuncia il Sovrintendente Giuseppe Foti annotò con penna rossa di essere stato avvertito telefonicamente
della scoperta alle ore 21 del 16 agosto 1972. Successivamente Mariottini dichiarò di aver fatto la telefonata
quando "era passato da poco mezzogiorno, e mi rispose personalmente il Sovrintendente Giuseppe Foti."
Peccato che se una denuncia ci fu, alle 12,30, era quella del 19 agosto 1972 all'ispettore della Soprintendenza Pietro Giovanni Guzzo.
E mentre la denuncia del 17 agosto risulta scritta con proprietà di linguaggio, quella del 19 denota una marcata influenza d'esplicazione
lessicale tipica del dialetto romano in uso al quartiere Tiburtino dove il subacqueo viveva.

Perché la Soprintendenza fece recuperare i reperti ad un sub che non era archeologo come previsto dalla legge ?

Perché si diede il premio del rinvenimento al sub senza comunicare al giudice del tribunale
che i corredi delle statue figuravano solo nelle denunzie ma non giunsero mai ne a Firenze per il restauro ne a Reggio Calabria ?

Perché non si dice che Stefano Mariottini nato a Roma il 7 dicembre 1941, chimico dipendente della Selenia,
sposò in Calabria Maria Antonietta Pisani, nipote del professor Alcherio Gazzera , amico di Enrico Natoli,
che aveva una linea di parentela con il Soprintendente Giuseppe Foti ?

Scrive Lucio Barbera sulla Gazzetta del Sud dell'1 luglio 1981:
“...A lui (prof. Giuseppe Foti, sovrintendente archeologico per la Calabria, ndr) deputato per competenza,
pervenne, in quell’ormai lontano 16 agosto del 1972, la telefonata che annunciava il prezioso ritrovamento.
A parlargli era Enrico Natoli, un suo parente reggino che ora vive a Modena:
un amico di questi, il chimico romano Stefano Mariottini, inseguendo una cernia, aveva visto emergere il braccio di una delle statue,
dal fondo del mare di Riace, a largo della località Agranci nella zona antistante la scogliera semicircolare chiamata Porto Forticchio.”

Dunque, chi avrebbe fatto la denuncia-telefonata: Stefano Mariottini o Enrico Natoli ?
Perché non si dice che a casa di Alcherio Gazzera la Guardia di Finanza operò un sequestro di ingente materiale trafugato,
e che Alcherio Gazzera fece da garante al Mariottini in Tribunale per l'assegnazaione del premio di rinvenimento ?

Perché non si dice che il Prof. Giuseppe Braghò dà alle Ndrine un ruolo molto marginale in tutto questo ?

Come cittadino, mi sento vittima della disinformazione operata dalla testata STRILL.it di cui Lei è Direttore Responsabile,
vedo messa a dura prova la fiducia tra la stampa e i lettori e chiedo dunque che si operi una «rettifica delle notizie che risultino inesatte"
dando luce alle vere criticità socio-politico-culturali emerse dalle varie inchieste documentali sul possibile trafugamento
di parti dei Bronzi di Riace.

Attendo un gentile riscontro di rettifica.

Roma, 18 agosto 2009

Luca Pagni



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news