LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Arma di Taggia: La "ciminiera" abbattuta
02-11-2009
Claudio Mazza


Nel 2005 segnalavo ai Comuni di Taggia e Sanremo, la situazione di degrado e pericolo per la pubblica incolumit sulla passeggiata a mare, nella zona circostante i Bagni comunali La Fortezza. Non avendo ricevuto una risposta soddisfacente, presentavo un esposto al Prefetto di Imperia.

Con lettera datata 3 novembre 2005, la Prefettura di Imperia scriveva al sottoscritto: Tutta la zona in questione sottoposta a vincolo archeologico e pertanto qualsiasi tipo di intervento deve essere attuato in base alle prescrizioni della competente Soprintendenza, il piano di recupero della stessa area stato inserito nel PRUSST approvato dalla Regione Liguria.

Per chi non lo sapesse, il Prusst il Programma di Riqualificazione Urbana e Sviluppo Sostenibile del Territorio.

Dopo uno scambio di missive, la Prefettura di Imperia in data 21 febbraio 2006 (un anno dopo), indirizzava una lettera al Presidente dellAmministrazione provinciale di Imperia, ai Sindaci dei Comuni di Taggia e Sanremo, al Soprintendente per i Beni Culturali e Ambientali della Liguria e, p. c., al sottoscritto e al Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, nella quale si legge il responso di questo ultimo Ente: Viene comunque sottolineato la necessit di provvedere in tempi brevi al consolidamento definitivo dei luoghi interessati previa verifica geologica della zona. Sono trascorsi tre anni e nulla stato fatto a tutela della pubblica incolumit.

Nel mese di agosto dellanno scorso percorrevo il centro storico di Arma di Taggia. In via San Giuseppe realizzavano dei lavori di ristrutturazione in una villa. Questa bella propriet, che si affaccia pure sul litorale, visibile dalla sottostante passeggiata a mare ed ubicata nella zona sottoposta a vincolo archeologico, a qualche centinaio di metri dalla Fortezza, edificata nel XVI secolo. Sulla recinzione della villa era fissato un telo in plastica, con la scritta: Comune di Arma (anzich di Taggia). Permesso di costruire n. 8506 del 15/03/2007. Ristrutturazione edilizia. Ampliamento e ridistribuzione dellautorimessa e di parte del piano interrato. Sistemazione dellarea verde di pertinenza. Inserimento di vano ascensore esterno recupero di sottotetto a fini abitativi.

Contro la facciata di questa villa signorile, ornata da pregevoli decorazioni architettoniche, costruita negli anni 800 dallIngegnere Innocenzo Comanedi (discendente dellantica famiglia di Maestri muratori, lapidari e stuccatori), hanno realizzato una costruzione in cemento armato, di forma cilindrica dallaspetto di una ciminiera. Questa costruzione di pessimo gusto non era altro che il vano ascensore.

Oltre questo obbrobrio, stato permesso alla propriet di ampliare lautorimessa e una parte del piano interrato ci che ha comportato la costruzione di una soletta in cemento armato; sono stati innalzati muraglioni di cinta in cemento armato, visibili da via San Giuseppe e dalla passeggiata a mare. Questi interventi hanno consentito una cementificazione di questa zona vincolata e, per di pi, costeggiante il litorale.

La settimana scorsa transitavo in via San Giuseppe e passando davanti questa villa, tuttoggi in ristrutturazione (...), con mio grande stupore ho visto che la ciminiera non c pi. E stata abbattuta.

Per fortuna che qualcuno intervenuto per fare abbattere il mostro. A quanto pare rifaranno la gabbia dellascensore in vetro. La facciata di questa bella villa sar comunque deturpata. Mi domando se per salire due piani sia indispensabile un ascensore. Non capisco come la Soprintendenza per i Beni Architettonici della Liguria abbia approvato un tale progetto.

In quanto alle colate di cemento, ci sarebbe da chiedere agli Enti preposti se per Riqualificazione Urbana e Sviluppo Sostenibile del Territorio intendono cementificazione.

LAssociazione nazionale per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale della nazione Italia Nostra, nella persona del suo Presidente di sezione del Tigullio, Anna Maria Castellano, sostiene che la Legge regionale ligure 24/2001 sul "recupero a fini abitativi dei sottotetti esistenti", rappresenta un vero attentato all'integrit architettonica dei centri storici della nostra regione. Il caso di Arma di Taggia lo conferma pienamente.

http://www.leonardo666.splinder.com/


news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news