LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

“Terre di frontiera, ove si scava il basalto…” - Fra Nepi e Mazzano Romano, fra Tuscia viterbese e Tuscia romana.. in Via dei Selci Scuri - Lettera aperta -
11-12-2009
Paolo D'Arpini

Il confine, si sa, è sempre un po' terra di nessuno, ci si trovano contrabbandieri, masnadieri, briganti... Nel confine fra Israele e l'Egitto, ad esempio, scavano tunnel sotto il deserto per esportare armi e guerriglieri, viveri e beni di conforto… Al confine fra Nepi e Mazzano invece scavano il basalto... Sì proprio il basalto, lo conoscete? Ricordate i "sampietrini" i famosi cubetti di basalto che tutti abbiamo ammirato nell'omonima piazza? Le strade dei romani che hanno unito tutto il mondo antico erano costruite con blocchi di basalto... una volta si scavava e si lavorava a mano... od in tempi più recenti aiutandosi con le mine, gli artigiani che sapevano lavorare il basalto erano ricercati e pure riveriti per l'utilità sociale da loro rivestita... poi sopraggiunse l'asfalto e tutto cambiò... Eppure c'è ancora chi usa il basalto soprattutto in edilizia o per opere di decoro ai giardini. Ma ormai non si lavora più a mano... ovviamente l'estrazione è meccanizzata.



E dove lo scavano 'sto basalto per abbellire le ville dei neo ricchi?

Al confine, al confine, in prossimità delle urbanizzazioni selvagge periferiche, a ridosso della capitale.... nella via dei Selci Scuri...



Proprio oggi ho ricevuto una segnalazione su questa attività di escavazione che si svolge vicino Calcata, nei pressi del parco del Treja.



"Ciao Paolo, mi capita di leggere con molto piacere le considerazioni tue e di altri lettori sul tuo blog e lo trovo veramente una bella e viva iniziativa, volevo anche nel mio piccolo partecipare segnalando una "anomalia" dal normale scorrere della vita nei nostri quieti ambienti. Vorrei comunicarti che da non molto tempo verso Mazzano Romano proprio dalla parte opposta della provinciale rispetto alla uscita per le cascate di Monte Gelato ha aperto una cava di basalto che oltre ad avere "aperto" la collina in un modo indegno, andando a deturpare una zona che io credevo fosse di rispetto visto che confina col Parco, crea una successione di mezzi pesanti sovraccaricati di basalto estratto dalla stessa, non mi sono soffermato ma credo che l’estrazione abbia anche un impatto acustico notevole. Ti volevo chiedere se ne sai qualcosa... non credo che tale attività sia stata aperta da molto, chissà se avranno tutte le autorizzazioni del caso? Comunque mi pare una attività di forte incidenza ambientale e che si nota bene anche dalla provinciale, al confine fra Nepi e Mazzano, volgendo la testa verso sinistra .... naturalmente!"



Beh, bisognerebbe chiedere alla Regione Lazio che rilascia le licenze minerarie se per caso ne sanno qualcosa, o forse -visto che l'appartenenza del luogo menzionato è incerta- bisognerebbe indagare presso la Provincia di Roma o quella di Viterbo, presso il comune di Mazzano o di Nepi... Voi che ne dite?



Paolo D'Arpini


http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/12/05/%e2%80%9cterre-di-frontiera-ove-si-scava-il-basalto%e2%80%a6%e2%80%9d-fra-nepi-e-mazzano-romano-fra-tuscia-viterbese-e-tuscia-romana-in-via-dei-selci-scuri/



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news