LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Su un altro articolo del “Corriere della Sera” (5/1/2010)
13-01-2010
Francesco Floccia

“Italia Nostra” piange tristemente sulla realt delle zone terremotate dell’Abruzzo in particolare per la citt dell’Aquila che a distanza di vari mesi dal sisma presenta una grave situazione conservativa specie per quanto riguarda il patrimonio artistico del luogo e gli edifici complessivi del cosiddetto centro storico a rischio spopolamento: varie notizie web lanciano questo preoccupato allarme sullo stato delle cose e sui problemi connessi alla ricostruzione di quanto di artistico e di importante stato deteriorato dall’evento. Altre informazioni web riguardano invece il successo di pubblico e di presenze che in questi giorni di inizio anno riscuotono i grandi centri commerciali situati appena fuori da alcune citt che, offrendo prevalentemente capi d’abbigliamento griffati a prezzi scontati, vivono una grande affluenza di pubblico che viene peraltro accolto – come in una sorta di “Paese dei balocchi” – da negozi, boutiques, locali di ristoro e di confort rappresentanti , cos integrati, un piacevole viatico per trascorrere momenti di tempo libero. certamente un fenomeno commerciale e anche di costume visitare questi luoghi che rapidamente vengono costruiti, pubblicizzati e frequentati da numeri cospicui di visitatori e clienti. Aldo Cazzullo in “Che tristezza quegli outlet”, ‘Corriere della Sera’ web del 5/1/2009, delinea la natura dinamica del fenomeno outlet che forse proprio per gli assai meno funzionali o vivibili ‘centri storici’ delle citt dovrebbero servire da modello onde rinnovarne la capacit di attrazione. C’ dunque chi teme la desertificazione delle citt antiche – e non solo perch terremotate - e chi non vede comunque in questi scenografici e quasi miniaturizzati centri commerciali, realizzati come lindi e coloratissimi borghi di campagna, una buona soluzione per favorire incontri, cultura e pubblica socialit. Peraltro di fronte a Musei prevalentemente deserti o disertati dal grande pubblico, sia nel tempo feriale che i n quello festivo - Musei che seppur bene allestiti non richiamano in gran numero n per scienza n per curiosit persone singole o famiglie in cerca di svago – penso che sia lecito domandarsi che tipo di cultura stia vivendo oggi l’Italia e soprattutto di chi sia il merito di saper scuotere invece energie, attenzione, attrazione verso tali nuove realt di aggregazione turistico-commerciale a discapito totale della classica visita culturale raramente stimolante e invece pervasa prevalentemente di nostalgie e di nozioni celebranti tempi o fatti gloriosi lontanamente vissuti. Negli anni 20 del Novecento Mario Sironi nelle moderne citt industriali, nelle fabbriche, nelle novelle periferie confuse e affastellate del tempo trovava ‘vita’, ‘energia’ l’”habitat” adatto alla sua pittura, “documento pi spietato e crudele, impietoso ed atroce della contemporanea condizione urbana” (in: Cesare De Seta, “La cultura architettonica in Italia tra le due guerre”, Editori Laterza 1972, p. 159). Folle di persone che visitano questi attuali inediti quartieri commerciali rappresentano, a distanza di circa un secolo, un moderno fenomeno spontaneo e popolare che dimostra come sia possibile captare le esigenze di tanti nostri concittadini sapendoli incuriosire, accogliere, seguirli nella loro evoluzione di costume, gusto e sensibilit. 6/1/2010



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news