LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Campania Infelix della “Piscina Mirabilis”
26-01-2010
Mariantonietta Sorrentino

Rai Uno le ha dedicato un servizio di denunzia. La regione l’ha inserita nello spot promozionale. Per i più distratti imperversa il famigerato, si fa per dire, “You Tube” che permette di visitarla senza muoversi da casa. Ma senza i riflettori della notorietà sarebbe rimasta nell’oblìo forse “ab libitum”. Eppure di acqua ne è passata sotto i ponti, metafora quanta mai opportuna!
Infatti calza a pennello a lei, la poderosa “Piscina Mirabilis”, che ,però, dell’aggettivo altisonante ha solo il nome.
Nessun effetto cinematografico poteva ridurla com’è oggi. L’incuria ci è riuscita in combutta con l’oblìo e l’ attenzione negata a quanto pure ci appartiene come Dna. L’avvicendarsi delle stagioni umane ha relegato, ancora una volta, uno dei nostri tasselli nel dimenticatoio.
Eppure quando fu creata,datata I sec.D.C., approvvigionava ( dal punto di vista idrico) l’intera “Classe Praetoria Misenensis”, che detta in soldoni, era nientepopodimeno che la flotta romana di base a Miseno. Gigantesco lo è questo serbatoio abbandonato all’umidità, ai vandali, alla polvere, questa “Piscina Mirabilis” nota come la più grandiosa cisterna romana di acqua potabile mai conosciuta. I numeri le danno ragione: altezza quindici metri, lunghezza settantadue e larghezza venticinque.
Nella navata centrale è collocata una piscina limaria di 20x5 metri, profonda 1,10 metri, una vasca funzionale allo svuotamento e alla pulizia periodica della cisterna.
Il complesso e poderoso serbatoio vantava una capacità di 12.000 metri cubi e approvvigionava una delle due flotte principali che Roma aveva creato per controllare l'intero Mediterraneo. La “Classe Praetoria Misenensis” di stanza a Miseno era la maggiore, visto che il prefetto di ordine equestre, il comandante insomma, era di grado superiore rispetto a quello di Ravenna, sede della seconda flotta romana.
La potente cisterna costituiva il serbatoio terminale, il capolinea del grandioso acquedotto augusteo che, dalle sorgenti di Serino, allocate ad una quota di 330 metri e con un tragitto di 100 chilometri, portava l’acqua a Napoli e nei Campi Flegrei.
Questa realtà è stata location dello spot pubblicitario il cui “claim” è condensato in “Campania così bella che è vera”, e mai come in questo caso la verità è venuta a galla.
La grandiosa realtà è appena un altro dente cariato che “vanta” la bocca della Regione Campania, ovvero la “Piscina Mirabilis”, necessaria alla flotta romana di stanza a Miseno e costruita sul lato nord-ovest del Golfo di Napoli.
Chi ha ricamato lo spot della Regione Campania lo sapeva ed ha sfruttato questa connotazione fiabesca e decadente. Il filmato pubblicitario, che richiama l’attenzione di italiani e stranieri sul megaevento votato al Barocco, ha centrato il bersaglio.
Dopo lo spot la sfida è lanciata tra il tempo, che scorre inesorabile, e la volontà degli amministratori locali e nazionali. Voci malevole dicono che la cultura non porta voti.
Gli ottimisti sperano che sia una volgare diceria priva di fondamento.
Intanto la luna resta a guardare “la Piscina Mirabilis”, tanto per cominciare, appena uno
dei numerosi “denti cariati” della Regione.
Si attende un’ antica Divinità romana, un moderno mecenate, un Fondo Europeo come l’ultimo promettente bando che si legge nel sito della Regione. Chi si metterà all’ opera e compierà il “miracolo” di restituirci quanto ci spetta per “diritto di nascita”?





Altrove certi miracoli son pane quotidiano.
C’è da augurarsi che un'altra tarsia delle nostra storia millenaria sia restaurata, fruibile e riconosciuta nella sua importanza. La gloriosa “Classe Praetoria Misenensis” saprà giudicarci. E non solo quella.





news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news