LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Opere darte in fiera, Caravaggio e Antonello in giro per le sagre paesane
23-02-2006
Paolo Giansiracusa


Agli Organi di Stampa nazionali

Agli Istituti Universitari di Storia dellArte

Ai Gruppi di Tutela e Valorizzazione dei Beni Culturali

--------------------------------------------------------





Il balletto dei dipinti in fiera continua a tutto spiano, questo sembra essere lunico impegno concreto dellAssessorato Regionale ai Beni Culturali della Sicilia.
Il Seppellimento di Santa Lucia del Caravaggio stato spedito a Napoli, poi a Torino, quindi a Roma. Dalla capitale stato spedito a Milano e adesso non si sa dove sia.
LAnnunziata di Palazzo Abatellis e il Ritratto del Marinaio del Museo Mandralisca sono partiti per il Metropolitan Museum di New York.
Il Satiro danzante di Mazara del Vallo stato inviato invece in Giappone.

Dal sito web dellOn.le Alessandro Pagano apprendiamo ancora, senza che a Siracusa se ne sia saputo nulla e senza che agli Organi di Stampa locali sia stata data notizia, che lAnnunciazione della Galleria Regionale di Palazzo Bellomo, nel giorno di vigilia del Santo Natale del 2005, stata esposta nella Chiesa di San Giuseppe a San Cataldo nellambito delle manifestazioni per il 140 anniversario dellelevazione del Comune di San Cataldo a citt da parte del Re Vittorio Emanuele II, avvenuta nel 1865.

Dallo stesso sito dellOnorevole Assessore, per le tristi considerazioni che ognuno potr fare, estrapolo il seguente testo:

Una delle pi famose opere di Antonello da Messina - ha affermato l'assessore Pagano - artista celebrato in tutto il mondo, sar a disposizione dei cittadini di San Cataldo e dell'intera provincia di Caltanissetta. Un evento storico per il nostro territorio, permesso dal nostro grande impegno per restituire a questa parte di Sicilia, troppo spesso relegata a ruoli marginali, quello splendore che merita, in un ponte ideale che unisce San Cataldo a New York. Negli Stati Uniti, infatti, la scorsa settimana stata inaugurata l'esposizione d tre altre opere di Antonello da Messina e a Roma, nel mese di marzo, presso le scuderie del Quirinale, verr allestita la pi grande mostra dei dipinti del pittore messinese del seicento (sic!).

E scandaloso che un dipinto cos degradato come quello siracusano di Antonello vaghi facendo viaggi sconsiderati, anche per secondarie manifestazioni di provincia. Che centrano con Antonello la curiosit e il riscatto (?) della popolazione di un territorio troppo spesso dimenticato?
E un vero peccato che volendo valorizzare i segni della storia locale ci si dimentichi delle sue emergenze. A San Cataldo, se quel 140 anniversario bisognava necessariamente sottolineare con un simbolo artistico, non sarebbero mancate opere di pregio, come ad esempio le sculture lignee di Nicol Bagnasco.

Esorto tutte le istituzioni culturali, tutti gli organi di stampa, tutti gli organi di tutela e valorizzazione dei beni culturali di ribellarsi a questo atteggiamento assurdo che causer danni irreversibili alle opere darte siciliane in continua trasferta.

Roberto Longhi sulla rivista Paragone nel maggio del 1952 davanti ai facili viaggi delle opere darte parl di improvvisazione, scandalosa leggerezza, perch ai dipinti antichi facile causare sollevamenti di colore cos come alle sculture possono essere provocate irreversibili scheggiature.
Lo studioso defin stolida e servile la mania esibizionistica delle opere darte. Le sue testuali parole: mania che, ove non venisse stroncata, finirebbe, oltre agli irreparabili danni materiali, per revocarci stabilmente dal novero delle nazioni culturalmente pi progredite.
Il Longhi con linguaggio tagliente defin dissennata la mania di trainare carrettate di antiche civilt lontano dalle loro sedi proprie.
Quel morbo dei mostraioli degli anni Cinquanta pare sia ritornato e ora infierisce su Caravaggio e Antonello. Se questo esibizionismo non avr fine raccoglieremo cartocci e briciole dei quadri storici, frammenti e cocci delle sculture antiche. Chi pu fare qualcosa per bloccare questa dissennata politica, ai danni dei beni culturali, intervenga. Lo faccia subito. Anche solo un giorno di ritardo potrebbe rivelarsi disastroso.
Se il meccanismo procedesse con la stessa logica cambiando lAssessore lAntonello potrebbe fare il giro delle province siciliane, sarebbe un tour, un show senza pari !!!
Non sappiamo se lAnnunciazione, esposta a San Cataldo, sia ora in procinto di partire per il Quirinale. Il silenzio ancora una volta, come accaduto per la trasferta nissena, circonder i fatti.
Il Direttore del Museo Bellomo, il Soprintendente di Siracusa e tutti gli altri organi interessati al problema diano rassicurazioni, spiegazioni, chiarimenti ad una citt che stanca di subire decisioni esterne, ordini dallalto, disposizioni capricciose utili ad accontentare i ghiribizzi di pochi.

Siracusa 22 febbraio 2006 ore 19.30
Paolo Giansiracusa



news

20-11-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 20 NOVEMBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news