LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VINCOLO AGRO ROMANO: LE VERITA' (NEANCHE TANTO) NASCOSTE
02-03-2010
Silvio Talarico

Da lunghi anni associazioni e comitati locali, riunitisi in un coordinamento, si sono battutti per tutelare ci che resta della Campagna Romana. Chi scrive, rappresentando quel coordinamento, ha prodotto alla Soprintendenza la documentazione per apporre, ai sensi del Codice Urbani, la tutela monumentale sulle Torri dell’Agro, e su altri Beni giunti ai giorni nostri come testimonianza storica e architettonica. Un Patrimonio ricadente per ampi tratti su suoli pubblici e quindi da vincolare “ope legis”. Peccato che le istruttorie per vincolare tutti questi monumenti si fossero misteriosamente bloccate, ad eccezione di qualche manufatto privato tipo ex case cantoniere. E’ il caso di Tor Pagnotta, territorio sul quale, purtroppo, hanno allungato le mani i pi noti impresari romani. E cos capita che il vincolo tuteli la casa cantoniera ma non la Torre, la Chiesa Medievale o i Casali di Bonifica e colonizzazione dell’Agro che sorgono a poche centinaia di metri. Con le debite propo rzioni, come se si vincolasse un muro a Colle Oppio ma non il Colosseo. Prodotta la richiesta, l’allora Direttore regionale, Prosperetti, incaric dell’istruttoria l’ architetto Gnarra, il quale, dopo una approfondita istruttoria supportata da una serie di sopralluoghi, una adeguata documentazione e centinaia di foto, rilevava che ai sensi del Codice Urbani doveva essere applicato sui Beni un vincolo monumentale indiretto, che avrebbe dovuto proteggere tutta l’area circostante inedificata. Dopo un accesso agli atti per di tutta quella documentazione non ci stava traccia e da una comunicazione pervenutami mi si informava che la Torre e la CHiesa erano vincolati “ope legis”, mentre i casali venivano inseriti in una zona di protezione “paesaggistica”. La differenza non da poco: con la protezione monumentale sarebbe diventato praticamente imposssibile costruire la lottizzazione Tor Pagnotta 2 (Caltagirone e soci). IL Vincolo prodotto sull’Agro zona Laurentina Ardeatina, esclude chirurgicamente l’area della lottizzazione Tor Pagnotta 2 ed ad un esame approfondito risulta un’accozzaglia del tipo copia e incolla di vecchie carte. L’ultima speranza che Bondi e Berlusconi intendano far rispettare il Codice Urbani o che la Magistratura intervenga per tutelare quello che avevamo richiesto diventasse un corridoio protetto tra il Parco di Decima Malafede e quello dell’Appia Antica, In tempi di crollo dell’ edilizia e decollo degli alimentari non sarebe male recuperare l’Agro Romano alle aziende agricole e al Turismo. Lanciamo una petizione su Internet per la tutela dell’Agro Romano, chiedendo che diventi Bene protetto.”



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news