LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MUSEO DELLA FARMACIA DI CARLETTO BERGAGLIO GAVI (AL)
29-03-2010
Renato Bino

Il Museo della Farmacia di Carletto Bergaglio, attualmente custodito in una casa privata di propriet degli eredi (moglie senza figli), e' una raccolta, unica nel suo genere che C.Bergaglio, gaviese, storico della sua citt e farmacista per quarant'anni in Portacomaro (AT), di attrezzi medici e farmaceutici e di pubblicazioni storiche del settore, unici al mondo. Nella raccolta di cui sopra sono custoditi reperti di inestimabile valore venale e culturale che risalgono al 2/300 fino al finire del secolo scorso. Inutile dire che tale raccolta, nel settore della storia della farmacia, assolutamente ben nota e diversi sono stati i tentativi di acquisto sia dei singoli pezzi che dell'intero museo da parte di privati ed enti, mentre chi preposto alla tutela istituzionale dei beni culturali in questo "Bel Paese" non mi risulta, nonostante sia dettagliatamente al corrente della presenza di tale struttura unica in Italia e probabilmente in tutta Europa, abbia fatto pi di tanto.....anzi. Il Dott. Carletto Bergaglio che ha speso l'intera esistanza per raccogliere a sue spese reperti, ripeto, unici al mondo ha lasciato detto alla moglie (che nata nel 1926) che vuole regalare l'intera collezione alla comunit Gaviese senza nulla pretendere. Unica condizione che i suoi "gioielli" rimanessero a Gavi e fossero posti sotto il vincolo della Sopraintendenza dei Beni Culturali dello Stato. La "Fortezza di Gavi" sembrava il sito pi idoneo per coniugare entrambe le situazioni. Questa possibilit stata portata avanti dell'Associazione "Amici del Forte di Gavi" la cui principale e pi visibile attivit quella di aver raccolto una schiera di volontari appassionati del Territorio e del Forte che fungono da guide ausiliarie con buon successo, contribuendo in maniera significativa all'incremento dei visitatori della maestosa fortezza genovese del XVII secolo. Nell'ultima assemblea, a cui ho partecipato in qualit, appunto, di guida volontaria, del forte il ns. Presidente ha comunicato ufficialmente alla vedova del nostro illustre concittadino che (certo non per colpa sua che un volontario come noi) per motivi di incompatibilit e di giurisdizione tra gli allestimenti museali ed i beni architettonici non possibile intraprendere la strada che tutti noi gaviesi, amanti del ns. patrimonio culturale, ci saremmo auspicati. Tale impossibilit di "allestimento" alla fortezza, che mi sembra poter ricondurre alla "tragedia" della Burocrazia di questo Sta to e fors'anche alla volont o meglio alla "non volont" di taluni funzionari di questo Stato stesso, porter alla perdita di un patrimonio inestimabile. La vedova, dicevo, ha 84 anni e finch vivr vorr mantenere, ne sono certo, la raccolta a Gavi, ancorche' non visibile per non "tradire" la volont ripetutamente espressagli dal marito quand'era in vita. Ma quando non ci sar pi i suoi eredi, che sono lontani parenti, che non hanno nessun legame con Gavi, cosa faranno? Le richieste, ovviamente, non mancano e sarebbe anche umano cedere alla tentazione di vendere singoli pezzi, assolutamente unici. La mia ultima possibilit quella di costituire un'associazione che possa cercare di smuovere la sensibilit di chi potesse, eventualmente, aiutarmi/ci. Sono abbastanza pessimista tenuto anche presente che, nonostante gli unici due giornalisti di Gavi perfettamente al corrente di questa "definitiva" risposta sul non- futuro del "Museo della Farmacia di Gavi" (gia' segnalato in "allestimento" dalla Guida Touring), non ne abbiano dato pubblca notizia, anche se nessun divieto formale, sull'argomento, fosse stato espresso in sede assembleare dell'Associazione "Amici del Forte". Stante ci chi volesse aiutarmi/ci pregato di mettersi in contatto con il sottoscritto. Renato Bino - gaviese.



news

24-09-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 24 SETTEMBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news