LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Musei e vendite al dettaglio
06-04-2010
Francesco Floccia

Musei e vendite al dettaglio.
Breve commento all’articolo web: “Ecco chi specula sul disastro dei musei” in “Terra” del 3/4/2010: ma perch – almeno per quanto riguarda musei statali decentrati, ben messi ma scarsamente frequentati dal Pubblico – non consentire, anzi incentivare, la presenza nei paraggi dell’edificio di venditori ambulanti che oltre ai prodotti di immediato ristoro e di vivaci, allegri e popolarissimi souvenir potrebbero vendere anche guide, cartoline, depliant attinenti alle Collezioni artistiche del Museo stesso? La loro presenza dappresso all’entrata sarebbe un elemento di richiamo per gli eventuali passanti che ignorando probabilmente l’esistenza del luogo d’arte involontariamente lo disertano. Il problema sarebbe che gli eventuali ambulanti non “fiutando” grandi numeri di pubblico sarebbero loro stessi a non scegliere un sito poco turistico. Pertanto se gi un Museo non merita uno o pi venditori ambulanti di ricordi o pubblicazioni turistiche perch mai un manager dell’editoria d’ar te dovrebbe a sua volta rischiare in un book shop posizionato in un museo senza clienti? Pi che nell’alta e raffinata qualit forse il normale pubblico avrebbe pi curiosit e voglia d’acquisto per oggetti, pubblicazioni – o cibarie – semplici, originali e, come suole dirsi, di facile asporto. Il miglior segnale di liberalizzazione sarebbe il moltiplicarsi spontaneo di bancarelle, ambulanti, edicole, artigiani di strada appunto nei pressi di un museo il che sarebbe la prova che data la grande affluenza c’ necessit di servizi di svago, di ristoro, di informazione. Sono i Musei a creare movimento di pubblico o la vivacit del luogo circostante a favorire la visita – spensierata e disinvolta – a una interessante ma poco nota raccolta d’arte? Secondo me la presenza a fianco all’ingresso del “venditore di stampe” o di “porchetta” a segnalare il successo di pubblico per un museo e non gi l’attrezzato ambiente del concessionario interno che tra possenti cataloghi, riproduzio ni d’arte, eventuali giovani hostess soddisfa il gusto di un selezionato pubblico ma non le piccole e semplici esigenze di quei visitatori che forse vorrebbero solo una sedia, un bagno pulito, una bottiglietta d’acqua, la riproduzione di un carretto siciliano eventualmente con la neve, col carillon e col cavallo impennacchiato.

3/4/2010 Francesco Floccia



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news