LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Fede e antropologia
06-04-2010
Francesco Floccia

Leggere - considerando anche il particolare tempo pasquale - la notizia on line che riferisce “sul perch la Processione del Venerd Santo di Chieti ha le caratteristiche per presentare la sua candidatura a diventare Patrimonio Culturale Immateriale dell’UNESCO” (vedi “Alla scoperta del Venerd Santo di Chieti ”in: TuttoAbruzzo.it - ‎30/mar/2010‎) lascia perplessi soprattutto per quanto concerne la definizione “patrimonio culturale immateriale”: perch non usare al riguardo l’aggettivo “religioso” anzich “immateriale”? Ludovico Antonio Muratori (1672 - 1750) definiva siffatte pratiche popolari “devozioni” collegate intimamente ai sentimenti, alle consuetudini degli individui, agli atti di fede della Dottrina cattolica, un qualcosa cio che aveva valore e significato spirituale, proprio perch lode di secolare preghiera e di meditazione. Nel “Della regolata devozione dei cristiani” (1747) il Muratori considera le tradizioni della festa sorte dal “sabato” vetero- testamentario (“Observare diem sabbati”, S.Agostino) una sostanziale “legge di natura” che “esigeva che ci fosse un tempo determinato in cui l’uomo, persuaso che c’ un Dio suo Creatore e Redentore e un’altra vita dopo la presente, rendesse il tributo di ossequio a questo supremo Padrone, e pensasse daddovero al maggior interesse suo, che quello dell’anima immortale, destinata a un eterno soggiorno nel mondo di l” (Ne: “Della regolata devozione dei cristiani”, Edizioni Paoline 1990, p.190, p.182). I riti cattolici della Settimana Santa esprimono anche il “bisogno del sacro e l’istinto religioso” ma sono soprattutto esperienza concreta del vivere: “La Pasqua del Signore non sia ricordata come un evento passato, ma sia celebrata come una realt presente” (Leone Magno, Sermone 51 in: Pierre Miquel, “La liturgia un’opera d’arte”, Edizioni Qiqajon 2008, p. 133, p. 139): cos la Via Crucis celebrata nel venerd della Pasqua non ricordo, memoria o celebrazione di un “evento st orico del passato, ma attualizzazione di un mistero” (id., p. 139). questa dunque – che si sia filosofi, laici o credenti – la natura intrinseca del rito della passione, la sostanza della processione penitenziale che non si riferisce alla sola persona del Cristo bens riguarda la vita stessa di ciascuno di noi. L’attenzione nei riguardi di una Processione della Settimana Santa necessita della fede vigente e non di cultura acquisita cos come ogni simbolo che accompagni una ‘sacra rappresentazione’ esprime un aspetto doloroso o difficoltoso della vita di tanti individui (una lancia, la colonna, la croce). Non sono in grado di fare catechismo n voglio essere polemico nei riguardi dell’uso dell’aggettivo “immateriale” ma cos come esiste nel campo della storia dell’arte o del teatro o della musica il concetto di “sacra rappresentazione”, non vedo perch nei confronti di un rito cattolico si debba prescindere dal concetto del sacro che sostanzialmente lo pervade attribue ndo cos a un avvenimento religioso “caratteristiche” solo formali seppur meritevoli di diventare ‘patrimonio culturale immateriale’ di una nazione: la Chiesa quando guarda al cielo mette semplicemente in pratica la fede e quindi l’anima di ogni persona (credente e non). Una processione del Venerd santo dunque atto spirituale e non cultura immateriale. 3/4/2010
Francesco Floccia



news

22-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news