LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Comune di Taggia: Oltre le colate di cemento e lo scempio un'offesa al buon gusto italiano
05-05-2010
Claudio Mazza

Nel mese di agosto 2008 realizzavano dei lavori di ristrutturazione in una villa, in via San Giuseppe. Questa bella proprietà si affaccia pure sul litorale ed è visibile dalla passeggiata a mare di Arma di Taggia. Tutta la zona è sottoposta a vincolo archeologico. A qualche centinaio di metri dalla villa si trova la Fortezza, edificata nel XVI secolo.

Sulla recinzione della villa era fissato un telo in plastica, con la scritta: “Permesso di costruire n. 8506 del 15/03/2007. Ristrutturazione edilizia. Ampliamento e ridistribuzione dell’autorimessa e di parte del piano interrato. Sistemazione dell’area verde di pertinenza. Inserimento di vano ascensore esterno recupero di sottotetto a fini abitativi”.

A ridosso della facciata di questa dimora signorile costruita negli anni ‘800, ornata da pregevoli decorazioni architettoniche, avevano realizzato una costruzione in cemento armato, di forma cilindrica dall’aspetto di una vasca per raccogliere l’acqua piovana. Questa costruzione non era altro che “il vano ascensore”.

Nel mese di novembre 2009, transitavo in via San Giuseppe e passando davanti questa proprietà, con mio grande stupore, constatavo che la “vasca” non c’era più. Era stata abbattuta. Chiesi a un operaio, che si trovava sul cantiere, perché avevano abbattuto il manufatto e mi rispose che l’avrebbero ricostruito in vetro.

Qualche giorno fa, passavo in via San Giuseppe e anziché vedere il vano dell’ascensore in vetro ho trovato un grosso tubo metallico posizionato verticalmente contro la facciata della villa. Mi domando se ne valeva la pena (per un solo piano) installare un ascensore e deturpare l’estetica di questa bella villa.

Ciò che deploro non è tanto il pessimo gusto del proprietario, ma il fatto che gli Uffici comunali abbiano autorizzato la costruzione di un tale obbrobrio e di aver permesso l’estensione (a dismisura) dell’autorimessa e i “muraglioni” di cinta, visibili dalla passeggiata a mare; allorché, sovente il Comune rifiuta ai cittadini che possiedono un grande terreno di ingrandire la propria abitazione o di edificare un garage.

http://www.leonardo666.splinder.com/


news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news