LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il Mibac X anche cultura del singolo
00-00-0000
Francesco Floccia

Il Mibac anche cultura del singolo. Dicono le news di queste ore che al festival del cinema di Cannes il Ministro Bondi non andr perch il film-documentario “Draquila” che col sar proiettato “offende la verit e l'intero popolo italiano" (in: La Repubblica web, 9/5/2010: "Draquila offende l'Italia", Bondi non va Cannes”). Un caso politico la decisione del Ministro – come in molti commentano - oppure un normale atteggiamento personale avulso da ogni significato pubblico o censorio? Ministro della cultura vuol dire essere anche ministro nella conoscenza dei comportamenti individuali e quindi non solo dell’arte cinematografica ma della sensibilit umana (antropologica) del pubblico cui un qualsivoglia filmato viene destinato. Raccontare in un documentario presentato in un festival le vicende del dopo terremoto abruzzese diventa necessariamente azione di cronaca dal taglio artistico e quindi oggetto di valutazione critica: il titolo dell’opera in questione evoca l’immaginario, il romanzesco, l’inconscio della paura. Tutti ‘sentono’ il timore e l’oscuro che comunque devono aleggiare in tale opera documentaria: il timore vale per tutti e tutti ne debbono restare coinvolti. E’ consentito invece a un Ministro sfuggire a siffatta atmosfera che la favola/romanzo “Draquila” suscita pur parlando di una recente drammatica realt italiana? Non partecipando alla proiezione di tale filmato il ministro italiano come se non volesse riconoscere l’”etica” di tale opera mentre invece, probabilmente, lascia il posto alla “ voce del s”: nel capitolo “I diversi livelli del male” (“ L’ombra e il male nella fiaba”, Bollati Boringhieri 1995, pp. 109-128), Marie-Louise von Franz scrive appunto che Jung, “ritiene che il Super-io [freudiano] sia identico al codice morale collettivo che, nella nostra societ, legato alla tradizione patriarcale religiosa giudaico-cristiana” (p. 110); ma junghianamente “l’autentica reazione etica invece una sommessa voce interiore, la ‘vox Dei’ o voce del S” . Ecco dunque con la rinuncia ad andare a Cannes si realizza un “conflitto” culturale e non gi politico tra “il codice etico collettivo interiorizzato che varia da una nazione all’altra….e l’istanza etica personale che individuale e non coincide con il codice collettivo” (ibidem). Riconosciamo dunque al Ministro la libert di siffatta scelta culturale: il festival del cinema una manifestazione d’arte verso la quale ciascun cittadino reagisce secondo propri sentimenti, sensibilit, stati d’animo. Ogni prodotto artistico ha contenuti che stimolano autonomamente le coscienze individuali. Sovente le folle applaudono chi descrive scandali ma ogni tanto c’ qualcuno che dissente sia dallo scandalo sia da chi lo denuncia.

9/5/2010



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news