LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ghedi (Bs): in vendita l’ultimo resto di Palazzo Orsini
15-06-2010
Matteo Ferrari

Nel centro storico di Ghedi (Bs) si conservano, in un grave stato di degrado, gli ultimi resti del palazzo costruito tra la fine del XV e gli inizi del XVI secolo per Nicolò III Orsini, all’epoca comandante dell’esercito della Repubblica di Venezia. Le fonti iconografiche e d’archivio restituiscono l’immagine di un edificio ricco ed imponente composto da un lungo corpo di fabbrica, caratterizzato da un porticato sormontato da un loggiato, e da due ali di più ridotte dimensioni, forse destinate a funzioni di servizio. Al suo interno erano cicli pittorici dedicati alla celebrazione del proprietario e della sua illustre famiglia, la cui realizzazione fu affidata almeno in parte a Girolamo Romanino, che qui lasciò la sua prima opera documentata. Nel corso dell’Ottocento il palazzo fu progressivamente demolito, mentre parte dei suoi apparati pittorici e scultorei, rimossi e messi sul mercato, furono ceduti a musei locali (Pinacoteca Tosio-Martinengo, Fondazione Ugo da Como) ed europei (Victoria & Albert Museum di Londra, Magyar Szépmüvészeti Múzeum di Budapest).
Dopo decenni di incurie, dell’antica struttura rimane oggi solo una delle ali, un fabbricato in apparenza anonimo e privo di pregio, la cui proprietà è divisa tra il Comune ed un privato. Nel 2007, alla notizia di una possibile demolizione, il Gruppo archeologico di Ghedi era intervenuto sollecitando la Soprintendenza ad apporre un vincolo di tutela all’immobile, in virtù della sua rilevanza storica e culturale. La situazione sembrò evolvere positivamente. Richiamata dalla Soprintendenza al rispetto delle disposizioni di tutela dei Beni culturali stabilite dal D.l.vo 42/2004, l’Amministrazione siglò una convenzione con il privato per la cessione alla proprietà pubblica della porzione dell’immobile in suo possesso, in cambio di volumetrie esterne edificabili. Nel frattempo maturò anche un progetto di recupero del fabbricato, per la creazione di un centro di documentazione sulla storia locale da porre al servizio in primo luogo delle vicine strutture scolastiche.
Da alcuni mesi, però, un cartello di messa in vendita pende dalle mura dell’edificio cinquecentesco. Infatti, la nuova amministrazione, non ritenendo prioritari l’acquisizione e il restauro dei resti del palazzo, ha lasciato scadere la convenzione con il privato che, a questo punto, può disporre a suo piacere dell’immobile. Il Gruppo Archeologico di Ghedi è così intervenuto una seconda volta, chiedendo chiarimenti all’Amministrazione e riproponendo l’opportunità di apporre un più stringente vincolo di tutela alla Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici per le provincie di Brescia, Cremona e Mantova. Ad oggi, l’assenza di repliche da parte dei due Enti accresce la preoccupazione per la sorte dell’ultimo frammento di Palazzo Orsini, forse destinato a consumarsi nello stato di abbandona in cui versa attualmente.


Matteo Ferrari (Gruppo Archeologico di Ghedi)



news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news