LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

San Gimignano a rischio frana, la provincia investe in tangenziale
30-08-2010
Sistema Informativo sulle Catastrofi Idrogeologiche

domenica 22 agosto 2010

The AVI project - Landslide Database


LANDSLIDE INVENTORY RECORD N. 800205


Administrative information
Region : Toscana
Province : Siena
Municipality : San Gimignano
ISTAT Code : 09052028
Mountain Administration :


Site : San Gimignano - Mura presso la chiesa di S. Agnese
ISTAT Code : 09052028

Site : San Gimignano - Porta delle Fonti
ISTAT Code : 09052028

Site : San Gimignano - Via di Bonda
ISTAT Code : 09052028



General information on the event
Date : 28/3/1985
Physiography : Collina
Activity :
Age :
Velocity :
Previous events : Si
Notes : Il fenomeno interessa il capoluogo. Le zone interessate sono le mura presso la chiesa di S. Agnese, la localit Porta delle Fonti, la localit via di Bonda. Devono essere eseguiti esami approfonditi della situazione idrogeologica. I pochi elementi geometrici riportati in scheda si riferiscono alla zona orientale di San Gimignano dove nel marzo del 1963 un fenomeno franoso ha interessato via di Bonda, ma il dissesto che interessa l'abitato molto pi diffuso ed, oltre ai fattori geologici ambientali, dovuto anche all'essenza stessa di centro storico monumentale. Le antiche mura che contengono ripide scarpate ed i gioielli architettonici interni alla cinta muraria, risalgono all'XI-XII secolo e necessitano a loro volta di appropriati interventi di consolidamento. Nel 1919 si avuto il crollo di un lungo tratto di mura da Porta delle Fonti al Penitenziario. Nell'ottobre 1963 frane e smottamenti interessano l'area di via di Bonda ponendo in grave pericolo anche alcun abitazioni, il Genio Civile interviene con rimodellamenti, terrazzamenti, drenaggi superficiali, iniezioni di cemento e pali lungo le mura in via dei Fossi. Nel marzo dello stesso anno era crollato un campanile del XIV secolo e risultavano puntellate le arcate delle Fonti, la Porta delle Fonti. Pericolanti Porta San Matteo, Porta San Giovanni, i Torrioni di Macchiavelli, di Sant'Agostino, delle Forche, e lunghi tratti delle mura. Sempre nel 1963 sono un sopralluogo dei tecnici della Sovrintendenza di Siena ed un contributo di 5 milioni del Monte dei Paschi di Siena. Del 1976 un progetto dell'Amministrazione comunale per il consolidamento delle mura. Nel 1982 crollano le mura presso il Chiostro di Sant'Agnese il 20 dicembre 1982 frana il versante lungo le mura di levante e risultano danneggiati il Teatro dei Leggeri, il Parco della Rocca, pericolante la Torre del Comune (interventi per 60 milioni). A seguito di una riunione fra i diversi enti locali, la Sovrintendenza ed il Genio Civile, il Ministero dei Beni Artistici e Culturali stanzia 80 milioni. Nel 1985 si riattiva la frana sul versante est lungo via di Bonda, con rischio per le abitazioni in via San Giovanni e per la porta omonima. La frana mostra una nicchia di circa 30 m ed ha prodotto uno spostamento verticale lungo la strada di 15 cm, il fenomeno sembra aver aggirato a monte il consolidamento del 1963. Il Penitenziario da consolidare ed il Torrione di nord-ovest impermeabilizzato. Sotto piazza della Cisterna tutto vuoto e ricco di acqua. Un sopralluogo dei tecnici della Regione propone indagini di dettaglio della situazione idrologica di via di Bonda. Tra gli interventi di risanamento sono stati realizzati: canalizzazioni, iniezioni di calcestruzzo, palificate, travi portanti, terrazzamenti, drenaggi. Sono stati stanziati 5 milioni dal Monte dei Paschi di Siena per il risanamento della citt. Per il risanamento del centro storico sono stati richiesti 100000000 di lire da parte della Pro-Loco al Ministero e alla Sovrintendenza. Il Comune ha acceso un mutuo di 60 milioni al 25 % di interesse con il Monte dei Paschi di Siena.

Catchment(s): Arno - Elsa -



Cartographic information
IGMI maps
IGMI quadrangle : 113 III NO S. Gimignano

Technical maps
Large scale maps: Scala 1:5000 Sigla: 286092
Detailed maps:
Aerial photographs:


Detailed maps
Fuso 32 Coordinate UTM - Nord: 4815030 Est: 665568



Triggering factors
Oscillazione falda
Filtrazione e saturazione
Vibrazioni
Carenze di presidio




Morphological, geological and geotechnical information

Type of failure
Complesso
Crollo

Topographic information
Elevation of divide: 295
Elevation of valley bottom: 170
Slope angle: 4
Slope aspect: Est
Evidence: Buona
Can be mapped:
Direction:
Maximum elevation: 290
Minimum elevation:
Maximum width:
Minimum width:
Lenght:
Area:
Maximum thikness:
Average thikness:
Volume:


Terrain type
Terra


Predisposing factors
Carenze di presidio
Giacitura
Litologia
Crioclastismo


Geological information
Bedrock/Surface deposit: Calcari, sabbie, argille
Lithology: Calcari, sabbie, argille
Formation: Calcare Cavernoso - Sabbie Grossolane - Calcari ad Amphistegina
Type: Informazioni Generali
Description: Il centro storico di San Gimignano posto su di un alto morfologico costituito di Depositi pliocenici (inferiore e medio) marini poggianti in discordanza sul Calcare Cavernoso. I Depositi pliocenici, argillosi alla base, passano con alternanza alle sabbie grossolane al tetto delle quali si trova il Calcare ad Amphistegina, che raggiunge il massimo spessore in corrispondenza dell'abitato. La presenza di questo calcare sabbioso, da compatto a poroso fino a pulverulento, con tessitura varia da calcarenite bioclastica a silt calcareo, fa si che San Gimignano si collochi su un rilievo delimitato da scarpate molto ripide. L'assetto degli strati dei sedimenti pliocenici generalmente suborizzontale con inclinazione verso est nord-est. Attorno a San Gimignano prevalgono i sistemi di fratture e faglie ad andamento appenninico (NO-SE) e subordinatamente anti appenninico (SO-NE) che interseca il precedente simulando un sistema anulare di faglie. Esempi dell'attivit tettonica si hanno lungo il ripido gradino che coinvolge le sabbie ad est della strada tra San Gimignano e frazione Paradiso e nell'incisione per epigenesi del Calcare Cavernoso al Botro Fugnano e Botro della Volta. I movimenti di massa che interessano San Gimignano sono in prevalenza crolli e scorrimenti, i primi interessano i Calcari Amphistegina e le sabbie cementate mentre gli scorrimenti sono legati alla presenza di silt ed all'abbondante circolazione idrica che appare concausa dominante per tutti i dissesti che interessano l'abitato. Il substrato geologico costituito da calcare, sabbia e argilla. In tali terreni si verifica in certi casi una abbondante circolazione idrica concausa dei dissesti gravitativi. Caratteristiche della circolazione idrica nell'accumulo: drenaggio superficiale ad areale libero con permeabilit disomogenea, sorgenti diffuse, pi falde idriche presenti, granulometria SM SC. Caratteristiche della circolazione idrica nella nicchia: drenaggio superficiale ad areale libero con permeabilit disomogenea, sorgenti diffuse, pi falde presenti.


Geotechnical information



Information on damage

To the agricolture

To the livestock


To buildings and the infrastructure
Edifici di interesse artistico - Beni storici e architettonici (Totale)
Infrastrutture di comunicazione - Strada comunale (Lieve)
Edifici civili - Centri abitati (Lieve)
Edifici di interesse artistico - Beni storici e architettonici (Grave)
Strutture di interesse pubblico - Altro (Grave)
Edifici civili - Centri abitati (Grave)
Edifici pubblici - Altri servizi pubblici (Grave)
Edifici di interesse artistico - Musei (Grave)
Infrastrutture di comunicazione - Strada provinciale (Grave)
Infrastrutture di comunicazione - Strada comunale (Grave)

To the people

Landuse
Insediamenti (Presenti)
Infrastrutture (Esistenti)

Estimate of economic damage

Indirect effects
Erosione

Information on damage and remedial works
Il Comune di San Gemignano stato dichiarato abitato da consolidare ed inserito nell'elenco di cui alla L. 445/1908.

Emergency




Documentation
Documents

Does an vent report exist? :
No
References (Legenda)
Reference n.: 93
Author: Almagi R.
Title: Studi geografici sopra le frane in Italia. VOL 1. Parte Generale - L'Appennino Settentrionale e il Preappennino Tosco-Romano
In: Memorie della Societ Geografica Italiana
Volume: 13.
Number:
City: Roma
Year: 1907
Type: Periodico
ISBN or ISSN: 0391-5190
Organization: Societ Geografica Italiana
Pages: 60-339
Tables:
Enclosures: Cartografia
Scale: 1:500.000

Reference n.: 203
Author: Catenacci V.
Title: Il dissesto geologico e geoambientale in Italia dal dopoguerra al 1990
In: Memorie descrittive della Carta Geologica d'Italia
Volume: 47.
Number:
City: Roma
Year: 1992
Type: Monografia
ISBN or ISSN: 88-240-0286-2
Organization:
Pages:
Tables:
Enclosures:
Scale:

Reference n.: 392
Author: Fazzuoli M.; Garzonio C.A.; Rodolfi G. e Vannocci P.
Title: Lineamenti geologici e geomorfologici dei dintorni di S. Gimignano
In: Annali dell'Istituto Sperimentale per lo Studio e la Difesa del Suolo
Volume: 13
Number:
City: Firenze
Year: 1982
Type: Periodico
ISBN or ISSN: 0304-0445
Organization: Istituto Sperimentale per lo Studio e la Difesa del Suolo
Pages: 169-203
Tables:
Enclosures:
Scale: 1:25.000

Reference n.: 746
Author:
Title: La Nazione [1859]
In:
Volume:
Number:
City: Firenze
Year:
Type: Periodico
ISBN or ISSN: 0391-6863
Organization:
Pages:
Tables:
Enclosures:
Scale:

Reference n.: 1009
Author: Fazzuoli M.; Garzonio C.A.; Vannocci P.
Title: Considerazioni sui caratteri strutturali della parte settentrionale della Dorsale Medio-Toscana, nell'area di San Gimignano (Siena)
In: Memorie della Societ Geologica Italiana
Volume: 25
Number:
City: Roma
Year: 1983
Type: Periodico
ISBN or ISSN: 0375-9857
Organization: Societ Geologica Italiana
Pages: 165-183
Tables:
Enclosures:
Scale:



AVI forms
Other S4 forms


S3 Form: SI - View a map

S1 Forms: CEN1991-8-349 CEN1991-8-577 CEN1991-8-580 CEN1991-8-581 CEN1991-8-661

S0 Forms:
Census information
Research Team
Research Team: 8
Input by: Rilevatore: 5
Compilation date: Data di compilazione: 12-10-1992

Reference area
Inventory made by:Progetto Ambiente
Input made by:Progetto Ambiente
Reference area:Toscana
Newspaper:La Nazione



news

23-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news